Mese: novembre 2019

ALESSANDRIA.”JAZZAL 2019″: VENERDI’ 15 NOVEMBRE 2019 CONCERTO ROGER BEAUJOLAIS TRIO.

Venerdì 15 novembre ore 21

Teatro Parvum, via Mazzini 85, Alessandria

Roger Beaujolais Trio

Roger Beaujolais – vibrafono Giacomo Dominici – contrabbasso e basso el. Alessandro Pivi – batteria Presentazione nuovo album “Barba Lunga” Roger Beaujolais è un musicista molto noto e apprezzato in Inghilterra, dove è nato nel 1952.

Dopo esperienze in rock band, Roger si dedica esclusivamente al vibrafono a 28 anni, in seguito all’ascolto di tanto jazz che gli indica la strada principale da seguire. Trovata una propria voce stilistica, comincia a guidare gruppi di varia collocazione, tra salsa e bop, hard-bop, acid jazz (con i “Vibraphonic”), jump jive (con i “Chevalier Brothers”, band che includeva il poi famoso sassofonista Ray Gelato). La sua attività è tuttora allargata a collaborazioni anche nell’ambito del pop inglese, tra cui Robert Plant e Paul Weller, e all’insegnamento del vibrafono presso il Trinity College of Music di Londra.

Con il suo trio italiano Roger Beaujolais affronterà un repertorio di brani originali, e standard jazz, riarrangiati secondo il suo estro tipico trasversale, di grande fascino ed estrema godibilità. Informazioni utili. Biglietti interi €10 Tessera club €10 Ingresso con tessera €8 Ingresso con tessera under 30 €5 Sarà possibile fare la tessera direttamente alla cassa il giorno del concerto. Prenotazioni: inviare una mail a alessandriajazzclub@libero.it con oggetto “Prenotazione” indicando un nome di riferimento, il numero dei biglietti e delle tessere.

Specificare se ci sono degli under 30. “Jazzal 2019” si svolge grazie al sostegno della Fondazione Social, della Fondazione CRT, della Fondazione CR Alessandria e rientra nell’ambito del festival diffuso “Piemonte Jazz Festival” e del “Festival Identità e territorio”.

Recensione:​Barba Lunga is the 20th album by Roger Beaujolais. What is so fascinating about Beaujolais is he is a self- taught English vibraphonist. Beaujolais became well known for his work with the Chevalier Brothers in the 1980’s. He then turned his attention to modern grooves with his Acid Jazz bands: The Beaujolais Band and Vibraphonic. He has also recorded with Robert Plant, Paul Weller, Morrissey, Fairground Attraction, Ed Motta, Tony Allen, Duffy. Neneh Cherry and many others.

To say that Beaujolais is adventuresome and not bound by constraints is an understatement. His latest album with the Roger Beaujolais Italian Trio Barba Lunga is a tour de force. He is joined by, Giacomo Dominici: electric, double basses and Alessandro Pivi: drums. The track, “Barba Lunga” has an interesting melody and form. Set to a straight eight feel, Beauolais’ vibraphone leads the trio through the form.

Dominici and Pivi create a full rhythmic bed for Beauolais to spin improvisations over. Midway through his solo the trio segues into an up-tempo swing feel, pushing the excitement and making the track have even more interest and power. Pivi’s brush work adds nice textural interest. Beauolais effortlessly chimes out multiple octave lines that have melody and energy. The trio returns to the original feel for Dominici’s electric bass solo.

His playing is melodic and full of colorful lines and harmonies. Pivi’s solo keeps the trio’s pulse alive as he moves various melodic fragments across the kit. This is a trio that has interest and a strong sense of melody and development. “Mr Non PC” has a wonderful melody and cool title. With a form that pivots between various feels and melodic activity, the trio builds its musical story with meaningful result.

Always interacting and listening to each other, the three share a common language and bond that is auditable. Beaujolais’ solo is full of colors as Dominici and Pivi create a background of rhythmic support and colors. Dominici’s solo highlights a flowing rhythm and melodic constancy.

The trio finds the emotional core of “Mr Non PC” and fills every nuance of every note with character and energy. The musical energy climbs while still filled with melody, including plenty of interaction between the players. The trio is powerful and certainly creates potent soulful jazz.

