Mese: ottobre 2020

ALESSANDRIA. CONVENZIONE CON ALEXALA PER LA GESTIONE UFFICIO IAT

Alessandria, 15 ottobre 2020
COMUNICATO STAMPA
Convenzione con ALEXALA per la gestione di un ufficio IAT

L’Amministrazione comunale ha approvato lo schema di convenzione tra Comune di Alessandria e ALEXALA S.C.A.R.L. per la Gestione di un Ufficio I.A.T. (Informazione e Accoglienza Turistica), che assicuri l’informazione turistica e la promozione del territorio in maniera coordinata e continuativa.
Il nuovo ufficio verrà collocato in piazza Libertà (nei locali ex PISU, sotto i portici del Comune).
Secondo la convenzione, che ha validità un anno rinnovabile tacitamente per un altro anno, il nuovo servizio verrà dotato di apposita segnaletica, specificandone i servizi erogati, e di strumenti informatici adeguati ed aggiornati, con collegamento wi-fi libero.

I COMPITI DEL COMUNE

L’Amministrazione Comunale si impegna a fornire locali idonei; assicurare la manutenzione ordinaria e straordinaria, la custodia e la pulizia dei locali; fornire gli arredi, le attrezzature informatiche e telefoniche e le dotazioni di ufficio (stampanti, fax e fotocopiatore) indispensabili per lo svolgimento delle attività poste a carico di ALEXALA. Inoltre il Comune garantisce la manutenzione e l’assistenza tecnica dell’hardware, oltre che la piena efficienza dei software e della rete Internet (inclusa la protezione antivirus e antispam).
Sono a carico dell’Amministrazione le imposte e le tasse riferibili alla raccolta dei rifiuti solidi urbani, all’affissione di materiale per la pubblicità delle attività e della programmazione dell’Ufficio I.A.T. e alle insegne, le utenze per canoni e consumi (energia elettrica, linee telefoniche, reti telematiche, Internet).
Il personale garantisce la massima collaborazione con quello dell’Ufficio I.A.T., informandolo tempestivamente circa eventuali iniziative, eventi, opportunità o variazioni di interesse turistico.

I COMPITI DI ALEXALA

Come previsto dalla convenzione, ALEXALA si occuperà della gestione dei servizi dell’Ufficio I.A.T. con proprio personale e con la propria organizzazione, assumendo la responsabilità dei risultati e orientando l’attività alla realizzazione di un idoneo servizio di informazione, accoglienza e assistenza turistica finalizzato a soddisfare i bisogni e le esigenze degli ospiti, nel rispetto dei principi di cortesia, uguaglianza, imparzialità, continuità, partecipazione, efficienza ed efficacia, chiarezza e comprensibilità del linguaggio, trasparenza, accessibilità.
ALEXALA provvederà, inoltre, al reclutamento di personale destinato al servizio, secondo modalità che garantiscano trasparenza e pubblicità.
Competenza, cortesia, disponibilità e chiarezza saranno i requisiti fondamentali degli operatori dell’Ufficio I.A.T. che dovranno possedere una conoscenza professionale del territorio e saper comunicare fluentemente e comprendere perfettamente almeno due lingue straniere,tra cui l’inglese.
Il personale dovrà avere un’ottima proprietà di linguaggio e una buona conoscenza informatica e dovrà partecipare ai momenti di formazione previsti.
Il Comune può chiedere ad ALEXALA la sostituzione del personale impiegato, qualora considerato non idoneo all’espletamento del servizio o per gravi motivi connessi allo svolgimento delle attività.
Il Comune potrà far svolgere presso l’Ufficio I.A.T. propri tirocini concordandone la calendarizzazione con l’A.T.L..

