Mese: Maggio 2020

ALESSANDRIA. APPROVATO IL PROTOCOLLO D’INTESA PER L’AMPLIAMENTO DEL POLO LOGISTICO ALESSANDRINO.

Alessandria, 28 maggio 2020

Comunicato Stampa

La Giunta Comunale approva il Protocollo di Intesa con gli Istituti scolastici Volta e Vinci-Migliara-Nervi-Fermi per la realizzazione del progetto “Ampliamento del polo logistico alessandrino”

La Giunta Comunale di Alessandria , nella seduta odierna, ha aderito conferendo il proprio Patrocinio a un Protocollo di Intesa dalle rilevanti potenzialità per quanto riguarda lo sviluppo del territorio locale e le prospettive di percorsi scolastici e curricolari in grado di offrire interessanti opportunità occupazionali ai giovani alessandrini. Il Protocollo di Intesa è infatti finalizzato alla realizzazione delle attività previste dal progetto “Ampliamento del polo logistico alessandrino” e vede coinvolti quali firmatari, l’Istituto Tecnico Statale “ Alessandro Volta ”, l’Istituto di Istruzione Superiore “ Vinci Migliara Nervi Fermi ”, la Fondazione SLALA – Sistema Logistico Integrato del Nord-Ovest d’Italia nonché ANPAL Servizi Spa (per il supporto progettuale agli Istituti Scolastici) e l’ Amministrazione Comunale , che assicura il pieno appoggio delle attività proposte e il patrocinio alle azioni che verranno intraprese. « La nostra adesione a questo Protocollo di Intesa – dichiara il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco – si inserisce coerentemente all’interno di una complessiva strategia con cui puntiamo a rilanciare Alessandria come primario centro logistico integrato per l’intero territorio nazionale e per i collegamenti internazionali che intendiamo consolidare anche grazie agli ultimi positivi sviluppi riguardanti il progetto del nuovo scalo-merci di Alessandria Smistamento e la sinergia con Rfi, il Comune di Genova, la Regione Piemonte, l’Autorità portuale di Genova, la piattaforma logistica nazionale UIRNET, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, le Prefetture di Alessandria e Genova e la Fondazione SLALA. Il nostro territorio, infatti, ha una valenza strategica enorme e, attraverso il consolidamento infrastrutturale e logistico, Alessandria è in grado di tornare a essere uno snodo centrale al servizio di un’area vasta che coinvolge l’intero Paese. In quest’ottica, attivare per i nostri studenti specifici percorsi scolastici e curricolari incentrati sulla logistica integrata come quelli definiti dal Protocollo di Intesa che abbiamo approvato, significa promuovere una formazione veramente efficace e, per usare una felice recente espressione di Pietro Ichino, sostenere “l’intelligenza del lavoro” e favorire un’esperienza scolastica mirata a sbocchi occupazionali che considero effettivamente esistenti per Alessandria ». Il “ cuore ” del Protocollo di Intesa è rappresentato dall’art. 2 in cui si enunciano l’oggetto e le finalità che si intendono perseguire . Più specificamente, il progetto «prevede azioni a livello locale, con un’area territoriale “pilota” individuata nella Provincia di Alessandria. […] Al fine di poter attuare nella miglior maniera possibile tutte le previste azioni di a mpliamento del polo logistico alessandrino , […] vengono disciplinati gli aspetti didattici, organizzativi, gestionali e finanziari e i relativi rapporti che intercorreranno tra i diversi soggetti firmatari, nel rispetto della normativa nazionale del settore, delle specifiche disposizioni emanate dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dei Trasporti. La finalità principale è dunque quella di contribuire alla costituzione della “forma mentis integrale” del diplomato Tecnico dei Trasporti e della Logistica, e di ogni diplomato tecnico negli indirizzi informatici, gestionali, amministrativi ed aziendali . Il sistema della Logistica Integrata Italiana richiede a gran voce alle Istituzioni Scolastiche di collaborare per la formazione di figure professionali nuove e spendibili sul territorio di appartenenza, che sappiano sposare la necessità di muovere merci e persone, con la necessità di farlo in sicurezza, efficienza e nel rispetto dell’ambiente. Pur mantenendo la specificità dei rispettivi indirizzi, è possibile fare rete tra le scuole per valorizzare e creare un polo formativo sulla logistica nella Città di Alessandria partendo dall’importanza del Tecnico in logistica, cui si integra il Tecnico informatico e il Tecnico gestionale-amministrativo attraverso il coinvolgimento dei maggiori poli logistici del territorio, al fine di creare collaborazioni a livello progettuale che contemplino percorsi tecnici e di stage in grado di sviluppare competenze necessarie a creare “chance” occupazionali in questo settore in forte crescita nel territorio . Nell’ambito del presente Protocollo di intesa, la collaborazione tra le Parti si realizzerà quindi