Raw, energetic and interactive, Barba Lunga is a worthy listen. Its jagged edges and explorative nature are ripe with stirring performances. Highly recommended and off the beaten path. Just what the jazz doc ordered.

THE JAZZ WORD

ALESSANDRIA. UN FIUME DI FOLLA PER SALUTARE I TRE VIGILI DEL FUOCO. APPLAUSI INTERMINABILI E TANTA COMMOZIONE AL DUOMO.

Presenti anche le autorità dello stato durante il funerale dei tre pompieri vittime dell’esplosione della cascina di Quargnento.

La celebrazione, presieduta dal vescovo di Alessandria, Guido Gallese, per dare l’ultimo saluto a Marco, Matteo e Antonino ha visto una grandissima partecipazione da parte dei cittadini alessandrini e della provincia. Accolto da un lunghissimo applauso il caposquadra coinvolto nell’esplosione, accompagnato dai sanitari in sedia a rotelle.

Intorno alle 11:30 l’arrivo dei feretri nel piazzale del duomo portati a spalla dai colleghi spinti da un fortissimo cordoglio da parte dei presenti. L’emozione è tanta e con fatica si trattengono le lacrime. All’interno del duomo si passa con molta fatica e per alcuni gruppi di fedeli, costretti a stare all’esterno, è stato imbastito, in piazza della Libertà, un maxi schermo.

Presenti alla celebrazione funebre le alte cariche dello stato a partire dal presidente del consiglio, Giuseppe Conte, accompagnato dal ministro dell’interno Luciana Lamorgese, dal presidente della camera Fico, Dal ministro della Pubblica Amministrazione, Dadone e dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

Il Vescovo Gallese nell’omelia dichiara: “Siamo qui, in questo momento di dolore profondo, per chiedere la benedizione di Dio per Nino, Marco e Matteo, morti in un atto di servizio alla comunità”. Sono le prime parole – ”In questo momento di dolore, dobbiamo scegliere l’amore di Gesù, l’unico che ci può dare la forza di non essere travolti dal male, dalla disperazione, dall’amarezza”, ha continuato il vescovo.

Sono intervenuti anche il Comandante vigili del fuoco: “C’è rabbia, bisogna capire perché e chi ha fatto questo”. Lo ha detto dall’altare della cattedrale, il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Alessandria, Roberto Marchioni, spiegando commosso che “siamo passati dalla speranza che tutto si risolvesse per il meglio, al rendersi conto che non sarebbe andata così all’incredulità e poi alla rabbia”.

Foto Andrea Amato

BENEVENTO. LE AZZURRE A CACCIA DELLA CINQUINA.

Le Azzurre di Bertolini dopo la bella vittoria sulla Bosnia cercano il quinto diamante.

Stasera al Ciro Vigorito di Benevento andrà in scena la quinta giornata dei gironi di qualificazione ad Euro 2020. Le Azzurre, seconde a pari merito con la capolista Danimarca, cercano il massimo risultato portando così a quota cinque le vittorie consecutive.

La formazione iniziale non dovrebbe nascondere sorprese: tra i pali Laura Giuliani, in difesa il capitano Sara Gama affiancata da Elena Linari, Alia Guagni e Lisa Boattin. A centrocampo la Romanista Giuliano sostenuta dalle Juventine, Rosucci, Galli e Cernoia. Le punte di diamante Girelli e Giacinti completano la rosa.

Come detto, il Mister Bertolini, non vuole cali di concentrazione e desidera portare a casa la vittoria per consolidare la prima posizione con la Danimarca, in vista dello scontro diretto.

ALESSANDRIA. SPORTELLLO UNICO EDILIZIA DELLA CITTA’ DI ALESSANDRIA.