“Si tratta di un grande risultato – ha dichiarato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco – frutto di un lungo e difficile lavoro, ma la firma di questa convenzione ci permetterà di avere uno IAT efficiente, dotato degli strumenti e del personale adeguati a svolgere un’accoglienza turistica che metta in luce le bellezze della nostra Città e dell’area che ci circonda, con l’ambizioso progetto di riuscire a trasformare compiutamente Alessandria in quella “Porta del Monferrato” che ha il diritto e il dovere di essere. Questo è un altro tassello per il rilancio turistico della Città che è una delle mission più importanti della nostra Amministrazione. La firma della convenzione ci permette di stringere una collaborazione quotidiana, concreta, che renderà possibile moltiplicare i risultati. Nonostante il difficile periodo che stiamo vivendo, non rinunciamo a perseguire obiettivi di rilancio e crescita per il nostro territorio”.

I DATI DEL TURISMO ALESSANDRINO

ALEXALA ha comunicato le elaborazioni dei dati del turismo per il periodo 2010-2019

“Gli arrivi si attestano a 89.000 unità con un incremento di 14.026 turisti in più (+19%) rispetto al 2018 – ha commentato l’assessore al Turismo, Mattia Roggero -, e questo è certamente un dato estremamente positivo che mostra come Alessandria stia diventando interessante dal punto di vista turistico.
La flessione delle presenze invece (che comunque va raffrontata sia con i dati 2018 che è stato veramente un “anno boom”, sia con gli anni precedenti), porta la permanenza media da 2,02 notti a 1,61 notti.
Questo, da una prima analisi, sembra indicare come la nostra Città, al momento, possa essere valutata soprattutto come luogo di transito piuttosto che come meta turistica finale.
Il lavoro che ci attende è quello di proporre idee, percorsi, itinerari che invoglino i turisti a fermarsi di più in città e nei dintorni; le frecce al nostro arco non mancano, a partire dall’artigianato e dall’enogastronomia e la firma della presente convenzione va in questa direzione”.

ALESSANDRIA. PROGETTO RIGENERAZIONE URBANA.

Alessandria, 15 ottobre 2020
COMUNICATO STAMPA

Progetto di rigenerazione urbana in collaborazione
con l’Università La Sapienza di Roma


Oggi, giovedì 15 ottobre, si è svolto nella Sala Consiglio del Comune di Alessandria, un incontro per la presentazione di un accordo di collaborazione, a titolo gratuito, tra l’Università la Sapienza ed il Comune di Alessandria.
Presenti all’incontro il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’assessore al Turismo, Mattia Roggero, l’assessore all’Urbanistica, Davide Buzzi Langhi, il presidente e il direttore di Ascom Confcommercio Alessandria, Vittorio Ferrari e Alice Pedrazzi, e i rappresentanti dell’Università La Sapienza di Roma.


L’accordo concretizzato in sinergia con Ascom Confcommercio Alessandria, come capofila del progetto, individua nella Città di Alessandria la possibilità di essere oggetto di un progetto di collaborazione tra il prestigioso Ateneo e le professionalità collegate alla valorizzazione e riqualificazione ambientale sostenibile, in particolare nell’ambito della ricerca tecnico-scientifica ed della progettazione di piani di mappatura territoriale e rigenerazione urbana di porzioni di città ed edifici.
La Città di Alessandria è stata scelta dal Comitato Scientifico del Master come ambito territoriale per la realizzazione del “progetto d’anno”, che impegna docenti e corsisti, in ogni anno accademico.
 Il nostro territorio potrà beneficiare, senza oneri economici, delle professionalità del PDTA dell’Università La Sapienza e di quelle ad esso collegate, divenendo oggetto di un progetto dall’alto valore tecnico-scientifico, finalizzato a stimolare la riflessione culturale-locale sulle tematiche della rigenerazione urbana, dell’utilizzo dello spazio pubblico e del concetto di città-comunità che questa Amministrazione intende perseguire, oltre a fornire alla Città un progetto da utilizzare per concorrere a bandi regionali, nazionali e comunitari in ambito di rigenerazione urbana.
Primo passo operativo di questo progetto, sarà la presenza sul territorio alessandrino del team di Lavoro dell’Università La Sapienza, composto dal Comitato Scientifico del Master, dai dottorandi in architettura e urbanistica e dai corsisti che, preliminarmente, incontreranno gli stakeholders del territorio, per individuare le caratteristiche primarie e le maggiori esigenze, sia in termini di riqualificazione urbanistica che in termini di sviluppo economico, sulle quali sviluppare successivamente il progetto rigenerativo.

