ATTUALITA'

QUARGNENTO. CORTE COSTITUZIONALE:A GIANNI VINCENZI E ANTONELLA PATRUCCO NESSUNO SCONTO DI PENA, SE GIUDICATI COLPEVOLI.

La Corte costituzionale ha stabilito che il processo per la strage di Quargnento non avrà rito abbreviato e non ci saranno sconti di pena per i coniugi Vincenti e Patrucco se giudicati colpevoli.

La Corte Costituzionale, con la sentenza sulle questioni sollevate dal Tribunale, ritiene fondate le questioni sull’inapplicabilità del giudizio abbreviato ai reati punibili con la pena dell’ergastolo. 

La decisione della Corte è importante perché liquida definitivamente il rischio del rito abbreviato e gli sconti di penna per il processo della strage in cui furono uccisi tre Vigili del Fuoco a Quargnento.

I coniugi Gianni Vincenzi e Antonella Patrucco nel processo sono inputati per omicidio volontario e proseguirà in Corte di Assise con rito ordinario.

La decisione della Corte, sicuramente non restituirà le vittime alle loro famiglie, ma renderà loro giustizia per una morte assurda e non commentabile dei tre Vigili nel cascinale di Quargnento.