Alessandria, 7 novembre 2019

Svolto con successo il convegno sulla rivoluzione dello Sportello Unico Edilizia della Città di Alessandria

Si è svolto questa mattina, presso la Sala conferenze di Palazzo del Monferrato ad Alessandria, il convegno dedicato al tema “Evoluzione ed automazione dello Sportello Unico nella Pubblica Amministrazione” relativamente alla Città di Alessandria.
L’introduzione all’incontro ha visto gli interventi di carattere istituzionale del Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco e del Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica Davide Buzzi Langhi.
La Pubblica Amministrazione è impegnata da anni nella ricerca di strumenti evoluti di e-government in grado di agevolare i rapporti con i cittadini e la Città di Alessandria sta introducendo una vera e propria rivoluzione nel settore Urbanistica e Patrimonio con l’adozione di un front-office digitale intelligente che semplifica la gestione delle pratiche e rende le procedure chiare, tracciabili e certe.
Il funzionamento e i risultati di quest’importante innovazione sono stati presentati e illustrati dettagliatamente durante l’incontro odierno che – alla presenza di una Sala gremita di persone tra amministratori e funzionari degli Enti Pubblici locali, architetti, geometri, ingegneri, agronomi e professionisti in genere – ha visto una serie di importanti interventi a cura di Pierfranco Robotti (Direttore del Settore Comunale Urbanistica e Patrimonio di Alessandria), di Luigi Massa (rappresentante di ALI Legautonomie), di Roberto Recordare (CEO Golem Software Srl), di Marco Vitale (Presidente Fondazione Quadrans) e di Arturo Bonetti (CTO It@ledit Srl, l’azienda partner del progetto).

«Desidero innanzitutto ringraziare tutti i presenti – ha sottolineato il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco – per la vostra così numerosa partecipazione al convegno odierno. La vostra presenza esprime non solo l’apprezzamento per la qualità dei contenuti che verranno fra pochi istanti ampiamente sviluppati nel corso delle declinazioni tematiche in cui è articolato l’incontro e non solo il prestigio dei promotori tecnici i cui autorevoli rappresentanti sono qui seduti a fianco a me in questo momento. La vostra presenza mette in luce il profondo interesse per questa materia e per le prospettive legate alla evoluzione e automazione dello Sportello Unico nella Pubblica Amministrazione. A questo riguardo, mi permetto di mettere in evidenza almeno due aspetti che ritengo importanti. Il primo è che la nostra Amministrazione Comunale ha deciso, con un convinto e sinergico coinvolgimento delle proprie Direzioni e Servizi competenti, di allinearsi a quanto disposto dalle norme in materia e, in particolare, dalla Legge 134/2012 e dal Decreto Legislativo 222/2016 che precisano il procedimento telematico e la correlata centralità dello Sportello Unico nei procedimenti edilizi da considerarsi quale unico punto di riferimento nel rapporto fra Privati ed Enti. Il secondo aspetto è quello relativo alla tecnologia Block Chain pensata per essere al servizio delle Pubbliche Amministrazioni al fine di garantire sicurezza, affidabilità e trasparenza nelle procedure. Alla luce di questi elementi, non posso nascondere l’orgoglio, quale Sindaco di questa Città, per il fatto che Alessandria sia diventata il primo Comune italiano a dotarsi dello Sportello Unico secondo le prescrizioni delle ultime norme di riferimento e questo primato è stato ufficializzato recentemente a Roma durante il Festival delle Città organizzato da ALI Legautonomie».
«Finalmente si dà corso all’applicazione di norme che prevedono di snellire le procedure per la comunicazione fra il cittadino e l’Ente Pubblico – ha dichiarato il Vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Davide Buzzi Langhi -. Abbiamo avviato un processo molto atteso che finalmente, oggi, raggiunge la sua concretezza. Il nuovo servizio entrerà subito in funzione con eventuali correttivi che potranno essere messi in atto in corso d’opera. I professionisti potranno presentare le pratiche, evitando di recarsi agli sportelli, sette giorni su sette e a tutte le ore del giorno: un’operazione che agevolerà non solo i tecnici, ma anche i committenti, nell’ottica della trasparenza, perché, in ogni momento, potranno verificare lo stato di avanzamento della pratica. Consideriamo, inoltre, che questo processo determinerà una notevole riduzione del consumo di carta, sostituita dalle procedure informatiche».
Inviare una pratica edilizia direttamente dal proprio ufficio e seguirne puntualmente l’iter dal proprio pc sembra quasi fantascienza. Non è così per la Città di Alessandria, che con l’adozione del nuovo Sportello Unico Edilizia sta abbattendo uno dei più coriacei muri della burocrazia italiana.
Diverse norme indicano chiaramente come le procedure della Pubblica Amministrazione debbano essere sempre più chiare, trasparenti, tracciabili e digitali. La legge 7 agosto 2012, n. 134 ha affermato la centralità dello Sportello Unico nei procedimenti edilizi, indicandolo come l’unico punto di riferimento nel rapporto fra privati ed Enti.
Il Decreto Legislativo n. 222 del 25 novembre 2016 individua nello Sportello Unico il fulcro dei rapporti con il cittadino, demandando a quest’organo tutti i procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio attività, silenzio assenso e semplice comunicazione.
Le richieste di legge, tuttavia, si scontrano spesso con difficoltà interne agli uffici dovute a passaggi e autorizzazioni incrociate che rallentano l’iter delle richieste e, talvolta, ne fanno perdere le tracce.
Le nuove tecnologie vengono in aiuto con soluzioni avanzate che fanno “dialogare” in maniera automatica i diversi uffici, garantendo la totale tracciabilità al cittadino.
Una vera e propria rivoluzione che la Città di Alessandria sta vivendo proprio in questo periodo grazie al Sistema Informativo Integrato di Golem Software curato da It@ledit.