ALESSANDRIA.”A SCUOLA DI LOGISTICA”

Alessandria, 15 ottobre 2020
COMUNICATO STAMPA
“A scuola di Logistica!”

Il Comune di Alessandria in partnership con la Fondazione SLALA – Sistema Logistico Integrato del Nord Ovest d’Italia, l’istituto tecnico statale ‘A. Volta’, l’Istituto di istruzione superiore ‘Vinci Migliara, Nervi Fermi’ e l’ANPAL servizi s.p.a. ha firmato un Protocollo d’intesa per la realizzazione della attività previste dal progetto ‘Ampliamento del Polo Logistico Alessandrino’.
Il Comune di Alessandria intende, infatti, sostenere la diffusione della progettualità della logistica, intesa come opportunità di sviluppo dell’economia locale nei settori tecnici e professionali della logistica e dell’informatica.
L’istituto tecnico industriale statale ‘A. Volta’ prevede fra i suoi indirizzi di studio il profilo di Tecnico in Logistica e Trasporti e il profilo di Tecnico Informatico e delle Telecomunicazioni, entrambi della durata di 5 anni; analogamente l’istituto di istruzione superiore ‘Vinci, Migliara, Nervi, Fermi’ si occupa della formazione di professionisti per il mondo del lavoro (ragionieri, segretari d’azienda, geometri e tecnici dell’industria della meccanica ed elettrica.
Con il supporto della Fondazione SLALA e di ANPAL Servizi spa, la firma dell’odierno Protocollo si pone l’obiettivo di rafforzare i processi di transizione scuola lavoro, con azioni che, a livello locale, individuino nella zona della Provincia di Alessandria un’area ‘pilota per la preparazione di adeguate professionalità spendibili con immediatezza nel mondo del lavoro.
“La formazione di professionalità adeguate è fondamentale per l’ampliamento del Polo Logistico alessandrino – hanno commentato di concerto il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’assessore ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo -. Questo Protocollo contribuisce alla formazione di giovani studenti con professionalità che possano trovare subito largo impiego sul nostro territorio. Il sistema della Logistica Integrata richiede che le Istituzioni collaborino con le scuole per individuare le strade più idonee per concretizzare questo importante obiettivo. La nascita di un polo formativo sulla logistica nella Città di Alessandria consentirà di creare collaborazioni e percorsi tecnici di stage volti a sviluppare le necessarie competenze per garantire ‘chance’ occupazionali in questo settore in forte crescita”.
Nell’ambito del presente Protocollo di Intesa la collaborazione fra le parti si realizzerà, in particolare, nei seguenti ambiti:
Qualificazione dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento degli studenti;
Realizzazione di esperienze di orientamento di modelli innovativi di percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento;
Messa a disposizione di specifiche professionalità per formare giovani studenti nelle tematiche delle nuove e più avanzate competenze necessarie ad operare nel settore della logistica moderna.
L’istituto ‘A.Volta’ e l’istituto ‘Vinci, Migliara, Nervi, Fermi’, attraverso una condivisione di percorsi proposti dalle aziende, si occuperanno di fare interagire gli studenti dei corsi di studio dedicati, affiancando la formazione in aula su aspetti normativi, di sicurezza, dell’etica del lavoro, con interventi esterni di personale specializzato sul tema. A ciò si affiancheranno percorsi di stage e di PTCO presso un polo logistico di interesse, con eventuali risvolti occupazionali, e presso gli uffici comunali negli ambiti allo sviluppo della logistica e alle attività informatiche connesse con la mobilità urbana e la smart City.
