Mese: ottobre 2020

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. CITTADINO NIGERIANO ARRESTATO PE VIOLENZA, RESISTENZA E LESIONI A PUBBLICO UFFICIALE.

Questura di Alessandria

COMUNICATO STAMPA

Il personale della Sezione Volanti della Questura di Alessandria ha arrestato un cittadino di nazionalità nigeriana autore dei reati di violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Gli operatori giunti presso un esercizio commerciale in questa via Galimberti a seguito di segnalazione circa la presenza di un soggetto molesto che non permetteva il corretto accesso degli avventori all’interno del locale.

Giunti celermente sul posto, alla richiesta di esibire i documenti, l’uomo iniziava a proferire frasi senza senso, seguite da un isterico pianto.

Successivamente mutava atteggiamento ed iniziava a scagliare calci e pugni ad uno degli operatori con particolare ed inaspettata ferocia.

Immediatamente, tramite apparecchio radio, uno degli Agenti riusciva a richiedere ausilio ad altro equipaggio impegnato nel controllo del territorio, che li raggiungeva in pochi minuti.

Tutti gli operatori riuscivano dopo svariati tentativi e con fatica a contenere l’uomo, che tentava di mordere il personale e sputargli contro. L’uomo è stato successivamente accompagnato presso gli uffici per procedere con l’identificazione e tutti gli atti di rito ma, una volta tradotto presso la Questura, continuava con la sua condotta aggressiva e pericolosa.

Dopo diversi minuti, quando sembrava che si fosse calmato, lo stesso veniva accompagnato presso gli uffici della locale Polizia Scientifica per effettuare le procedure di foto-segnalamento e verificare le sue generalità.

Tuttavia, ancora una volta, poneva in essere ulteriori atti di violenza verso gli operatori, costretti a richiedere l’intervento di altri colleghi.

A causa dei colpi scagliati dal malvivente, uno degli Agenti intervenuti per contenerlo rimaneva ferito alla mano, con prognosi di giorni 20.

L’uomo, cittadino nigeriano titolare di permesso di soggiorno, veniva tratto in arresto per i reati di cui agli artt. 336, 337 e 582 c.p.

ACQUI TERME. POLIZIA DI STATO. CIMITERO DI PNEUMATICI INTERRATI.

Questura di Alessandria

COMUNICATO STAMPA

“La Polstrada di Acqui Terme scopre un “cimitero” di pneumatici occultati sotto terra. Denunciato cittadino acquese”

Nel periodo successivo l’alluvione del novembre dello scorso anno, durante le attività di controllo della Polizia Stradale di Acqui Terme, gli operatori notavano una particolare frana che interessava una villetta ubicata nel Comune di Melazzo (AL), disposta all’apice di una delle colline al confine della cittadina termale.

La frana, creatasi a causa delle incessanti piogge, faceva emergere quanto, negli anni antecedenti la costruzione della villetta, era stato riposto nel terreno al fine di “riempire” l’ area.

Le indagini avviate dalla Polizia Stradale, grazie alla collaborazione degli uffici pubblici del Comune e del catasto, consentivano di determinare l’esistenza di un vero e proprio “cimitero di pneumatici” che, anno dopo anno, veniva costantemente alimentato dallo smaltimento irregolare ed l’occultamento sotterraneo di pneumatici.

Pochi giorni fa, a conclusione di tutte le indagini, il cittadino D.C. classe 1945 di Acqui Terme, è stato rinviato a giudizio dall’Autorità Giudiziaria per aver realizzato una discarica abusiva.

Inoltre, lo stesso sarà chiamato a sopportare tutte le spese relative al recupero ed allo smaltimento dei rifiuti, nonché quelle connesse alla bonifica dell’area.

VALENZA. IL COVIDDI NON ESISTE, HALLOWEN SI! TI BANNO SU FACEBOOK. INTERVISTA ESCLUSIVA AL SENATORE ANTONIO LA TRIPPA.

Il primo scoglio per il governo leghista di Valenza, la città dell’oro, alle prese con il gravoso problema di Hallowen dopo la riapertura della piscina comunale e l’acquisto dell”ospedale cittadino da parte della regione Piemonte.

Ma di questi temi scottanti che stanno dividendo la popolazione valenzana sui social media del comune tra negazoionisti e bannati dalla pagina facebook ne parliamo con l’unico autorevole statista e politico mai eletto, ma da sempre Senatore della Repubblica: Antonio La Trippa.