Andrea Avanzini, Chief Operating Officer It@ledit, sottolinea a questo riguardo che «la grande affluenza di pubblico e la sua attiva partecipazione hanno chiaramente dimostrato come questo cambiamento fosse auspicato e richiesto. IT@ledit e Golemsoftware sono felici di aver contribuito a portare la Città di Alessandria in una nuova e più evoluta dimensione per quanto riguarda i rapporti tra amministrazione e cittadini».

Il convegno ha in particolare focalizzato l’attenzione sulle problematiche operative e organizzative connesse agli adempimenti richiesti dalla L. 134/2012 in un’ottica di integrazione verticale con gli uffici e durante l’incontro è stato illustrato nel concreto il funzionamento del sistema informativo integrato Golem Software per la gestione dei processi di lavoro. Gli esperti di It@ledit mostreranno come lo Sportello Unico si integri verticalmente con innovativi sistemi di riconoscimento dell’identità digitale (SPID).

Tutto è stato trattato attraverso la dimostrazione di casi pratici: dall’accesso alla propria area riservata, alla presentazione semplificata delle istanze e la protocollazione automatica, fino alla gestione completa dell’istruttoria integrata con il nodo dei pagamenti PAGOPA.

Nel corso degli interventi è stato approfondito, inoltre, l’utilizzo della tecnologia Block-chain per la PA che il Comune di Alessandria si è proposto di utilizzare, in via sperimentale, per due procedure: una interna, relativamente alle deliberazioni degli organi collegiali e una esterna relativa al rilascio dei permessi di costruire.

Il folto pubblico presente all’incontro ha potuto apprendere l’utilizzo pratico dello Sportello Unico Edilizia che diverrà presto l’unico strumento di dialogo con il Comune di Alessandria per lo sportello Unico Procedimenti Edilizi.

Rappresenta inoltre per il personale delle Pubbliche Amministrazioni Locali un’occasione importante per confrontarsi con esperti di amministrazione digitale a loro disposizione durante la giornata.

ALESSANDRIA. XVI EDIZIONE DEL TORNEO INTERNAZIONALE DI KENDO”CITTA’ DI ALESSANDRIA”. IL PROGRAMMA COMPLETO.

Alessandria, 7 novembre 2019

Comunicato stampa

Torneo Internazionale di Kendo “Città di Alessandria” 2019 XVI Edizione

Fervono i preparativi per la XVI edizione del Torneo Internazionale di Kendo “Città di Alessandria” e la presentazione ufficiale del Torneo è stata affidata alla conferenza stampa odierna, organizzata nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria.