“Il diplomato in Trasporti e Logistica e il diplomato in Informatica e Telecomunicazioni rivestono oggi competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione, il mantenimento in efficienza dei mezzi e dei relativi impianti, nonché l’organizzazione di servizi logistici e informatici ad essi connessi – ha spiegato il dirigente dell’istituto tecnico statale ‘A.Volta’, Maria Elena Dealessi -. La logistica acquista, pertanto, oggi un significato sempre più ampio, articolato e complesso; non riguarda solo azioni amministrative e gestionali che governano i flussi di materiali in un’azienda, ma implica anche concetti legati alla mobilità delle persone, alla manutenzione delle strutture logistiche, alla informatizzazione digitale, alla ricerca e dunque alla piena valorizzazione delle risorse umane per consentire lo sviluppo di un percorso di orientamento seriamente spendibile dopo il conseguimento del diploma. Pur mantenendo la specificità dei rispettivi indirizzi, grazie alla collaborazione del polo logistico SLALA e all’impegno concreto dei coordinatori di dipartimento dell’Istituto “A. Volta” nel settore Trasporti e Logistica (prof Simone Gatti) e nel settore Informatica e Telecomunicazioni (prof Roberto Bernardelli), è possibile fare rete tra le scuole per valorizzare  e creare un polo formativo sulla logistica nella Città di Alessandria per creare convenzioni di collaborazione a livello progettuale di percorsi tecnici e di stage per acquisire competenze necessarie a sbocchi occupazionali per questo settore in forte crescita nel nostro territorio. La logistica sviluppa competenze trasversali, riguarda tutte gli altri insegnamenti e diviene strumento formativo nella costruzione del cittadino, oltre che del professionista del futuro, gli studenti di oggi hanno bisogno di una formazione tecnica spendibile, perseguendo una forte specializzazione da applicare e sviluppare in una visione generale che apra al mondo delle professioni. L’insegnamento della logistica rappresenta la necessità di apertura alla innovazione e alla collaborazione condivisa da docenti e allievi chiamati a sfruttare ogni aspetto dell’apprendimento di competenze formali ed informali a loro disposizione. L’istituto “A. Volta” intende, attraverso una condivisione di percorsi proposti dalle aziende associate a SLALA con curvatura logistica, far interagire attivamente gli studenti del corso di trasporti e logistica e di informatics  su un percorso definito dal polo formativo e costituito da:
1) formazione d’aula legata agli aspetti normativi, della sicurezza, dell’etica del lavoro e da interventi di personale tecnico logistico del territorio per la preparazione specifica dello studente
2) attivazione di un percorso di stage presso un polo logistico di interesse per lo studente e indirizzato quanto più possibile all’ assunzione post diploma
3) utilizzare la trasversalità del settore per coinvolgere anche le altre specializzazioni dell’istituto contribuendo in modo completo alla implementazione  delle competenze richieste dal percorso proposto dalle aziende e necessarie per l’inserimento in questo settore di attività.
4) sviluppare in sinergia con il polo formativo e aziendale eventuali percorsi post-diploma mirati a figure richieste nel settore logistico”.
La Fondazione SLALA metterà a disposizione degli studenti le proprie professionalità per garantire ai giovani, futuri protagonisti del mondo del lavoro di domani, una formazione adeguata nelle tematiche delle nuove e più avanzate competenze necessarie per operare nel campo della logistica moderna.
