Calcio Femminile

MONZA. UEFA WOMEN’S LEAGUE 20/21. IL CHELSEA AMMINISTRA L’ATLETICO MADRID E PASSA GLI OTTAVI.

La partita valida per i 16simi di Champions League femminile si è disputata nello stadio U-POWER STADIUM di Monza.

Le squadre in campo Atletico Madrid e Chelsea, che negli incontri precedenti hanno ottenuto un equilibrio perfetto. Il Chelsea conta sul il primo posto con 41 punti in classifica vantando la miglior difesa della della Premier League Inglese e il 2 a 0 maturato all’andata. Mentre l’Atletico Madrid è quarta nella Primera Iberdrola in cui ha concesso solo 16 reti alle avversarie.

Le squadre in campo.

Atletico Madrid:1 Lindahi, 2 Kazadi, 4 Aleixandri, 5 Van Dongen, 6 Castellanos, 8 Ludmila, 15 Meseguer, 18 Duggan, 20 Santos, 29 Nkout.

All. Jose Luis Sanchez Vera

Chelsea: 30 Berger, 4 Bright, 8 Leupolz, 9 England, 10 So-Yun Ji, 14 Kirby, 18 Mjelde, 20 Kerr, 21 Charles, 23 Harder, 25 Andersson

All. Emma Hayes

Direttore di gara: Stèfanie Frappart(Francia).

Il calcio di inizio affidato all’Atletico che a e Atletico Madrid che attacca dalla sinistra della tribuna.

Il Chelsea in maglia bianca e l’Atletico rosso e bianca.

Primi minuti di gioco e sostanziale equilibrio in campo, in evidenza la 29 Nkout che attacca sulla fascia sinistra e sta mettendo in difficoltà la difesa del Chelsea.

Hardar dalla distanza prova a sorprendere Lindahi, palla a lato. Un minuto dopo ci prova So-Yun di testa su cross, ma Lindahi para facile.

Nkout ha intanto cambiato posizione e attacca sulla fascia destra, corner per l’Atletico, ma nulla di fatto.

Affonda la 14 inglese, Kirby e dopo un contrasto obbliga la difesa a mettere la palla fuori.

Nhout sempre in evidenza per le spagnole, ma il suo tiro si spegne fuori dai pali altissimo sulla traversa.

L’Atletico Madrid al 20à ha rischiato per un retropassaggio non particolarmente azzeccato e Lindahi ha salvato con i piedi un possibile autogol.

Una azione prolungata delle Inglesi ai limiti dell’area spagnola si è spenta con un tiro di Bright sulla schiena della difesa.

Atletico poco incisivo nella prima mezz’ora di gioco, si affida sempre più alle giocate individuali di Nkout, ma è la difesa inglese a fare la differenza e permette alle attaccanti di saltare in centro campo per portarsi nell’area spagnola.

Santos prova dalla distanza a sorprendere Berger con un tiro basso che, però è facile preda della 1 inglese.

Al 38° sugli sviluppi di un corner Meseguer prova dalla distanza, ma Berger si allunga e riesce, non senza difficoltà, a bloccare a terra.

Al 41° England lascia il campo per un infortunio subito a inizio partita, che ne ha condizionato la prestazione, fino alla decisione di abbandonare il campo.

Raitan in sostituzione di England.

Calcio d’angolo al 45° per L’Atletico che spreca e favorisce il contropiede delle Inglesi, fermate solo in area di rigore.

Il Chelsea nel primo tempo ha saputo organizzare meglio il gioco, in attacco e in difesa mentre l’Atletico Madrid in evidente difficoltà si è affidata alla sola capacità difensiva, in attacco è stata Nkout dipendente.

Secondo tempo.

Il secondo tempo non ha riservato grandi cambiamenti in campo, l’Atletico non ha cambiato passo e neppure gioco mentre le inglesi sono partite con decisione in attacco.

L’ Atletico guadagna due calci d’angolo che, però non si concretizzano.

Entrano la numero 16 Ajiabade e 30 De la Cruz per l’Atletico fuori 8 Ludmila e 15 Meseguer.

Occasione per l’Atletico, protagoniste Kazadi, Castellanos e Nkout che atterrata in area mantiene la palla, che tira altissima da breve distanza. L’Atletico con i nuovi inserimenti sta cambiando volto, si presenta più spesso e organizzato davanti ala porta difesa da Berger.

Per Atletico entra 12 Strome 26 Garcia per 2 Kazadi e 6 Castellanos

Per il Chelsea 7 Knaak per 23 Harder

Attacco dell’Atletico e fallo di mano ai limiti dell’area, il direttore di gara concede il vantaggio che non si concretizza, dalla distanza alto sulla traversa.

L’Atletico ha cambiato passo e impostoi il gioco al Chelsea, guadagna un calcio di rigore al termine di una azione prolungata in area inglese. Al tiro la numero 18 Duggan, forte ma centrale, Berger si oppone con i pugni e para, occasione sprecata dall’Atletico di portarsi in vantaggio.

Cambio di fronte e rigore per il Chelsea, si incarica del tiro 18 Mjelde che non sbaglia con un tiro angolato e potente porta in vantaggio il Chelsea.

Per l’Atletico entra la 21 Laurent per la 18 Duggan. Le spagnole in attacco per riagguantare il risultato, le inglesi controllano e difendono. Per il Chelsea entra la 3 Blundell per 10 So-Yun Ji

Il Chelsea insiste in attacco e mantiene la palla lontana dall’area di rigore difesa da Berger.

L’Atletico al termine di un azione con un tiro crosso dall’angolo serve la 21 Laurent che porta il risultato in parità. Atletico Madrid 1 Chelsea 1 e la partita finisce con il triplice fischio dell’arbitro un minuto dopo consegnando l’acceso ai quarti alle inglesi.