Alla conferenza erano presenti l’Assessore comunale allo Sport Piervittorio Ciccaglioni , i Rappresentanti dell’Accademia Kodokan di Alessandria con il Maestro e Presidente Ferdinando Magarotto , Shoji Teramoto già Campione del Mondo e del Giappone di Kendo, il Presidente della Federazione Romena di Kendo Sorin Mahika e il Segretario generale della Federazione Camelia Spiru , il rappresentante del Comitato Direttivo della Confederazione Italiana Kendo Francesco Mandia , il Campione d’Europa di Kendo e il più medagliato d’Italia Fabrizio Mandia , e Pier Franco Testa quale Presidente Provinciale CSEN-Centro Sportivo Educativo Nazionale di Alessandria. Lo storico “Dojo” (luogo di pratica delle Arti Marziali) dell’ Accademia Kodokan Alessandria di via Plana 104 — che proprio quest’anno compie i suoi 50 anni di fondazione (1969-2019) — è lieto di annunciare l’imminente svolgimento del Torneo che, con il Patrocinio conferito dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e grazie al fattivo sostegno del Gruppo AMAG (sempre presente nel promuovere e valorizzare eventi di prestigio per il contesto alessandrino), si svolgerà al Palazzetto dello Sport di Alessandria “PalaCima” (in Lungo Tanaro San Martino) sabato 9 e domenica 10 novembre 2019 . Si tratta di un evento che rappresenta la competizione di Kendo più grande e importante d’Europa organizzata da un Club privato . Numerosissime le Delegazioni provenienti da diversi Stati esteri che si daranno appuntamento nella Città di Alessandria per concorrere a vincere l’ambito trofeo e che hanno già formalizzato la propri a adesione di partecipazione all’evento internazionale.

Tra queste la Romania , Israele, Svizzera, Francia, Polonia, Belgio, Russia, Serbia, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Montenegro, Repubblica Ceca, Giappone, Corea e natural mente Italia . L’affluenza in termini numerici di atleti partecipanti sarà oltre le 200 unità e il livello tecnico espresso sarà altissimo poiché vi sarà la partecipazione di atleti tra i più forti al mondo di questa disciplina, mentre l’Accademia Kodokan di Alessandria farà gli onori di casa, come ogni anno. La cerimonia di apertura dell’evento avverrà giorno 9 novembre alle ore 9 circa e vedrà la presenza, quale Ospite d’onore, di S.E. il Console Generale del Giappone a Milano Yuji Amamiya . Insieme a lui, sono attesi il Presidente Onorario della E.K.F. (European kendo Federation) Alain Ducarme , e il già Campione del Mondo e del Giappone di Kendo Shoji Teramoto (cintura nera 7° Dan Kyoshi di Kendo, membro ufficiale dello staff della rappresentativa Nazionale di Kendo Giapponese e appartenente alla Polizia di Osaka). Shoji Teramoto è una persona speciale per le sue qualità umane e doti tecniche, un esempio, una vera e propria icona del Kendo mondiale, amico dell’Accademia Kodokan Alessandria, il cui rappresentate di punta – Fabrizio Mandia – ha avuto l’occasione di visitare in Osaka in diverse occasioni e che proprio ieri è stato ricevuto a Milano insieme a una delegazione dell’Accademia Kodokan Alessandria da S.E. il Console Generale del Giappone Yuji Amamiya, oggi presente ad Alessandria a onorare questa conferenza stampa.

Le competizioni individuali avranno inizio il 9 novembre alle ore 09.45 circa e termineranno alle ore 19:30 circa dello stesso giorno.

Le competizioni a Squadre avranno inizio il giorno 10 novembre alle ore 09.00 circa e termineranno alle ore 16.45 circa dello stesso giorno. Il Torneo si avvale del coinvolgimento e patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano , del CSEN-Centro Sportivo Educativo Nazionale e della Confederazione Italiana Kendo .

Il programma specifico del Torneo — dopo un “prologo” tra le ore 20.30 e le 23.00 di giovedì 7 novembre presso l’Istituto Angelo Custode di via Galvani 1 ad Alessandria con l’allenamento tenuto da Shoji Teramoto 7° Dan kyoshi (ingresso a pagamento – 15 euro a partecipante) e un “preludio” venerdì 8 novembre — si svolgerà secondo la seguente articolazione presso il Palazzetto dello Sport di Alessandria “PalaCima” (in Lungo Tanaro San Martino) .