Come ha spiegato Cesare Rossini, presidente della Fondazione Slala (Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia),infatti: «La logistica competitiva è destinata a governare processi in cui l’innovazione e la tecnologia sono imprescindibili ed è questa la logistica del terzo millennio che ha bisogno di profili professionali nuovi. Ecco perché abbiamo aderito al Protocollo e mettiamo a disposizione degli studenti le professionalità di cui disponiamo. La Commissione ‘Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento’, presieduta da Massimo Picollo, astigiano, imprenditore del settore della logistica, e coordinata da Paolo Ronchetti, alessandrino, punta a favorire lo sviluppo della formazione scolastica e professionale nel settore della logistica. Lo ha già fatto attraverso una serie di videoconferenze, organizzate, con il supporto dell’ANPAL (Agenzia nazionale politiche attive lavoro), che hanno coinvolto gli istituti Sobrero di Casale, Nervi-Fermi, Vinci, Migliara e Volta di Alessandria e il Marconi di Tortona e che hanno avuto come relatore Nicola Bassi, responsabile dello Sviluppo Nuovi Servizi di Uirnet Spa (organismo di diritto pubblico e soggetto attuatore unico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione e la gestione della Piattaforma logistica nazionale digitale). Ora, grazie al lavoro della Commissione, stiamo organizzando un secondo ciclo di videoconferenze con l’Interporto di Vado Ligure (il presidente è Gian Luigi Miazza) che metterà a disposizione alcune professionalità interne, pronte a rispondere a tutto i quesiti, da quelli sulla logistica a quelli fiscali e doganali, che arriveranno dalle scuole. Lo stesso tipo di azione la stiamo sviluppando, grazie a Massimo Picollo, ad Asti dove sono state avviate le prime relazioni con gli istituti Artom e Giobert (quest’ultimo sta preparando il progetto di un corso in trasporti e logistica da attivare dall’anno scolastico 2021-2022) e con il sistema imprenditoriale che fa capo all’Unione industriale astigiana».
ANPAL servizi spa, infine, si impegna a facilitare con i propri servizi informativi i rapporti fra gli istituti scolastici nel territorio del polo logistico alessandrino, a fornire informazioni ai tutor scolastici ed aziendali e a promuovere la raccolta e la diffusione di modelli e buone pratiche di alternanza scuola lavoro per la diffusione di percorsi di qualità.
“ANPAL Servizi assiste da tempo sul territorio gli istituti scolastici nello sviluppo dei processi di riqualificazione dei servizi concernenti i ”percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO), fornendo assistenza tecnica e strumenti nei processi di transizione scuola-lavoro, promuovendo l’utilizzo dei principali dispositivi di politica attiva del lavoro per i giovani – quali il tirocinio e l’apprendistato – e supportando le scuole nel coinvolgimento attivo del sistema della domanda, sviluppando e animando al contempo la rete di attori del mercato del lavoro per aumentarne l’efficacia – ha commentato Franco Mittica, rappresentante di ANPAL Servizi spa -. Questo accordo interviene nell’alessandrino per valorizzare le potenzialità del polo logistico, vero volano di sviluppo del territorio, attraverso un’assistenza agli Istituti Scolastici che ivi insistono per avviare nuovi percorsi di alternanza scuola-lavoro, fornendo al contempo informazioni utili ai tutor scolastici e aziendali per l’organizzazione di percorsi di qualità che possano diventare modelli e buone pratiche nella transizione scuola-lavoro”.
Il Protocollo non prevede alcun utilizzo di risorse finanziare a carico degli enti coinvolti nel Protocollo di intesa. Per garantire un’ottimale svolgimento di tutte le azioni necessarie è stata disposta la creazione di un comitato di coordinamento composto da un referente per ogni Ente coinvolto. Il Protocollo avrà la durata di un anno e si intenderà tacitamente prorogato fino al termine delle azioni progettali previste”.

