ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. GRAVI DANNI IN PROVINCIA COLPITA DAL MALTEMPO.

Il maltempo in provincia di Alessandria ha colpito Casale Monferrato, dove è esondato il Sesia e due pescatori in difficoltà sono stati salvati.

la frazione Villanova di casale Monferrato è stata evacuata a seguito dell’esondazione del fiume Sesia.

Il sindaco Federico Riboldi e il vicesindaco Emanuele Capra sono intervenuti a Villanova dove il fiume Sesia pè esondato per coordinare lo sgombero della frazione o almeno le cascine a rischio nelle vicinanze del Sesia.

le abitazioni interessate dal maltempo sono state la Cascina Grangia, dove questa mattina l’acqua era arrivata a 1,20 centimetri e cascina San Cristoforo mentre la situazione nel centro della frazione e vicino alla chiesa parrocchiale è meno preoccupante.

Il Palafiere è stato aperto per ospitare gli sfollati e lo loro autovetture.

Il fiume è vigilato dai carabinieri, vigili del fuoco, protezione civile, alpini che sono giunti sul posto. 

Il fiume Po a Valenza non ha creato disagi, ma per precauzione la Prefettura ha aperto il Com a Casale, Frassineto Po, Valenza e Castelnuovo, le vie d’accesso al fiume sono state chiuse e disposti sacchetti di sabbia.

La Lomellina che collega Novi Ligure e Gavi è stata chiusa, ma nonostante la chiusuraalcuni automobilisti imprudenti hanno rotto i lucchetti e alzato le sbarre.

I volontari della Protezione civile di Gavi hanno scoperto che, incuranti della frana che incombe sulla strada provinciale della Lomellina, alcune persone avevano ignorato il divieto di transito lungo la strada.

Il divieto in vigore dopo il provvedimento della Provincia che ne ha imposto la chiusura per via dell’allerta meteo perché a monte del capoluogo della val Lemme c’è il rischio di altre frane dopo quelle cadute nel 2014 e nel 2019

Flagellati dal maltempo e da raffiche di vento e pioggia l’Acquese e l’Ovadese dove 150 famiglie sono rimaste senza elettricità

Il maltempo ha abbattuto alberi e pali Telecom, in zona si segnalano numerosi interventi di vigili del fuoco e volontari di  protezione civile 

Il maltempo che ha interessato nella giornata tutta la provincia di Alessandria ha creato notevoli disagi nella zona dell’Acquese e dell’Ovadese, colpite da forti raffiche di vento.

La Sala operativa dei vigili del fuoco è stata interessata da numerose segnalazioni per alberi caduti o pericolanti e pali del telefono in bilico ad Acqui Terme e nelle zone limitrofe, in particolare Ponzone, Ciglione e Bistagno
La Protezione civile di Acqui aperto il Com durante la notte e la mattina. Le utenze senza elettricità sono 150 a Ponzone, Cimaferle, Tagliolo, Denice, Spigno e Valle San Bartolomeo. i lavori di ripristino sono in corso.

Un albero caduto nei pressi dell’Hotel “Roma imperiale” è stato segnalato alla protezione civile mentre un altro è caduto su strada della Maggiora e sono già in fase di rimozione.

Il maltempo ha colpito Ovada e l’ovadese; a Cassinelle il sindaco, Roberto Gallo, ha inviato un messaggio ai cittadini invitandoli a rimanere a casa e uscire solo in caso di necessità: “Nella zona di Bandita il vento ha abbattuto la cartellonistica dei cantieri stradali e rotto alcuni pali della Telecom sulla strada dei Vercellini e nella zona del Colletto. È stata prontamente avvisata la Telecom che interverrà appena possibile. Nella zona di Cassinelle sono state segnalate in diverse zone cadute di tegole/coppi/lamiere dai tetti”.