Calcio Femminile

MILANO. STADIO MEAZZA. MILAN JUVENTUS, LA SFIDA DELLE PRIME DELLA CLASSE. VINCE LA JUVENTUS 1 A 0.

Lo stadio Giuseppe Meazza concesso per una occasione speciale alle squadre femminili di serie A: Milan e Juventus.

(foto Andrea Amato – PhotoAgency)

Le prime della classe, momentaneamente sorpassate dal Sassuolo con 10 punti, si affrontano dopo il lungo lockdown su uno dei green più importanti per lo sport e il calcio italiano. La lunga storia del Meazza che ospita le squadre di serie A dei pluricampioni d’Italia e d’Europa,Milan e Inter, c’è lo ricorda in tutta la sua imponenza.

La partita storica, che questa sera ha visto affrontarsi le prime della classe di serie A femminile, valida per la 4^ giornata di campionato avrà per protagoniste le campionesse d’Italia e le atlete del Milan, attualmente al 2° posto della classifica con la Fiorentina e l’Empoli; prima in classifica il Sassuolo.

Le formazioni in campo:

A.C.Milan: Maria Korenciova, Laura Fusetti, Valentina Bergamaschi, VALENTINA GIACINTI, Natasha Dowie, Christy Grimshaw, Refiloe Jane, Dominika Conc, Linda Tucceri Cimini, Laura Agard, Claudia Mauri.

All. Maurizio GANZ

Juventus F.C.: Laura Giuliani, Tuija Hyyrynen, Aurora Galli, Valentina Cernoia, Martina Rosucci, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea, Lisa Boattin, Sofie Pedersen, CECILIA SALVAI, Linda Rembrant

All. Rita GUARINO

Direttore di gara: Matteo MARCENARO di Genova.

Il fischio di inizio partita alle 20,46 squadre in fase di studio, Milan che attacca con personalità e impegna a più riprese la difesa bianco nera. Tiro cross al 6 nelle braccia di Laura Giuliani. Primo angolo per la Juve al 7 e poi un secondo.Brivido per la Juve per un errore a centro campo, ne approfitta il Milan, ma l’azione viene bloccata dalla difesa juventina.

Cernoia da sola in attacco viene messa giù, dopo una serpentina solitaria, in piena area di rigore, Girelli sblocca la partita con un gran calcio di rigore all’11°. 5° goal in campionato per Cristiana Girelli.

Ci riprova ripetutamene Barbara Bonansea , ma la n°1 Korenciova para facile. Al 15° fallo su Valentina Bergamaschi da ottima posizione per il Milan, Giuliani blocca a terra. Bruttissimo intervento al 18° di Claudia Mauri su Valentina Cernoia, che abbandona momentaneamente il campo.

Dopo alcuni minuti di sbandamento il Milan riprende fiducia e ad attaccare l’area juventina, ma è le la juve che quando sfodera le sue capacità e la grinta a fare la partita e mettere in difficoltà le avversarie.

Al 30° pericolosa Cristiana Girelli di testa su cross da destra. Calcio di punizione dal limite al 36° dell’area difesa da Giuliani in posizione insidiosa per la Juve, Giuliani respinge di pugno, che interviene nuovamente dopo 1 minuto. Milan in attacco e pericolosa nell’ultima fase di gioco. Al 41° Dowie prova a curvare un palla, ma manda a lato. Brivido finale al 46° del primo tempo, palla fuori e il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi, Juventus 1 Milan 0.

Il Milan in questa prima fase di gara ha attaccato molto e con personalità, ma la Juventus ha fatto valere la sua esperienza e sfoderato le qualità della prima della classe.

Riparte il secondo tempo di Milan Juventus, Milan sempre in attacco e Giuliani pronta su un tiro cross al 1°minuto della ripresa. La juve risponde agli attacchi del Milan e mette a rischio la porta difesa da Korenciova,

Al 52° primo giallo per la juventus, Hyyrnen, punizione, brivido per Giuliani, ma il direttore di gara ferma il gioco per fuori gioco. Al 60° angolo battuto da Barbara Bonansea e Girelli tutta sola può battere in porta, ma tira alto. Una mancanza della difesa rosso nera che ha lasciata completamente sola la capocannoiera della serie A e poteva costare caro al Milan. Cambio nel Milan con la n° 23 Longo.

Al 66° Barbara Bonansea in diagonale taglia l’intera area di rigore e manda fuori, ma la Juventus continua a fare pressione sul Milan. Al 68° problemi per Cristiana Girelli che si è scontrata con Jane. Giuliani superstar in presa alta in uscita, ottime le prestazioni di Cernoia, Galli, Boattin e le altre compagne di squadra.

Bonansea al 70° tutta sola in area dopo una lunga discesa cerca l’assist pe una compagna che, però non c’è. Al 74° sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bergamaschi mette alto sulla traversa. Ottima la prestazione del Milan che mette in grande difficoltà la difesa juventina e a rischio la porta difesa da Giuliani.

Al 79° Bonansea gira bene e calcia in porta, ma trova Korencova pronta. Intanto si prepara Maria Alves. All’80° messa Alves per Bonansea, fuori anche Girelli e dentro il nuovo acquisto Hurtig.

Il Milan tenta disfondare con Jane, ma è sempre la juve a controllare sul 1 a 0 e davanti a Korenciova si presenta rispettivamente Hurtig e Alves. 87° punizione per il Milan da posizione decentrata entra Rinaldi, ma nulla di fatto.

90° e 5 minuti di recupero, le squadre allungano e i cambi di fronte sono continui, Galli dribla le avversarie in area e tira, ma viene deviato in angolo. Al 2° di rupero punizione per la Juve e altro calcio di punizione per la juve.

La palla rimane ancorata alla bandierina in area milan che non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Juventus in testa al campionato e la partita finisce.