ALESSANDRIA.GRANDISSIMA ADESIONE CAMPAGNA NASTRO ROSA.

Alessandria, 15 ottobre 2020
COMUNICATO STAMPA
Adesione Campagna Nastro Rosa

Grandissima adesione alla campagna Nastro Rosa promossa da LILT in collaborazione con l’Assessorato Pari opportunità del Comune di Alessandria.
In soli due giorni sono stati tutti prenotati gli oltre 100 posti disponibili, nel mese di ottobre, per la visita senologica gratuita.
Non ci si aspettava una così grande richiesta e LILT si sta organizzando per aggiungere nuove date. L’illuminazione del ponte Meier di rosa è servita per dare maggiore visibilità alla campagna ed attirare l’attenzione sull’importanza della prevenzione.
Si ricorda a tutte le donne che l’ambulatorio di senologia della LILT di Alessandria è attivo tutto l’anno, inoltre, presso le delegazioni LILT sul territorio provinciale, spesso si organizzano giornate di screening senologico.
Si ringrazia per la collaborazione la dott.ssa Canepa e il dr. Vecchio, nuovo Responsabile della Senologia e dell’Azienda Ospedaliera SS Antonio e Biagio per aver messo a disposizione della LILT di Alessandria la loro competenza e professionalità.

ALESSANDRIA. OPEN FOR FUTURE 20, FESTIVAL DELL’ORIENTAMENTO.

“Sempre più strumenti per giovani per orientarsi nel mondo formativo e del lavoro”

Tra conferenze online , webinar e laboratori in presenza , torna il festival dell’orientamento Open for Future , in questa nuova edizione ancora più ricco. Appuntamento online e a Cultura e Sviluppo il 23, 24, 25 e il 28, 29, 30 ottobre 2020 ALESSANDRIA – Da venerdì 23 a domenica 25 ottobre e da mercoledì 28 a venerdì 30 ottobre 2020 torna l’appuntamento con Open For Future : il festival dell’orientamento promosso da Associazione Cultura e Sviluppo che , nella sua edizione 2020, si arricchisce articolandosi in tre momenti dedicati all’orientamento scolastico (venerdì 23 e mercoledì 28 ottobre), all’orientamento universitario (sabato 24 e giovedì 29 ) e all’orientamento professionale con focus sulla mobilità internazionale e sul volontariato (domenica 25 e venerdì 30 ). Nell’ambito del festival, i primi tre giorni saranno dedicati a conferenze online e webinar che vedranno protagonisti i professionisti ed i referenti delle più rilevanti realtà territoriali: dagli istituti superiori alle agenzie formative della provincia di Alessandria, dalle Università alle Accademie del nord – ovest, agli enti specializzati nell’orientamento, nel job placemente nella mobilità internazionale. I seminari online saranno fruibili gratuitamente attraverso diverse piattaforme: ● Facebook – Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria ● Youtube – Associazione Cultura e Sviluppo ● culturaesviluppo.salavirtuale.it Seguiranno tre giornate – mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 ottobre 2020 – nel corso delle quali i giovani interessati avranno la possibilità di incontrare (in presenza 1 e online) psicologi dell’ orientamento e orientator i esperti in politiche attive del lavoro, e di misurarsi con colloqui, laboratori e work shop sul tema. Ai laboratori e ai colloqui, che si svolgeranno nella sede di Associazione Cultura e Sviluppo – in piazza Fabrizio De André 76, ad Alessandria – si può partecipare solo previa iscrizione effettuabile sul sito http://www.culturaesviluppo.it/prenotazioni/ Il festival Open For Future, è realizzato in collaborazione con Obiettivo Orientamento della Regione Piemonte e grazie al sostegno di Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT, con il patrocinio di Università del Piemonte Orientale e Camera di Commercio di Alessandria. L’iniziativa è nata nell’ambito del Progetto Genitori – il corso che da anni Cultura e Sviluppo dedica alla genitorialità – come semplice conferenza dedicata all’orientamento scolastico. Dopo la prima edizione in forma di vero e proprio salone dell’orientamento – nel 2019 – quest’anno si amplia ulteriormente, trasformandosi in un vero e proprio festival con l’intento di offrire sempre più strumenti ai giovani per orientarsi nel mondo formativo e del lavoro.

Programma del Festival