Intanto registriamo che è la nata una nuova pagina,(Associazione bannati dal Comune di Valenza), che intende discutere di questo gravissimo problema, Hallowen si o no, di grandissima caratura politica e istituzionale. Insomma Democrazia oppure Dittatura Sanitaria?

Della discussione sulla tempesta social nella città del primo cittadino, il leghista Maurizio Oddone ne abbiamo parlato in una intervista esclusiva con l’unico autorevole costituzionalista, politico eccellentissimo e autorevole figura di livello mondiale. Il mai eletto Senatore Antonio La Trippa al quale abbiamo chiesto di illuminarci, come il faro che indica la via ai marinai nelle notti buie e tempestose, sugli eventi valenzani.

Domanda: Quale è il ruolo del social media manager della pagina del comune di Valenza che ha organizzato la festa del 31 ottobre: “Tenetevi liberi per Halloween. Avete un appuntamento con la città di Valenza. Non mancate! A breve il programma! Oltre i dolcetti e scherzetti (sempre in sicurezza), danza musica e fantasy celtico”.

Sen. La Trippa: Il social managerrrrrr,…ma se ai miei tempi le notizie correvano sulle finestre e sui balconi urlate a squarcia gola con i megafoni! Che cosa volete che sia una polemicuccia sul social delle “portinaie” dove più che notizie si leggono pettegolezzi e al massimo ci si insulta a colpi di mouse e di tastiera.

Domanda: la riproponiamo al senatore La trippa dopo che l’ha espressa Michele Serra del M5S di Alessandria: “Che cos’è un fantasy celtico” e chi Minc…è Gandalf che fa il rito dell’ampolla sul Po”?

Risposta sen. La Trippa: Fantasy Celtico???? Io ai miei tempi, tempi belli a dire il vero, conoscevo l'”Eros fantasy”, quello che si faceva nei camerini alla fine delle prove e dopo le cenette romantiche a lume di candela vicini vicini, testa a testa, nasino a nasino e bacetti leggeri sulle labbra. Ma adesso con mascherine, distanziamento sociale, contagi coronavirus e teste coronate anche “romantic fantasy” è andato a farsi benedire.

Gandalf? E chi è mai questo stregone, questo Ainur, questo Maya che fa riti propiziatori senza bere l’acqua del Po, perché se l’acqua che raccolgo nell’ampolla non la bevo come faccio poi a fare la pipì che scende a valle bagna Valenza, irriga la pianura Padana e ci fa pescare le anguille di Comacchio.

Domanda. Senatore stiamo scadendo nei giudizi, ma voglio farle ancora qualche domanda Hallowen Si, dolcetto scherzetto Si e mascherine No?

Risposta sen. La Trippa: Ma Santa pazienza e qui di pazienza ce ne vuole veramente molta. Le “zucche” anche quando sono vuote si possono cucinare, i dolcetti e le caramelle ai bambini fanno bene, ma sopratutto muovono l’economia. le spiego caro il mio giornalista da strapazzo: Le caramelle sono buone? Si. fanno ingrassare Si? Si. Fanno cariare i denti? Si, le mascherine messe davanti alla bocca ci fanno fare tutto questo? No. Allora si dia da solo la risposta: “I bambini mangiano le caramelle, i dolcetti, i denti si cariano e devono ricorrere al dentista. I bambini mangiano le caramelle, i dolcetti e con il lockdown ingrassano, devono ricorrere al dietologo, al dentista e fanno girare l’economia che ringrazia e allora perché mai negare un pò di libertà nella notte delle “zucche vuote”.

Domanda: Senatore, ma c’è l’emergenza sanitaria in atto, il niìumero di contagi in aumento, gli ospedali di nuovo pieni e il rischio di un nuovo collasso sanitario.

