ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. ALESSANDRIA 2 PIACENZA 0. PARTITA MOLTO COMBATTUTA PER ENTRAMBE LE SQUADRE.

Il fischio di inizio della partita Alessandria-Piacenza alle 17,30 valida per l’11^ giornata di campionato di Lega Pro.

Nel Piacenza dopo essere stati accertati due casi positivi al Covid la Lega ha accettato l’istanza presentata dalla società per posticipare l’inizio della partita.

In campo per i grigi: Pisseri, Celia, Cosenza, Parodi, Castellano, Eusepi, Di Quinzio, Arrighini, Prestia, Casarini, Bellodi.

All. Angelo Gregucci

Piacenza: Vettore, Renolfi, Bruzzone, Pedone, Corradi, Palma, Battistini, Lamesta, Galazzi, Gonzi, Simonetti.

All. Vincenzo Manzo

Direttore di gara: Michele Di Cairano di Ariano Irpino.

Alessandria che sttacca da destra ecalcio di inizio affidato ai bianco rossi, che partono immediatamente in attacco e grigi che difendono.

Grigi in profondità, ma è il Piacenza che in contropiede obbliga Pisseri ad una presa a terra che provoca lo scontro con un compagno di squadra.

Pisseri infortunato che necessita dell’intervento dello staff medico.

La partita riprende con tentativi di entrambe le squadre per sbloccare il risultato. Esce Prestia dolorante alla coscia, all’11°, per il 20 Blondett.

Al 14° ci prova Blondett appena entrato, ma la difesa respinge e innesca un tentativo di contropiede che Eusebi intercetta e neutralizza spedendo la palla in tribuna.

Al 19° il Piacenza ci riprova con un tiro cross tra le braccia di Pisseri.

Al 21 gran lavoro di Celia sulle fasce con tentativo di sfondamento, guadagna un angolo che Eusebi di testa sfiora la traversa difesa da Vettore.

Al 37° la grande occasione per i grigi che su calcio di punizione battuto a favore di un compagno arretrato a centro campo che ci prova con un gran tiro dalla distanza, ma Vettore si oppone con i pugni. Palla intercettata in area dai grigi che ci provano di prima con una sforbiciata, Vettore si oppone nuovamente e respinge sui piedi di Eusebi che di prima tenta il tiro, ma difesa fa muro e l’azione si spegne.

Andrea Arrighini al 41°,servito sulla fascia, si lancia in una velocissima discesa solitaria, scarta due avversari e solo di fronte al portiere lo scarta e segna il vantaggio dei grigi.

Al 45 rischio per i grigi Pisseri si oppone e manda alto sulla traversa in corner.

Da registrare nel primo tempo il gran lavoro svolto da Celia sulla fascia che permesso ai grigi di attaccare l’area piacentina.

Il secondo tempo inizia con la reazione dei piacentini che non intendono congelare un risultato a loro sfavorevole.

Il Piacenza opera un doppio cambio al 57° e l’ultimo al 74° nel tentativo di cambiare le sorti della gara.

Ma la prima vera occasione da goal è per i grigi al 58° con Parodi che di testa cerca in piena area bianco rossa un compagno che, però non trova.

Al 63° Matteo Rubin si lancia in una lunga discesa solitaria sulla fascia alla sinistra della sua area di campo, serve con un cross i compagni già posizionati nell’area piacentina che non sbagliano e Andrea Arrighini si fa trovare pronto di testa per raddoppiare le marcature.

Alessandria 2 Piacenza 0

Al 78° doppio cambio per i grigi .

80° giallo per Blondett

81° giallo per Pisseri per perdita di tempo

Sul finale di partita gli schemi saltano e la partita finisce 2 a 0 per i grigi.

fotoservizio PhotoAgency/Andrea Amato

http://www.photoagency-quotidianoonline.com