ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. OPERAZIONE “ALTO IMPATTO” DELLA POLIZIA FERROVIARIA, UN FERMO A NOVI LIGURE.

Operazione “Alto impatto” della Polizia ferroviaria

Polizia ferroviaria

La Polizia ferroviaria, la scorsa settimana, ha svolto una intensa attività di controlli nelle stazioni più importanti del territorio nazionale.

Nell’operazione “Alto impatto” sono stati coinvolti 565 operatori della specialità insieme al altri 119 messi a disposizione dalle questure delle 15 stazioni più importanti del territorio nazionale.

L’attività della Polizia ferroviaria che ha messo in campo 4.348 pattuglie impegnate nei controlli a terra nelle stazioni mentre 1.065 svolgevano il servizio a bordo dei treni ed hanno prodotto un bilancio tra arresti, identificati e multati di: 23 persone arrestate, 193 indagate, 33.191 identificate e 162 sanzioni elevate.

I treni scortati sono stati 2.201, i servizi antiborseggio sono stati 296, i cittadini stranieri sorpresi in posizione irregolare 54 e i minori non accompagnati rintracciati e riaffidati alle famiglie o alle comunità 19.

NOVI LIGURE. DENUNCIATO DALLA POLIZIA DI STATO PER TENTATO FURTO A BORDO TRENO

Il personale della Polfer di Novi Ligure ha denunciato in stato a piede libero un trentunenne italiano con l’accusa di rubato i bagagli di due viaggiatori a bordo di un treno regionale diretto a Genova Principe.

Gli Agenti di Polizia durante un servizio di scorta a bordo treno hanno notato l’uomo, residente nell’astigiano, mentre stava prelevando i bagagli di due turisti francesi per poi allontanandosi velocemente.

Il ladro veniva prontamente fermato dagli Operatori Polfer ed accompagnato presso gli Uffici di Polizia di Stazione a Novi Ligure.

L’uomo, gravato da numerosi precedenti di polizia specifici, è stato denunciato a piede libero per tentato furto aggravato e le valigie restituite ai legittimi proprietari.