anche nei seguenti ambiti: – qualificazione dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento; – realizzazione di esperienze di orientamento di modelli innovativi di percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento; – messa a disposizione di professionalità specifiche al fine di formare i giovani studenti nelle tematiche delle nuove e più avanzate competenze necessarie ad operare nel settore della logistica moderna». Circa il tema delle “risorse finanziarie”, ai sensi dell’art. 6 del Protocollo di Intesa « non è previsto alcun utilizzo di risorse finanziarie a carico degli enti coinvolti nel Protocollo di intesa, ma sono tuttavia sempre e comunque ammesse e consentite tutte le partecipazioni dei firmatari a bandi Regionali ed Europei nonché a fondi interprofessionali finalizzati allo sviluppo della logistica per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro ». « La nostra Amministrazione Comunale – sottolinea Silvia Straneo , Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici – intende convintamente sostenere, anche attraverso gli ambiti più strettamente correlati alla formazione scolastica e curricolare, la diffusione e la progettualità della logistica. Un ambito foriero di forte “sviluppo armonico” per il nostro territorio, in termini di valorizzazione dell’economia locale nei settori tecnici e professionali sia della stessa logistica, ma anche dell’informatica e dell’amministrazione gestionale e non solo. Si tratta di materie correlate sia ai diversi strumenti normativi e innovativi offerti dalla programmazione europea, nazionale e regionale sia, sotto l’aspetto più strettamente scolastico, alle norme generali relative all’alternanza scuola-lavoro. Con questo Protocollo di Intesa, l’offerta formativa per gli studenti coinvolti sarà dunque a 360 gradi con azioni che concretizzano importanti sinergie tra il sistema pubblico e quello privato locale e, al contempo, tra il momento della formazione scolastica e quello della formazione “sul campo”. In tutto questo, il Comune di Alessandria intende svolgere al meglio il ruolo di “facilitatore” delle diverse iniziative in programma e come Assessore, insieme al Sindaco e ai colleghi di Giunta, sono lieta di condividere questi obiettivi strategici con i Dirigenti Scolastici di Istituti importanti della nostra Città nonché con Fondazione SLALA e ANPAL Servizi ». I Dirigenti Scolastici dell’Istituto Superiore Alessandro Volta, Maria Elena Dealessi , e dell’IIS Vinci Migliara Fermi Nervi, Salvatore Ossino , nell’esprimere viva soddisfazione per la realizzazione congiunta del progetto “Ampliamento del polo logistico alessandrino”, commentano in questi termini: « Siamo certi che questo protocollo di rete, nel quale si fonde la sinergia di importanti attori come il Comune di Alessandria, la Fondazione SLALA e ANPAL, ci consentirà di ampliare e rinnovare le opportunità post-diploma dei nostri studenti. La logistica infatti ricopre un ruolo sempre più strategico nell’ambito del nostro territorio e consente di sviluppare autentiche iniziative capaci di valorizzare le strutture industriali del settore terziario, con un occhio di riguardo al ramo informatico, economico/aziendale e, naturalmente, nell’ambito dei trasporti. La scuola, seppur abbia vissuto in questi mesi come tutti quanti momenti non semplici, non perde occasione per rinnovarsi e per porre le basi di una nuova logistica, rinnovata e pienamente al passo con i nostri tempi, dove l’informatizzazione dei cicli produttivi e dei processi industriali e aziendali diviene una nuova professione in cui coinvolgere i giovani diplomati tecnici ». Per Paolo Ronchetti , Coordinatore della Commissione Alternanza Scuola-Lavoro di SLALA « la nostra Fondazione si prefigge di esercitare, in assenza di intento lucrativo, attività mirata allo studio e alla promozione del sistema logistico del Nord-Ovest dell’Italia con particolare riferimento alle aree comprese nel territorio della provincia di Alessandria, collegato con i Porti liguri e le aree a questi connesse, destinate a ricevere l’allocazione di insediamenti dedicati alla logistica, in grado di sviluppare iniziative tendenti alla valorizzazione delle strutture industriali e del settore terziario. Questi obiettivi si uniscono ad un forte nostro impegno per concorrere a sviluppare la formazione scolastica e professionale nel campo della logistica. Per questo, anche a nome del nostro Presidente Cesare Rossini, sento di esprimere particolare soddisfazione per l’approvazione di questo Protocollo di Intesa che porterà certamente a benefici sia in termini occupazionali che di formazione logistica specializzata per i nostri giovani, affinché il territorio provinciale alessandrino torni a rifiorire di molteplici opportunità di sviluppo economico, sociale, formativo e culturale.