Sen. La Trippa: Scusi, ma lei i negazionisti li ascolta qualche volta? Il contagio non esiste o se esiste lo hanno portato i clandestini con i loro barconi. Poi lei lo sa che su facebook una scienziata dell’eros ha spiegato che neppure la “peste” esisteva, che i morti di peste non sono morti per la peste, ma perché il potere dispotico li isolava e loro morivano di solitudine. Il Covid non esiste è una invenzione del potere dispotico e tiranno di Giuseppe Conte e dei Comunisti per schiavizzarci. Certo schiavizzarci perché voi avete mai sentito che in Corea del Nord esiste il coronavirus e quello lì, si quello lì: il dittatore, il ciccione sempre più grasso che comanda in corea ha mai contratto il virus? No, non esiste il virus perché è il capitalismo che lo ha inventato per tenerci prigionieri e impedire al popolo di ribellarsi. I capitalisti che mangiano i bambini.

Giornalista: Ma no Senatore sono i Comunisti che mangiano i bambini, non i capitalisti.

Senatore: Va beh! è lo stesso bambino più bambino meno, che importa chi li mangia? L’importante è che quando vedete i malati di Covid-19 intubati nelle corsie degli ospedali non dovete pensare che quelli siano realmente malati, ma quelle sono le vittime sacrificali del sistema che funziona un po così: “il potere li isola e loro si ammalano di solitudine poi li intubano e li uccidono con scariche di ossigeno che gli brucia i polmoni e il cervello, infine ci fanno credere che sono morti per il coronavirus”. Capisce caro il mio giornalista che non capisce un c…o, ci confondono le idee, ci fanno il lavaggio del cervello per farci credere che il virus esiste, ma è tutta una invenzione per restare con il c…o incollato alla poltrona.

Domanda: Senatore penso che lei ormai sia scaduto nel ridicolo, ma troniamo a Valenza dove in molti si lamentano per essere stati bannati dalla pagina del comune, lei cosa ne pensa?

Senatore La Trippa: E’ un fatto di democrazia oppure il “ban” è arrivato perché questi usurpatori vogliono mettere in cattiva luce il nostro amatissimo e stimatissimo sindaco? Le ricordo caro il mio giornalista “Comunista” che il nostro stimatissimo e amatissimo sindaco il giorno dopo la sua elezione ha subito ordinato ai cantonieri di pulire i viali e i giardineti della piscina perché come ha promesso in campagna elettorale con le piogge di novembre la vasca della piscina si riempirà di acqua piovana e per Natale riapriremo gli impianti e a capodanno faremo tutti il primo bagno dell’anno del Signore 2021. Tutti felici e io ho mantenuto una promessa elettorale alla faccia di quelli che mi criticano sui social.

Domanda: senatore, ma a Capodanno fa freddo e la piscina potrebbe essere gelata?

Senatore La Trippa: Ma che vuole saperne lei di clima e temperature! Il 1° Gennaio fa freddo, l’acqua è fredda e la gente ha freddo perciò tutto torna. Se mi faccio il bagno nell’acqua fredda quando fa freddo il freddo non lo sento e se poi mi becco una broncopolmonite ci sono già i reparti Covid aperti e un tubo che mi aspetta nel reparto per le emergenze. Tutto studiato a tavolino, solo da mettere in pratica.

Domanda: Senatore me lo lasci dire, ma lei è proprio scemo!

Senatore: Certamente perché solo gli scemi nutrono le illusioni e le speranze. Non sono gli scienziati, i medici, gli infermieri, i politici e gli statisti a nutrire le illusioni del popolino con la loro serietà, i DPCM e i consigli su come affrontare la pandemia, ma quelli come me, i cialtroni da piazzetta e da bar dello sport che affollano le piazze, si fanno i selfie senza mascherina e ci spiegano che siano in emergenza democrazia e l’unico argine alla dittatura sanitaria sono i complottisti, i terrapiattisti, i negazionisti, i no tutto e i ” nostalgici” della dittatura, quella vera.

Dopo aver intervistato il più anacronistico e improbabile statista mondiale, il Senatore Antonio La Trippa che con le sue risposte ha assassinato quel poco che restava della credibilità della politica e della classe dirigente italiana torniamo ai numeri, quelli veri:

Dalla pagina del social manager di Valenza sono state bannate almeno una ventina di persone per i loro commenti sulla opportunità di festeggiare hallowen nella città che conta per ora 88 contagiati.

Vittime comuni e illustri come Federico Lanza, giovane candidato con la lista di Luca Ballerini, che dice: «Bannato senza aver scritto commenti offensivi o con insulti».

Con questa prospettiva tanti auguri di buona festa e buona continuazione che come dice il proverbio se il buon giorno si vede dal mattino allora per i valenzani è meglio non parlare mai male del sindaco e della giunta per non essere bannati.

