ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. EMERGENZA CORONAVIRUS. AGGIORNAMENTO DEL 29 MARZO 2020.

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti dichiarati guariti è salito a 755 in provincia di Alessandria, 10 in provincia di Asti, 1 in provincia di Biella, 11 in provincia di Cuneo, 7 in provincia di Novara, 26 in provincia di Torino, 9 in provincia di Vercelli, 3 nel Verbano-Cusio-Ossola, 3 provenienti da altre regioni.

212 sono “in via di guarigione”, cioè risultati negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia.

Le persone decedute positive al virus sono 72: 14 in provincia di Alessandria, 2 in provincia di Asti, 4 in provincia di Biella, 9 in provincia di Cuneo, 10 in provincia di Novara, 23 in provincia di Torino, 4 in provincia di Vercelli, 4 nel Verbano-Cusio-Ossola, 2 da fuori regione,

Il totale delle persone decedute, risultate positive al virus, è salito a 734155 ad Alessandria, 32 ad Asti, 68 a Biella, 50 a Cuneo, 103 a Novara, 236 a Torino, 32 a Vercelli, 45 nel Verbano-Cusio-Ossola, 13 residenti fuori regione deceduti in Piemonte.

Le persone sottoposte al tampone e risultate positive sono 8.461: 1.266 in provincia di Alessandria, 385 in provincia di Asti, 467 in provincia di Biella, 613 in provincia di Cuneo, 715 in provincia di Novara, 4.012 in provincia di Torino, 442 in provincia di Vercelli, 363 nel Verbano-Cusio-Ossola, 80 residenti fuori regione, in carico alle strutture sanitarie piemontesi. 118 in fase di elaborazione.

I ricoverati in terapia intensiva sono 446.

I tamponi eseguiti sono 24.782, 14.657 risultati negativi.

Coronavirus in Italia sono 73.880 i positivi

Il Dipartimento della Protezione Civile che sta monitorando la diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale ha comunicato che sono 73.880 persone risultano positive al virus.

In Italia sono stati 97.689 i casi totali.

Nel dettaglio le persone attualmente risultate positive sono 25.392 in Lombardia, 10.535 in Emilia-Romagna, 7.251 in Veneto, 7.268 in Piemonte, 3.160 nelle Marche, 3.786 in Toscana, 2.279 in Liguria, 2.362 nel Lazio, 1.556 in Campania, 1.293 nella Provincia autonoma di Trento, 1.432 in Puglia, 1.141 in Friuli Venezia Giulia, 1.034 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.330 in Sicilia, 1.169 in Abruzzo, 897 in Umbria, 539 in Valle d’Aosta, 582 in Sardegna, 577 in Calabria, 197 in Basilicata e 100 in Molise.

Le persone dichiarate guarite sono 13.030. I deceduti sono 10.779, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.