ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. DENUNCIATO CENTAURO UBRIACO ALLA GUIDA DI UN CICLOMOTORE.

Questura di Alessandria

COMUNICATO STAMPA

“Alla guida di un ciclomotore in stato di ebbrezza: denunciato dalla Polstrada di Acqui Terme”

La Polizia Stradale del Distaccamento di Acqui Terme, ha segnalato all’Autorità Giudiziaria un cittadino alessandrino fermato alla guida di un ciclomotore in stato di ebbrezza, autore dei reati di oltraggio a P.U. e di interruzione di Pubblico Servizio.

Il centauro in motorino viaggiava contromano e a tutta velocità su un marciapiede nel tentativo di sottrarsi alla Polizia con un ciclomotore privo di targa e senza assicurazione.

L’uomo ha tentato di nascondersi tra le piante presenti ai margini di via San Giovanni Bosco, nel centro di Alessandria.

Ma nonostante il centauro abbia abbandonato il ciclomotore e il casco nella vegetazione non è sfuggito agli operatori, che lo rintracciavano poco dopo per un accessorio del suo abbigliamento che, durante l’inseguimento aveva catturato la loro attenzione.

Al fermato veniva accertato un tasso alcolemico superiore alla norma, ma durante la fase di identificazione ed accertamento dei fatti si è reso necessario l’intervento di un’altra pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Alessandria perché l’uomo, N.L., 54 anni, ha tentato energicamente di opporsi ai controlli, proferendo ripetute offese agli operatori con tono di voce molto alto, che hanno attirato l’attenzione dei residenti, già testimoni dell’inseguimento.

Per sottrarsi alle sanzioni, simulava un malessere fisico per il quale si richiedeva l’intervento di un’ambulanza che, giunta poco dopo sul posto, lo accompagnava al Pronto Soccorso di Alessandria.

In ospedale sottoposto a visita medica da parte del personale è risultato non avere alcun tipo di disturbo perciò N. L., oltre alle sanzioni amministrative connesse alla violazione di diverse norme del Codice della Strada è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per le violazioni accertate in relazione alla guida in stato di ebbrezza, oltraggio a P.U. ed interruzione di Pubblico Servizio.