ALESSANDRIA. ANNULLATI I PAULANER OKTOBERFEST DI CUNEO, ALESSANDRIA E RENDE.

UFFICIO STAMPA

Autorivari studio associato – Corso IV Novembre, 8 – 12100 Cuneo (CN) Tel. 0171/601962 – E-mail: staff@autorivari.comhttp://www.autorivari.com

Annullati i Paulaner Oktoberfest di Cuneo, Alessandria e Rende 2020 Scelta obbligata causa Coronavirus.

La società organizzatrice sta già lavorando alle edizioni 2021 01) 28.05.2020 – L’incertezza legata all’evolversi dell’emergenza sanitaria globale causata dal Coronavirus, ha indotto la Sidevents Srl a decidere di annullare i tre Paulaner Oktoberfest ufficialmente riconosciuti in Italia da Paulaner: la quinta edizione del Paulaner Oktoberfest Cuneo, la seconda edizione del Paulan er Oktoberfest Alessandria e la terza edizione del Paulaner Oktoberfest Rende. La decisione è stata presa dalla società organizzatrice in accordo con Paulaner (di cui è concessionaria esclusiva per l’organizzazione degli Oktoberfest in Italia) e con Wisea Eventi (con cui organizza in partnership l’evento in Calabria), in linea con la scelta annunciata nelle scorse settimana dall’Oktoberfest “madre” di Monaco di Baviera. Paulaner continua a credere nell’importanza della tradizionale manifestazione che quest’anno sarà virtuale: Paulaner Oktoberfest 2.0. La Sidevents Srl, nella speranza che la situazione generale possa migliorare in tempi relativamente brevi, sta già lavorando dietro le quinte per l e edizioni 2021, ma anche per provare a proporre, se ci saranno le condizioni, un’altra iniziativa nel corso dell’estate nella città di Cuneo.

Sidevents Srl – Via Carlo Pasca

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. IL QUESTORE DI ALESSANDRIA RINGRAZIA I CITTADINI PER LA GENEROSITA’.