ALESSANDRIA. GRAVE INCIDENTE IN VIA DON BOSCO ANGOLO VIA PIETRO MICCA. UN RAGAZZO FERITO.

Le condizioni della persona coinvolta non sembrerebbero gravi.

Pochi minuti fa, in via Don Bosco angolo via P. Micca, una macchina Ypsilon rossa è stata coinvolta in un grave incidente.

Dalle prime ricostruzioni, la macchina che procedeva in direzione via P. Micca, avrebbe impattato prima con i bidoni dell’immondizia poi avrebbe proseguito la corsa di 100m per centrare un furgoncino e finire nel prato successivo all’incrocio

Le condizioni del ragazzo, L.M. non sembrerebbero gravi ma è stato portato via in ambulanza per accertamenti dopo il soccorso tempestivo di vigili del fuoco e sanitari. Sul posto anche la polizia municipale che sta provvedendo a ricostruire l’accaduto.

SERIE C FEMMINILE. SI RIPARTE DAL SETTEBELLO DI PINEROLO E REAL MEDA. OCCASIONE ACF ALESSANDRIA CONTRO IL GENOA.

14 Gol in due partite, si riparte da qui.

Il girone A di Serie C settimana scorsa ha riservato grande spettacolo, gol ed emozioni. Soprattutto nelle sfide Pinerolo-Genoa, finita 7-1 e Real Meda-Caprera terminata 7 a 0, entrambe le vincenti dimostrano già le loro qualità e mandano un messaggio di sfida alle altre favorite del campionato. Domenica il Real Meda sfiderà in casa le atlete della vicina Agrate, i tre punti non possono scappare.

Le qualità messe in campo da Pinerolo e Meda sono mancate all’Alessandria, visibilmente stanca dopo i tre impegni faticosi di coppa Italia, in casa contro la Speranza Agrate. A tener in piedi la squadra ci pensa Barbara Di Stefano, in gol per il momentaneo vantaggio prima del pareggio finale delle ospiti. Domenica la sfida contro il Genoa sarà l’opportunità giusta per ingranare la marcia e rimettersi in coda con le prime.

A punteggio pieno anche il Torino, vincente sul Campomorone per due a zero. Il rigore e l’errore difensivo del portiere genovese condannano le atlete di Campo ad un’amara sconfitta. Le granata invece si godono il momento e la striscia positiva che ha permesso alla società torinese di passare il turno in coppa Italia, a discapito proprio delle alessandrine. nella seconda giornata le torelle saranno nuovamente impegnate contro il Pinerolo, la sfida di coppa è terminata 1 a 1 ma domenica in palio ci sarà la testa di serie e sicuramente lo spettacolo sarà assicurato.

Le ragazze del Campomorone invece saranno ospitate dall’Independiente Ivrea, nell’ultimo turno le orange hanno perso per 3 a 2 contro la Pro Sesto dimostrando grande carattere e qualità, forse le atlete sono senza esperienza in Serie C, ma con costanza e determinazione riusciranno di sicuro a togliersi delle soddisfazioni.

Per le lombarde si Sesto si preannuncia una trasferta ”casalinga” dato che andranno a Gallarate per sfidare le Azalee. Forti, compatte e affiatate, le atlete gallaratesi si presentano ogni anno con l’obiettivo di far bene, riuscendoci. Il 4 a 0 rifilato allo Spezia ne è la conferma, questa squadra è costruita per essere testa di serie ed un vero osso duro per chi le sfida. Il derby lombardo di sicuro non finirà con un pareggio.

Come detto, le spezzine, non iniziano nei migliori nei modi il loro campionato, questa squadra ci ha abituato a riprese grandiose e scalate pazzesche nel corso della stagione, ma ogni anno il livello delle concorrenti si alza e perdere troppi punti in partenza potrebbe poi rivelarsi fatale a fine anno nonostante, appunto, un cambio di rotta. L’occasione per il bottino pieno si chiama Caprera, di sicuro le aquilotte non lasceranno altri punti per strada, cominciando subito il recupero di posti in classifica.

Il secondo turno del girone A di Serie C, in programma domenica, potrà dare una piccola visione dell’andamento delle squadre e si potrà intravedere una classifica già netta.