ALESSANDRIA

MATERA. POLIZIA DI STATO. IL PACCO E’ SERVITO, MA ERA UNA TRUFFA.

Matera: arrestati 2 truffatori in trasferta

operazione di polizia

La Squadra mobile di Matera ha arrestato per truffa due giovani di 21 anni residenti a Napoli, ma in trasferta a Matera truffare anziani incolpevoli e inconsapevoli di essere vittime di una truffa.

Le truffe hanno coinvolto numerose persone anziane con la solita tecnica della telefonata che avvertiva dell’arrivo di un pacco dono da parte di un nipote o un parente lontano che, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, erano impossibilitate ad andare da loro per una visita di cortesia e portargli il pacco in dono.

Gli anziani contattati telefonicamente dal gruppo criminale venivano “convinti” a pagare al “corriere” un corrispettivo in denaro, a titolo di contributo, per le spese di viaggio sostenute dal corriere per la consegna del pacco.

I truffatori si erano specializzati a bloccare la linea telefonica per impedire alle vittime di verificare la veridicità della richiesta contattando direttamente i loro familiari.

Gli anziani, nella impossibilità di contattare i familiari, ricevevano nel frattempo la visita del finto corriere che per la consegna dei pacchi chiedeva somme di denaro che potevano variare dai 500 ai 5mila euro mentre per gli anziani si prospettava l’amara sorpresa all’apertura del pacco che conteneva del riso e altro materiale di nessun valore.

I poliziotti incrociando i dati dei tabulati telefonici, delle telecamere di videosorveglianza e delle targhe automobilistiche presenti sotto le abitazioni delle vittime sono riusciti ad identificare i due finti corrieri.

Tra le vittime dei truffatori una donna anziana residente vicino alla Questura che provvista di telecamere perimetrali ha ripreso in diretta la consegna del pacco truffa.