Questura di Alessandria

COMUNICATO STAMPA

“Il ringraziamento del Questore di Alessandria per la generosità dei cittadini”

Il Sig. Questore Dott. Michele Morelli e tutto il personale della Questura di Alessandria, intendono esprimere un sincero pensiero di gratitudine verso coloro che, con spirito di vicinanza e generosità, con le loro donazioni hanno dato una mano a tutti gli operatori di Polizia ad affrontare questo singolare periodo storico, caratterizzato dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 In particolare, si ringraziano: Greta, Barbara e Gilberto Picchio Andrea Diotto, Emanuela Fattore e tutta la direzione dello stabilimento Solvay Solexis S.p.A. Avv.to Cesare Italo Rossini Vincenzo Paternoster, Brico io S.p.A. Bottega di Mastro Geppetto Protezione Civile Nucleo Gruppo 51, Sezione Spinetta Marengo Pasticceria Gallina S.r.l. Prof.ssa Vittoria Poggio, Assessore Cultura, Turismo, Commercio Regione Piemonte Dott. Stefano Guala, Guala Dispencing s.r.l. Fabio Bartoloni, Haeres Equita S.r.l. Borsalino Andrea Papa, Focacceria Il Vecchio Mulino Zhengfen Chen, Cremeria della Piazza Pierangelo Dattrino, Farmacia Dattrino Ditta Paglieri S.p.A. L’affetto dimostrato è stato un ulteriore stimolo per svolgere, al servizio della collettività, l’attività di Polizia sul territorio.

ROMA. LA SERIE A RIPARTIRÀ DAL 20 GIUGNO. IL 13 LA COPPA ITALIA.

Il calcio torna in campo.

Dopo una lunga riunione, la decisione è stata presa. La serie A riparte il 20 giugno. ”Il mio auspicio e’ che nella settimana precedente si possa giocare la Coppa Italia” così il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine dell’incontro con le componenti della Federcalcio.

“Al momento il Cts esclude che si possa allentare la quarantena” ha continuato Spadafora, annunciando la ripartenza della serie A prevista per il 20 giugno. Nell’incontro con la Figc e le sue componenti, ha spiegato, si e’ parlato anche della possibilità di positività sul percorso della ripresa. “La Figc e’ ben consapevole e mi ha assicurando di avere un piano B e anche un piano C”.

“Quanto a eventuali positivita’, il Cts ha confermato oggi la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che chiaramente non ci auguriamo”.

ROMA. SIGLATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI E GUARDIA DI FINANZA.

Il Procuratore Generale della Corte dei Conti, Pres. Alberto Avoli, e il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giuseppe Zafarana, hanno siglato, in data odierna, a Roma, presso la caserma “Piave”, sede del Comando Generale del Corpo, un protocollo d’intesa volto a rafforzare la consolidata collaborazione tra il Corpo e la Procura Generale contabile, con particolare riferimento alle modalità di conduzione investigativa.

Il memorandum prevede, tra l’altro, l’istituzione di un Comitato tecnico permanente composto da 4 componenti (2 Pubblici Ministeri contabili individuati dal Procuratore Generale, il Capo del III Reparto Operazioni del Comando Generale e il Comandante del Comando Tutela Economia e Finanza). L’Organo collegiale promuoverà il confronto su profili interpretativi relativi a tematiche di interesse operativo, individuando, altresì, le fattispecie – connesse a frodi comunitarie e a violazioni in danno dei bilanci degli enti nazionali e locali – generanti danni erariali che presentino aspetti di rilievo e maggiore ricorrenza ai fini delle analisi ordinariamente svolte dal Corpo.

L’accordo pone, dunque, le basi per un ulteriore consolidamento delle sinergie, nella prospettiva di garantire un costante e reciproco scambio di conoscenze nonché di migliorare costantemente le procedure, anche implementando, nella massima cornice di sicurezza e riservatezza, le trasmissioni telematiche dei dati: il tutto allo scopo di affinare le metodologie di indagine, elevando coerentemente il livello qualitativo degli interventi svolti.

