ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. CARABINIERI- ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’.

Contrasto alla criminalità

Comando Provinciale di Alessandria – Alessandria, 22/09/2019

Reparto Operativo – Nucleo Investigativo di Alessandria:


Il 18 settembre, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Alessandria, nel corso di un preordinato servizio di controllo del territorio, hanno bloccato, arrestato per rapina e resistenza a pubblico ufficiale un 67 enne con precedenti residente a Castellazzo Bormida.

L’uomo sorpreso in Spalto Gamondio alla guida di un autovettura sospetta, Fiat Panda di colore bianco, che procedeva a velocità sostenuta.

I Carabinieri inseguivano l’auto intimando più volte l’ALT al conducente, che non fermava neppure all’incrocio con semaforo rosso. Durante la fuga l’auto urtava un veicolo in sosta, danneggiandola, veniva poi costretto a fermarsi dopo una manovra dei Carabinieri che riuscivano ad affiancarlo costringendolo a bordo corsia. L’auto sottoposta a verifiche consentiva ai militari di accertare che, poco prima il fuggitivo, aveva asportato alcuni prodotti alimentari dal vicino supermercato “Esselunga” ed era stato inseguito a piedi della guardia giurata in servizio presso il supermercato. Salito a bordo della sua autovettura, con la refurtiva, partiva colpendo con il paraurti anteriore la gamba destra della guardia giurata, procurandogli un trauma contusivo medicato presso il locale pronto soccorso e giudicato guaribile in sette giorni. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari e dopo il processo per direttissima, alla misura cautelare dell’obbligo di firma.Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acqui Terme, nell’ambito di una serie di servizi appositamente predisposti per la repressione del sempre crescente fenomeno della coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto un 60 enne incensurato residente nell’acquese. I Carabinieri insospettiti dalla presenza di alcune piante, verosimilmente di marijuana, dell’altezza di circa due metri, parzialmente occultate da un fitto canneto all’interno del giardino prospiciente l’abitazione dell’uomo. I carabinieri dopo aver accertato che si trattava effettivamente di piante di canapa indiana procedevano alla perquisizione del giardino rinvenendo 18 piante a dimora, in completa fase di maturazione.

Nell’abitazione dell’uomo venivano rinvenuti 25 barattoli di grosse dimensioni contenenti complessivamente quasi tre chili e mezzo di sostanza stupefacente del tipo marijuana, essiccata e pronta all’uso, che veniva posta sotto sequestro unitamente alle piante. L’uomo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Compagnia Carabinieri di Tortona:
Viguzzolo. I Carabinieri della Stazione di Viguzzolo hanno denunciato a piede libero un uomo, 25 anni di Tortona, sorpreso alla guida in in stato di ebbrezza alle tre di notte a Carbonara Scrivia. Il 25 enne dopo aver bevuto oltre i limiti consentiti si è messo alla guida della propria autovettura, ma poco dopo finiva fuori strada andando a sbattere contro il muro di cinta di un’abitazione. A seguito degli accertamenti, i Carabinieri gli ritiravano la patente di guida e ponevano sotto sequestro amministrativo il veicolo.

San Sebastiano Curone.
I Carabinieri di San Sebastiano Curone hanno deferito in stato di libertà un tunisino 33enne di Casei Gerola (PV) per essersi rifiutato di sottoporsi al test alcoolemico e all’accertamento dall’eventuale uso di sostanze stupefacenti. L’uomo, alle cinque del mattino, lungo la S.P. 94 di Pontecurone, finiva fuori strada fermandosi in un campo. Sul posto intervenivano i Vigili del Fuoco e di un’ambulanza del 118 che trasportavano l’uomo all’Ospedale Civile di Tortona per le lievissime lesioni riportate.

Il 33enne alla richiesta dei Carabinieri di sottoporsi al test alcoolemico e all’accertamento dell’eventuale uso di stupefacenti opponeva un netto rifiuto. I carabinieri a questo punto procedevano al ritiro della patente di guida e al sequestro amministrativo del veicolo.

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:
Novi Ligure – Commette furto in una gelateria: rintracciato e denunciato.
Un 57enne novese, pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri per un furto dentro una gelateria del centro cittadino. L’uomo approfittando della momentanea assenza della titolare dell’esercizio, indaffarata nel retrobottega, ha asportato dalla cassa l’incasso e dandosi alla fuga nel momento in cui la titolare rientrava nel locale.
I Carabinieri immediatamente allertati si sono messi alla ricerca dell’uomo, identificato grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza cittadino, e rintracciato poco dopo in un centro. Lo stesso è stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere del reato di furto.

Novi Ligure – Commette furto in un supermercato: un cittadino rumeno,24 enne, è stato denunciato dai Carabinieri di Novi Ligure per furto nel locale supermercato. I Carabinieri hanno identificato il giovane che aveva oltrepassato le barriere delle casse facendo scattare le barriere antitaccheggio.

La perquisizione ha permesso ai militari di recuperare 63 confezioni di batterie nascoste nello zaino zaino per un valore complessivo di circa 350 euro. La merce è stata restituita al personale del supermercato e il giovane è stato denunciato a piede libero per il reato di furto.

Voltaggio – Denunciato per omessa custodia di armi.
I Carabinieri della Stazione di Voltaggio hanno denunciato a piede libero un 77 enne dopo un controllo amministrativo delle armi regolarmente denunciate all’uomo e detenute nella sua abitazione.

I Carabinieri al momento del controllo hanno accertato che mancava una pistola regolarmente denunciata, ma che pare, si giustificava l’uomo, avere smarrito in data e luogo imprecisato.

Lo stesso è stato denunciato a piede libero per omessa custodia di armi e verrà segnalato affinché venga adottato un provvedimento di divieto di detenzione armi.