LAVORO E SALUTE

QUARGNENTO. AGGIORNAMENTO REGIONALE CONTAGI DA CORONAVIRUS.

Bollettino del 18 ottobre: nessun morto, 48 nuovi contagiati in provincia di Alessandria

Hanno sconfitto il Covid nell’Alessandrino 3577 (+4) persone su 29.308 totali in Piemonte.

Il 18 ottobre non ci sono stati decessi per coronavirus in provincia di Alessandria,ma registrati 48 nuovi contagiati.

4 persone sono guarite al contagio.

I PAZIENTI GUARITI DAL CONTAGIO IN PIEMONTE SONO 29.308 E 651 IN VIA DI GUARIGIONE

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono 29.308 (+62), suddivisi su base provinciale: 3577 (+4) Alessandria, 1666 (+0) Asti, 923 (+7) Biella, 2885 (+19) Cuneo, 2746 (+11) Novara, 14.859 (+12) Torino, 1402 (+2) Vercelli, 1046 (+2) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 204 (+5) provenienti da altre regioni.

651pazienti sono “in via di guarigione”.

I DECESSI SONO STATI 4198

Due sono i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, nessuno oggi.

Il totale dei pazienti deceduti è di 4198 persone risultate positive al virus, suddivisi per provincia: 688 Alessandria, 257 Asti, 214 Biella, 402 Cuneo, 388 Novara, 1848 Torino, 227 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 41 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

I casi di persone risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 43.990, +1123 rispetto a ieri, 687 (61%) asintomatici.

Su 1123 casi risultati positivi al tampone: 357 screening, 471 contatti di caso, 295 con indagine in corso.

La distinzione per ambiti riporta 140 casi in Rsa, 179 nella scuola, 804 tra la popolazione generale; 3 gli importati.

La suddivisione su base provinciale: 4926 Alessandria, 2370 Asti, 1430 Biella, 4868 Cuneo, 4051 Novara, 22.346 Torino, 1895 Vercelli, 1379 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 357 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 368 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 55 (+4).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 780 (+79).

Le persone in isolamento domiciliare sono 8998.

I tamponi diagnostici finora processati sono 859.206 (+9721), di cui 455.553 risultati negativi.

AGGIORNAMENTO NEL COMUNE DI QUARGNENTO.

Comunicato dal sindaco di Quargnento Paola Porzio.

#aggiornamento Corona Virus a Quargnento:

Sono guarite le due persone precedentemente positive ma oggi si registrano due nuovi casi in isolamento fiduciario.

A loro va l’augurio di pronta guarigione da parte dell’Amministrazione Comunale Si ricorda di utilizzare tutte le precauzioni per evitare un nuovo lockdown in primis il lavaggio delle mani, la mascherina anche all’aperto e la distanza interpersonale. In attesa dell’imminente emanazione del nuovo DPCM si rammentano i contenuti del DPCM del 13 ottobre 2020: – Utilizzo mascherine in luoghi al chiuso e all’aperto – Obbligo di indossare le protezioni nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto.

Il Decreto raccomanda fortemente l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.- Distanziamento tra persone – Confermato l’obbligo di distanziamento tra le persone di almeno un metro.

– Ristoranti, Pub e altri servizi di ristorazione – Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite sino alle ore 24.00 con servizio al tavolo e sino alle ore 21.00 in assenza di servizio al tavolo.

Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio nonché la ristorazione da asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21.

– Feste in abitazioni private – Il Decreto raccomanda fortemente di evitare feste e di evitare riunioni fra oltre 6 persone non conviventi .-Feste conseguenti a cerimonie civili o religiose

– Le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose possono svolgersi con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. – Sport di contatto: gare e competizioni amatoriali

– Il Dpcm dispone il divieto di tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale.

Il Sindaco Paola Porzio