Particolare attenzione è dedicata al ruolo del Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie, Reparto della Componente speciale deputato alla tutela delle uscite di bilancio e referente operativo della Procura Generale della Corte dei Conti, nonché al potenziamento del raccordo operativo curato dalle articolazioni specializzate della Guardia di Finanza, inserite nei Nuclei di polizia economico finanziaria che operano in sede di capoluogo di regione.

L’efficacia del dispositivo di intervento passa, naturalmente, anche attraverso l’organizzazione di comuni iniziative di formazione, da attuarsi sia a livello centrale che periferico, con l’obiettivo di intensificare la condivisione delle migliori prassi.

L’intesa, che consolida il legame esistente tra la Procura Generale e il Comando Generale della Guardia di Finanza, giunge a formalizzazione in una contingenza imprevista ed eccezionale – qual è quella dell’emergenza sanitaria in atto – in cui essi sono e saranno chiamati, ancora di più, a unire le forze affinché sia assicurato il corretto impiego dei fondi pubblici.

In tale ambito, la collaborazione prestata all’Autorità Giudiziaria contabile trarrà fondamento nelle attitudini investigative e nell’esperienza propria delle Fiamme Gialle, quale forza di polizia economico-finanziaria, in grado di svolgere, tra l’altro, complesse analisi di bilancio e verificare strutturate operazioni finanziarie.

NAPOLI. SEQUESTRATO DEPOSITO CON 600 CHILI DI RAME. PROPRIETARIO DENUNCIATO PER RICETTAZIONE.

Durante un controllo in un deposito di rottami e materiali ferrosi gli agenti della Squadra di polizia giudiziaria della Polizia ferroviaria di Napoli hanno trovato 1.300 chilogrammi di materiale stoccato senza avere nessuna autorizzazione per farlo.

Parte dei rifiuti ferrosi era costituita da sei quintali di rame, elemento particolarmente ricercato perché molto quotato nel mercato nero, tanto da ribattezzarlo “oro rosso”, e per questo molto spesso di provenienza illecita.

I poliziotti hanno inoltre riscontrato l’assoluta mancanza di applicazione dei protocolli che disciplinano la gestione di quella tipologia di materiale.

Il deposito abusivo, situato nel comune di Marano di Napoli, è stato sottoposto a sequestro, insieme al suo contenuto, mentre il titolare è stato denunciato per ricettazione.

Sono in corso indagini per scoprire la provenienza del materiale sequestrato.

ROMA. RICORDATI OGGI FRANCESCO EVANGELISTA E WALTER TOBAGI, VITTIME DEL TERRORISMO.

La mattina del 28 maggio di 40 anni fa sono stati uccisi da cellule terroristiche due uomini che, attraverso il loro lavoro,difendevano i principi democratici del nostro Paese: il vice brigadiere di pubblica sicurezza Francesco Evangelista, conosciuto da molti con il nome di “Serpico” e il giornalista del Corriere della Sera Walter Tobagi.

Evangelista è stato assassinato da quattro terroristi appartenenti ai NAR di fronte al Liceo Giulio Cesare a Roma, raggiunto da sette colpi d’arma da fuoco. Questa mattina Il questore di Roma, Carmine Esposito, ha deposto una corona d’alloro sulla lapide presente all’interno del Commissariato Porta Pia dove sono ricordati sia Francesco Evangelista sia il vice brigadiere  Antonio Manfreda anch’egli morto, successivamente, a seguito dell’attentato.

deposizione corona d'alloroWalter Tobagi, invece, è stato ucciso con cinque colpi di pistola, dalla Brigata XXVIII marzo in via Salaino a Milano. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo ha ricordato come simbolo di un giornalismo libero.

I due omicidi sono parte di un periodo storico in cui l’Italia era scossa da contestazioni e violenze di piazza, dalla lotta armata e dal terrorismo e a farne le spese sono stati soprattutto servitori dello Stato ed eroi civili che hanno difeso le nostre libertà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: