CRONACA

ALESSANDRIA. ARRESTATA LA MOGLIE DI VICENTI, ANTONELLA PATRUCCO, PER LA STRAGE DI QUARGNENTO.

In carcere anche Antonella Patrucco per la strage di Quargnento.

Foto Andrea Amato

La cassazione ieri sera si è pronunciata rigettando le richieste della difesa della moglie di Vicenti, Antonella Patrucco. Era stata precedentemente rimandata a giudizio a piede libero.

E’ stata ritenuta responsabile degli stessi reati imputati al marito, dunque per lei scatta la reclusione in carcere. L’esito dell’udienza è avvenuta a Roma, presso la Suprema Corte di Cassazione. Molteplici, univoci e concordanti gli elementi di responsabilità raccolti dai Carabinieri di Alessandria non solo a carico di VINCENTI Giovanni, sottoposto a fermo di indiziato di delitto nei giorni immediatamente successivi ai fatti, ma anche nei confronti della di lui moglie, che gli inquirenti ritengono abbia fattivamente partecipato a tutte le fasi della condotta delittuosa – ideazione, preparazione e realizzazione – che la notte del 5 novembre 2019, mediante due esplosioni appositamente provocate per determinare il crollo della villa di proprietà della donna e riscuotere così il premio assicurativo stipulato solo pochi mesi prima, aveva causato la morte dei Vigili del Fuoco Antonino CANDIDO, Matteo GASTALDO e Marco TRICHES, oltre al grave ferimento del Carabiniere Roberto BORLENGO e dei Vigili del Fuoco Giuliano DODERO e Luca TROMBETTA, intervenuti sul posto a seguito della prima esplosione seguita da un principio d’incendio.

Appresa la notizia, il comandante provinciale dei carabinieri di Alessandria, Colonnello Michele Angelo Lorusso, si è recato personalmente a casa dei parenti delle vittime, per informarli dell’arresto della Patrucco.