Mese: ottobre 2020

GENOVA. POLIZIA DI STATO. ARRESTATI CINQUE RAPINATORI IN TRASFERTA.

Genova: rapinatori in trasferta dalla Lituania identificati e arrestati

Con pistola in pugno e arnesi per lo scasso hanno assaltato una gioielleria del centro di Rapallo, vicino Genova, lo scorso anno.
Destinatari di un mandato di arresto europeo sono stati individuati e arrestati a conclusione dell’indagine della Squadra mobile di Genova che è riuscita a risalire agli autori della rapina.
Tre hanno agito fisicamente all’interno della gioielleria, un quarto uomo faceva da palo e l’ultimo è il componente della banda destinato ad effettuare i diversi sopralluoghi prima di mettere in atto il colpo.
Tutti di nazionalità lituana i cinque banditi erano in trasferta in Italia per compiere rapine.
In quell’occasione, dopo aver razziato la gioielleria di 18 orologi Rolex, i rapinatori sono stati costretti a lasciare il bottino e a fuggire perché inseguiti dai diversi villeggianti, presenti in quei giorni nella cittadina ligure che, noncuranti dell’arma impugnata dai criminali, hanno chiamato la Polizia.
Gli investigatori, attraverso le testimonianze e le videoriprese sono riusciti a ricostruire gli spostamenti dei rapinatori fino a risalire alla loro identità.
L’attività d’indagine è stata supportata dalla divisione Si.Re.Ne. del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia che ha rintracciato i 5 criminali all’estero.
Rintracciati in Spagna, Repubblica Ceca e Lituania, i cinque sono in attesa di essere estradati in Italia.
Olivia Petillo

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. ATTIVITA’ DI CONTROLLO NELLE STAZIONI DEL PIEMONTE E VALLE D’AOSTA.

Questura di Alessandria

COMUNICATO STAMPA

“Bilancio settimanale dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni e sui treni in Piemonte e Valle d’Aosta”

3.901 persone controllate, 15 indagate, 906 persone con precedenti. 48 veicoli controllati, 274 pattuglie impegnate nelle stazioni e 4 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori. 27 i servizi lungo linea e 18 di Ordine Pubblico.

Questi, i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. Durante la settimana si è svolta altresì l’operazione straordinaria RAIL Safe Day, finalizzata al contrasto dei comportamenti scorretti in ambito ferroviario, tra cui gli attraversamenti dei binari e l’indebita presenza in aree ferroviarie di servizio.

Sono stati 128 gli operatori impegnati nelle stazioni del Piemonte e Valle d’Aosta che hanno effettuato servizi in 31 stazioni dislocate in entrambe le Regioni.

Gli Agenti Polfer hanno attuato controlli per prevenire le condotte a rischio incautamente adottate dai viaggiatori, non solo nelle stazioni maggiormente interessate da traffico ferroviario, ma anche in quelle non presenziate quotidianamente.

Per quanto riguarda la Provincia di Alessandria, gli operatori della Sezione Polfer hanno denunciato un trentaseienne romeno residente a Milano resosi autore del reato di evasione.

L’uomo, sottoposto alla misura della detenzione domiciliare emessa dalla Procura di Milano in corso di validità, è stato rintracciato all’interno della stazione al di fuori della fascia oraria in cui era autorizzato a brevi uscite, violando di fatto le prescrizioni a lui imposte.

ALESSANDRIA. L’ACF ALESSANDRIA NON PARTE PER LA SARDEGNA, TUTTE LE PARTITE SONO RINIVATE.

L’Acf Alessandria non incontrerà il Caprera. La Serie C si ferma.

Barbara Di Stefano, 3 gol in 3 partite (Foto Andrea Amato – PhotoAgency)

Doveva essere la giornata della trasferta in Sardegna con l’obiettivo dei tre punti, è invece la regione isolana ha anticipato i tempi chiudendo già settimana scorsa i confini. Anticipando anche i nuovi DPCM.

Il governo invece ha deciso di sospendere tutte le attività sportive non professionistiche, mettendo in mezzo anche la Serie C femminile. Neppure la coppa Italia ha avuto vita facile, visti i rinvii del turno di domani. Il girone A dunque è rinviato al 24 novembre, giorno indicato nel decreto, con l’incognita di calendari da rispettare oppure no.

Infatti, come da decreto, il campionato dovrebbe riprendere il 29 novembre, data della settima giornata, dove le grigie saranno impegnate in casa contro lo Spezia e bisognerà attendere fino a tal data per sapere se il girone A riprenderà dalla settima in calendario, rinviando a data da destinarsi la quarta, quinta e sesta, oppure ripartirà dalla trasferta in terra sarda. Cercando ovviamente di riuscire ad organizzarsi in tempo.

L’Acf Alessandria, come le altre compagne di girone, da questa settimana fino al 24 novembre andranno in ferie nella speranza di riprendere al più presto e sicuramente tutte le società utilizzeranno questo periodo per allenarsi e mettere a posto gli eventuali errori visti nelle prime tre giornate.

ALESSANDRIA. CARABINIERI. ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO.

Controllo del territorio

Comando Provinciale di Alessandria – Alessandria, 30/10/2020

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

PRESSPHOTO Firenze, Carabinieri in servizio con le nuove divise e immagini di repertorio. Foto Marco Mori/New Press Photo

Alessandria.
I Carabinieri di Alessandria hanno denunciato a piede libero un 20enne di origini nordafricane evaso dalla propria abitazione mentre si trovava agli arresti domiciliari. Gli accertamenti hanno consentito ai Carabinieri di evidenziare che il giovane si era recato presso il locale pronto soccorso durante la mattinata, senza però essere visitato, per restarci fino al primo pomeriggio. Il giovane si era poi allontanato senza fare rientro presso il domicilio se non a tarda sera e omettendo di comunicare i propri spostamenti al 112.

Bosco Marengo.
I Carabinieri di Bosco Marengo, al termine degli accertamenti, hanno denunciato un 41enne pregiudicato che, sottoposto a isolamento fiduciario disposto dalla ASL di Alessandria a seguito di positività al Covid-19, si è allontanato dal proprio domicilio per recarsi al lavoro presso un’autofficina di riparazioni. 

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Serravalle Scrivia.
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino 29enne per evasione e porto ingiustificato di armi od oggetti atti a offendere.

L’uomo, pregiudicato, era stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare con controllo elettronico, ma veniva sorpreso nottetempo senza il braccialetto elettronico per le vie cittadine.

Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un cacciavite, sottoposto a sequestro penale, e di sostanza stupefacente di tipo cocaina, sequestrata amministrativamente.

Nelle prime ore del mattino, appreso dalla locale Questura che il marocchino era stato raggiunto da un decreto di sospensione della detenzione domiciliare, i Carabinieri hanno così accompagnato l’uomo presso la casa circondariale di Alessandria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: