CRONACA

CATANIA. POLIZIA DI STATO. 13 ARRESTI PER RAPINE E FURTI IN APPARTAMENTI.

Rapine a tir e furti in appartamenti: 13 arresti a Catania

squadra mobile catania

La Squadra mobile di Catania ha scoperto due pericolosi gruppi criminali, uno specializzato nelle rapine ai tir, l’altro in furti in appartamenti. I poliziotti hanno arrestato 13 persone, di cui sette in flagranza di reato.

Gli agenti hanno intercettato e pedinato a distanza due autovetture sospette, una delle quali con targa alterata, mentre stavano tallonando l’autoarticolato di una ditta del settore alimentare sulla tangenziale di Catania. D’improvviso alcuni degli occupanti dei veicoli hanno bloccato il tir e sono aliti a bordo dove sotto la minaccia di un’arma hanno sequestrato l’autotrasportatore per trasferirlo in un deposito della zona industriale.

I poliziotti hanno fatto irruzione nel deposito recuperando l’intera refurtiva e arrestando sette persone, tutti responsabili di rapina aggravata e sequestro di persona in concorso tra loro.

Altri poliziotti, in un altra operazione hanno posto fine ai colpi messi a segno dai componenti di una banda specializzata in furti in appartamenti: arrestato sei persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio e detenzione illegale di armi.

Le indagini iniziate nel dicembre 2019 hanno scoperto il gruppo criminale che aveva la base nel quartiere di Librino e utilizzava di volta in volta autovetture prese a noleggio per eludere i controlli delle forze dell’ordine.

Durante il periodo del “lockdown”, il gruppo criminale non ha interrotto la sua attività,ma è riuscito a trarre vantaggi dalla situazione di emergenza sanitaria, sfruttando le prolungate assenze dei proprietari dalle proprie abitazioni per le lunghe attese ai supermercati.

A tal proposito, in una conversazione intercorsa tra gli indagati, uno di loro ha detto: “con questo fatto del corona virus (…) se becchi la famiglia che deve andare a fare la spesa, tu puoi stare sicuro che nella loro casa ti puoi fare anche un chilo di pasta ed una spaghettata”.