ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. LE GRIGIE SI DIFENDONO CON LE UNGHIE E CON I DENTI, IL PINEROLO FALLISCE DAVANTI ALLA PORTA.

Le grigie alla prima mostrano carattere, il Pinerolo spreca le occasioni.

(Foto Andrea Amato – PhotoAgency)

Il primo round della coppa Italia di Serie C finisce a reti bianche per Alessandria e Pinerolo. Una gara combattuta e incerta fino alla fine. Prevalenza di possesso palla per le ospiti ma grande carattere e qualità difensiva per le grigie che alla prima mostrano un cambio totale di rotta rispetto all’anno passato e di lotta fino alla fine.

La gara mette in evidenza per entrambe il grande dispendio di energie per la preparazione atletica, iniziata tre settimane fa e ancora da concludersi, le pinerolesi hanno più gamba rispetto alle alessandrine, che rispondono con fisico e mentalità fredda. Nonostante qualche errore evitabile.

Il rischio più grande per le padrone di casa è nei minuti finali del secondo tempo, Guelivetri a porta libera sbaglia spedendo il pallone sui piedi del difensore che allontana. Momento di preoccupazione ad azione finita per il portiere Alice Fara che in uscita non prende il pallone, calciato poi dalla 10 di Pinerolo, ma impatta sull’attaccante. Entrambe rimangono a terra per qualche secondo per poi rialzarsi senza conseguenze.

Al termine della partita nessun gol sul tabellino, un punto a testa e ottima prestazione da parte di entrambe le squadre. Domenica si torna in campo per il secondo turno di coppa, l’Acf Alessandria è chiamata a cercare i tre punti in casa dell’Ivrea e il Pinerolo sfida il Torino, gara che potrà rispecchiare l’andamento del campionato, prossimo alla partenza.