Venerdì 8 Novembre ore 20.30 – 22.30: Jikeiko libero ore 21.00 – 23.00: Conferma Iscrizioni – Controllo Shinai – Controllo Certificati Agonistici (solo atleti CIK)

Sabato 9 Novembre ore 8.30 – 9.00: Conferma Iscrizioni – Controllo Shinai – Controllo Certificati Agonistici (solo atleti CIK) ore 9.00: Cerimonia di apertura ore 9.30 – 18.15: Individuali Juniores – Individuali Kyu – Individuali Femminili – Individuali Dan ore 18.15 – 19.00: Semi-finali e finali ore 19.00 – 19.30: Premiazioni ore 20.15: Sayonara Party Domenica 10 Novembre ore 8.30 – 9.00: – Conferma Iscrizioni – Controllo Shinai – Controllo Certificati Agonistici (solo atleti CIK) ore 9.00: Inizio competizione ore 9.00 – 16.00: Gara a squadre da tre elementi ore 16.00 – 16.45: Semi-finali e finali ore 16.45 – 17.30: Premiazioni e Jikeiko.

L’Accademia Kodokan di Alessandria “nasce” ad Alessandria nel lontano 1969, sotto la guida del maestro Gianni Notti, pioniere e luminare nella divulgazione delle Arti Marziali Orientali in Alessandria e Provincia. Allievo del maestro Notti fu il giovane Ferdinando Magarotto che, nei primi anni Settanta all’età di 14 anni, cominciò il suo percorso di formazione nelle Arti Marziali Orientali, prima con l’Aikido poi con il Kendo: discipline che a distanza di anni lo hanno visto conquistare sempre più importanti risultati sportivi, sia in campo nazionale che internazionale. Il Maestro Magarotto — premiato quale Cittadino Benemerito della Città di Alessandria e Stella d’Argento al Merito Sportivo, concessa dal C.O.N.I. — nel corso degli anni di formazione svolta per diverse volte in Oriente, è stato in grado di trasmettere una straordinaria passione a tutti i suoi allievi e collaboratori dell’Accademia. Passione e dedizione tanto nell’Aikido, dove ha visto formare il suo attuale primo collaboratore — maestro Davide Cozzo, docente federale FESIK — quanto nel Kendo. Quest’ultima disciplina risulta particolarmente affascinante poiché si tratta di una scherma giapponese che nasce nello storico periodo Edo ( 江戸時代 Edo jidai) — noto anche come periodo Tokugawa ( 徳川 時代 Tokugawa jidai) – (1603-1868) — dove gli antichi samurai seguivano con onore la via dello Shōgun ispirata a una vita ricca di principi e rispetto.

L’Accademia Kodokan Alessandria, costantemente promotrice di questi principi, ha sempre brillato per straordinari successi disseminati per il mondo nella disciplina del Kendo e vanta molteplici vittorie in competizioni federali nazionali (quali i Campionati Italiani sia nella categorie individuali che squadre) che in campo europeo dove vanta giovanissimi allievi, poi divenuti Campioni d’Europa nella categoria individuali per ben due volte il titolo europeo e nella categoria a squadre. I successi dell’Accademia Kodokan di Alessandria sono soprattutto in campo mondiale, dove riluce lo straordinario contributo di Fabrizio Mandia, unico occidentale a battere nel 2009 ai Campionati del Mondo di San Paolo Brasile il giapponese Ryoichi Uchimura, poi divenuto da lì a breve Campione del Giappone e recentemente vice campione del Giappone 2017… il tutto senza dimenticare il bronzo a squadre nei Campionati del Mondo di Glasgow del 2003. L’Accademia Kodokan, oltre ai risultati che rimarranno nella storia, ha da sempre alimentato la Nazionale Italiana di Kendo, con gli atleti più forti come Fabrizio Mandia, Francesco Mandia, Guido Drago, Carlo Drago, Sozzi Alberto, Alessandra Orizio (ora Kendo Franciacorta), Filippi Christian (ora direttore tecnico del Cus Verona), Pasquale Scarcella (ora direttore tecnico del Do-shin-ken Alessandria) e Pino Scarcella. Risultati e persone straordinarie che negli anni hanno conquistato credibilità per valore atletico e morale in campo internazionale, tanto che il “Palacima” di Alessandria fu sede nel 1974 del primo Campionato Italiano di Kendo, poi divenuto nel tempo Coppa Italia, per poi infine prendere il nome di Torneo Internazionale di Kendo “Città di Alessandria”.

Info: A.S.D. ACCADEMIA KODOKAN ALESSANDRIA Scuola Superiore di Arti Sportive Orientali dal 1969 Società Stella di bronzo al Merito Sportivo C.O.N.I. via Plana n. 104, 15121 Alessandria – tel. 0131251607