Calcio Femminile

SERIE C FEMMINILE. SI RIPARTE DAL SETTEBELLO DI PINEROLO E REAL MEDA. OCCASIONE ACF ALESSANDRIA CONTRO IL GENOA.

14 Gol in due partite, si riparte da qui.

Il girone A di Serie C settimana scorsa ha riservato grande spettacolo, gol ed emozioni. Soprattutto nelle sfide Pinerolo-Genoa, finita 7-1 e Real Meda-Caprera terminata 7 a 0, entrambe le vincenti dimostrano già le loro qualità e mandano un messaggio di sfida alle altre favorite del campionato. Domenica il Real Meda sfiderà in casa le atlete della vicina Agrate, i tre punti non possono scappare.

Le qualità messe in campo da Pinerolo e Meda sono mancate all’Alessandria, visibilmente stanca dopo i tre impegni faticosi di coppa Italia, in casa contro la Speranza Agrate. A tener in piedi la squadra ci pensa Barbara Di Stefano, in gol per il momentaneo vantaggio prima del pareggio finale delle ospiti. Domenica la sfida contro il Genoa sarà l’opportunità giusta per ingranare la marcia e rimettersi in coda con le prime.

A punteggio pieno anche il Torino, vincente sul Campomorone per due a zero. Il rigore e l’errore difensivo del portiere genovese condannano le atlete di Campo ad un’amara sconfitta. Le granata invece si godono il momento e la striscia positiva che ha permesso alla società torinese di passare il turno in coppa Italia, a discapito proprio delle alessandrine. nella seconda giornata le torelle saranno nuovamente impegnate contro il Pinerolo, la sfida di coppa è terminata 1 a 1 ma domenica in palio ci sarà la testa di serie e sicuramente lo spettacolo sarà assicurato.

Le ragazze del Campomorone invece saranno ospitate dall’Independiente Ivrea, nell’ultimo turno le orange hanno perso per 3 a 2 contro la Pro Sesto dimostrando grande carattere e qualità, forse le atlete sono senza esperienza in Serie C, ma con costanza e determinazione riusciranno di sicuro a togliersi delle soddisfazioni.

Per le lombarde si Sesto si preannuncia una trasferta ”casalinga” dato che andranno a Gallarate per sfidare le Azalee. Forti, compatte e affiatate, le atlete gallaratesi si presentano ogni anno con l’obiettivo di far bene, riuscendoci. Il 4 a 0 rifilato allo Spezia ne è la conferma, questa squadra è costruita per essere testa di serie ed un vero osso duro per chi le sfida. Il derby lombardo di sicuro non finirà con un pareggio.

Come detto, le spezzine, non iniziano nei migliori nei modi il loro campionato, questa squadra ci ha abituato a riprese grandiose e scalate pazzesche nel corso della stagione, ma ogni anno il livello delle concorrenti si alza e perdere troppi punti in partenza potrebbe poi rivelarsi fatale a fine anno nonostante, appunto, un cambio di rotta. L’occasione per il bottino pieno si chiama Caprera, di sicuro le aquilotte non lasceranno altri punti per strada, cominciando subito il recupero di posti in classifica.

Il secondo turno del girone A di Serie C, in programma domenica, potrà dare una piccola visione dell’andamento delle squadre e si potrà intravedere una classifica già netta.