Calcio Femminile

COVERCIANO. GIACINTI VA IN GOL AL PRIMO MINUTO MA L’ISLANDA RIESCE A PAREGGIARE. OTTIMO TEST PER LE AZZURRE.

Prima volta delle azzurre in amichevole dentro al centro tecnico di Coverciano.

Le azzurre di Bertolini dopo la qualificazione ai prossimi europei tornano in campo contro l’Islanda in amichevole. Le 11 azzurre partono subito alla carica e dopo 50 secondi passano in vantaggio con Giacinti, la milanista è brava a sfruttare il pallone sfuggito alla difesa e ad insaccarlo. Al 3′ ammonizione di Halldórsdóttir per un pestone ai danni proprio della marcatrice azzurra.

Il vento forte che soffia sul campo Enzo Bearzot complica la vita alle islandesi che si ritrovano a lottare il doppio per lanciare un pallone lungo oltre la metà del campo. Le italiane dopo il gol gestiscono la gara e attendono le avversarie, buone incursioni da parte di Annamaria Serturini che mostra il suo carattere e la sua velocità. Al 30′ rischio per la difesa italiana, l’ex milanista Thorvaldsdòttir prova il destro ma Giuliani risponde con la mano aperta e la difesa allontana.

Al 40′ pareggio con proteste, dopo l’atterramento di Serturini le islandesi non mettono fuori il pallone per permettere l’intervento dei sanitari nei confronti della centrocampista italiana, l’azione prosegue e la difesa italiana si fa sorprendere dal tiro di Vilhjálmsdóttir, Giuliani prova a salvare ma il pallone finisce in rete. Il primo tempo si conclude 1 a 1 dopo due minuti di recupero.

Nella ripresa l’Islanda utilizza subito un cambio, Kristjánsdóttir lascia il posto in difesa a Árnadóttir. Fischio d’inizio e l’Italia tenta subito di tornare in vantaggio con due palloni insidiosi, entrambi finiscono a lato. Islandesi molto più frettolose in fase di costruzione. Al 57′ due sostituzioni tra le fila azzurre, esce Sara Gama ed entra Elena Linari, che torna in una partita ufficiale dopo l’infortunio; Esce anche Valentina Cernoia che lascia il posto a centrocampo a Benedetta Glionna.

Al 59′ Jóhannsdóttir si infila in mezzo alla difesa azzurra, il palone viene recuperato ribaltando l’azione, Glionna in velocità serve Giacinti che prova a piazzare un cross al centro ma la palla finisce tra le braccia del portiere. Al 65′ terza sostituzione azzurra, esce Martina Rosucci ed entra la marcatrice nell’allenamento congiunto di domenica, Arianna Caruso. 5 minuti dopo girandola di cambi anche per la nazionale Islandese, Escono Gísladóttir e Vilhjálmsdóttir ed entrano Albertsdóttir e Gunnlaugsdóttir.

Al 71′ Serturini come una scheggia entra in area ma non calcia cercando una compagna che non c’è ed il portiere ringrazia per il passaggio. La gara rallenta e diventa una gestione di forze da parte di entrambe le formazioni, dunque i due mister optano per altre sostituzioni mandando in campo per l’Islanda Jensen per Torvaldsdóttir e per le azzurre Soffia, esordio per la giocatrice della Roma, al posto di Bartoli e Agnese Bonfantini al posto di Annamaria Serturini.

all’81esimo occasione da punizione per l’Italia, Giugliano mette il pallone sul secondo palo, Linari ci prova di prima ma non riesce a centrare lo specchio della porta. L’Islanda opta ancora per un cambio a 7 minuti dalla fine per tentare il tutto per tutto facendo uscire Hauksdóttir ed inserendo Tómasdóttir.

Nel recupero Italia in affanno, Elena Linari perde palla regalandola a Jensen che dalla distanza prova un tiro insidioso che Giuliani mette in angolo.

Al termine della partita applausi per entrambe le nazionali, ottimo test per l’Italia anche se in qualche occassione ha sprecato e si è messa da sola in difficoltà, Per l’Islanda buon test nonostante la tanta gestione e gol preso dopo appena 52 secondi.