CRONACA

MASSA. TRAGEDIA IN CAMPEGGIO: MORTE DUE SORELLINE PER LA CADUTA DI UN ALBERO.

Il maltempo ha provocato la caduta di un albero su una tenda in campeggio: morte due sorelline a Marina di Massa. Il premier Conte ha espresso il suo cordoglio.

All’alba un forte temporale con vento forte ha spezzato un albero già gravemente malato. Nella caduta l’albero ha investito la tenda in cui dormivano tre sorelline di 3, 14 e 19 anni che vivevano a Torino ed erano a Marina di massa per trascorrere un periodo di vacanza.

Le due sorelline più piccole sono morte mentre si è fortunatamente salvata la più grande e i genitori che dormivano in macchina.

Per il sindaco Persiani “È stata una fatalità”

Il campeggio ha addossato la responsabilità dell’accaduto al maltempo: “La causa è una tromba d’aria”.

I vicini hanno raccontato che: “Avevano rinviato la partenza per l’allerta maltempo”.

La procura ha aperto una inchiesta e sequestrato l’area

La pioggia e il maltempo su Marina di Massa hanno provocato una tragedia nella quale sono morte due ragazzine nel campeggio della Partaccia, colpite da un albero che si è abbattuto sulla loro tenda. Le ragazzine avevano 3 e 14 anni, i loro nomi Jannat e Malak Lassiri, abitavano a Torino.

La sorella maggiore di 19 anni è rimasta ferita in modo lieve. La tragedia è accaduta nella notte, quando una tromba d’aria si è abbattuta sulla località balneare dell’alta Toscana.

Nel campeggio Verde Mare, in località Partaccia, sono intervenute le automediche del 118 da Massa e Querceta, un’ambulanza da Massa e i carabinieri.

Lo stato in cui versavano le due ragazzine aveva richiesto l’intervento dell’elisoccorso Pegaso, ma che non è potuto decollare a causa del vento.
I carabinieri non hanno fatto avvicinare nessuno al luogo della tragedia: una tenda in cui dormivano in sette, le tre sorelle, il fratello, i genitori e uno zio.

La bimba più piccola è stata travolta dalla caduta di un albero di 4 metri ed è morta per le gravi ferite, nonostante i tentativi di rianimazione, manovre durante le quali il medico non ha potuto che constatare il decesso. La sorella di 14 anni è morta alla 11,30 dopo il ricovero in ospedale.

Il sindaco di Massa, Francesco Persiani, giunto sul posto ha espresso il proprio cordoglio per una tragedia che nessuno si aspettava. Era stata diramata l’allerta arancione con l’invito a essere prudenti e in sicurezza. È stata una fatalità. Siamo vicini alla famiglia e l’amministrazione si sta adoperando per dare un alloggio e un aiuto in questo momento tragico. Certo, è veramente il modo peggiore di chiudere una stagione estiva già molto difficile”.

Un messaggio di cordoglio e vicinanza alla famiglia delle due bambine è stata manifestata anche dal presidente della Regione, Enrico Rossi:”Su tutta la Toscana si è abbattuta un’ondata di maltempo tipica del periodo estivo e soprattutto delle estati di questi ultimi anni, che ha insistito in modo particolare nel nord-ovest della regione e che stiamo continuando a monitorare attentamente in queste ore”.

Il premier Giuseppe Conte ha inviato un messaggio di cordoglio su twitter: “La tragica scomparsa delle due sorelle che erano in vacanza a marina di massa ci addolora profondamente.
Una vacanza tramutata in tragedia. Un forte, commosso abbraccio ai genitori e ai loro familiari”.

La famiglia delle due bambine avrebbe dovuto lasciare il campeggio sabato pomeriggio, ma i genitori invece avrebbero deciso di rinviare di un giorno il rientro a Torino per non mettersi in viaggio col maltempo di cui era stata diffusa l’allerta. La famiglia si è fermata un’altra notte nel campeggio Verde Mare di Marina di Massa.

Nel campeggio i testimoni hanno ricostruito gli eventi ricordando un primo temporale fortissimo già sabato pomeriggio, che avrebbe influito sulla decisione della famiglia delle due vittime di rinviare il ritorno a Torino.

La famiglia era arrivata nel camping una settimana fa per fare una vacanza al mare.