Mese: agosto 2019

ROMA. MILENA BERTOLINI CANDIDATA COME MIGLIOR ALLENATORE DELL’ANNO.

La ct della nazionale femminile italiana é in lista per il premio “miglior allenatore dell’anno”

La Ct della Nazionale, che lo scorso giugno ha portato l’Italia ai Quarti di finale del Mondiale francese, è stata inserita nella ‘top ten’ in base ai risultati raggiunti nell’ultima stagione.

I 3 finalisti saranno scelti sul sito della Fifa dai tifosi, il cui voto sarà sommato con quello degli altri membri chiave della comunità calcistica.

Il vincitore sarà reso noto in occasione dei ‘Best Fifa Football Awards’ che si terranno a Milano il 23 settembre.

Gli altri nove candidati al premio di miglior allenatore di una squadra femminile sono la Ct degli Stati Uniti campione del Mondo Jill Ellis, la Ct delle vicecampionesse mondiali dell’Olanda Sarina Wiegman, i Ct di Inghilterra e Svezia, Phil Neville e Peter Gerhardsson, il tecnico della Nazionale Under 20 giapponese Futoshi Ikeda, l’allenatrice dell’Under 17 della Spagna Antonia Is, il tecnico dell’Arsenal Joe Montemurro, il mister del Lione Reynald Pedros ed infine l’allenatore del North Carolina Courage Paul Riley.

SILVANO D’ORBA(AL). PREOCCUPAZIONE DEI SINDACATI E DALLA RSU PER IL PASTIFICIO MEDITERRANEA.

COMUNICATO STAMPA

Alessandria. Con estrema preoccupazione la scrivente Organizzazione Sindacale si trova costretta, vista l’indisponibilità aziendale a fornire adeguate spiegazioni alle RSU dello stabilimento, a sensibilizzare l’opinione pubblica sui risultati economici disastrosi che il Pastificio Mediterranea S.R.L. di Silvano D’Orba (ex Moccagatta) oggi di proprietà della multinazionale spagnola Cerealto, sta conseguendo con una drammatica progressione negativa negli ultimi anni.

L’azienda conta circa una sessantina di dipendenti e le perdite dal 2015 a oggi sono state le seguenti: – € 33.250 nel 2015, -€ 413.983 nel 2016, -€ 1.360.992 nel 2017.

Il bilancio del 2018 non è stato ancora ufficialmente pubblicato dalla Camera di Commercio ma la dirigenza dello stabilimento ha già preannunciato che le perdite relative a tale anno sono arrivate a € 3.800.000 e che il resoconto dei primi 6 mesi del 2019 evidenzia un ulteriore peggioramento del 30%, dato che, se confermato nella seconda parte dell’anno, potrebbe significare un risultato negativo che supererebbe i 5 milioni di euro! Nel 2017, per fronteggiare l’aumento dei volumi, circa 30 lavoratori e lavoratrici dello stabilimento hanno affrontato turni di lavoro a ciclo continuo.

Allo scopo è stato stipulato un accordo sindacale con le RSU. Il costo complessivo del personale coinvolto è stato di circa € 100.000 Nel 2018, a fronte delle difficoltà di bilancio evidenziate dall’azienda, le RSU si sono rese disponibili a diminuire l’impatto economico dell’accordo di cui sopra di circa € 30.000 prorogandolo fino al 31/05/2019.

Tuttavia la dirigenza non ha mai voluto spiegare perché il costo complessivo del personale sia aumentato di circa € 900.000 nel 2017 e di altri € 200.000 nel 2018! All’inizio del 2019 l’azienda ha manifestato l’intenzione di non prorogare tale accordo affermando che ci sarebbe stata una strategia basata sulla qualità dei prodotti e non sui volumi per poi ripensarci e cambiare e ricambiare idea con cadenza settimanale. Durante le ultime settimane, in due occasioni, le RSU hanno raggiunto punti di intesa con l’azienda per la proroga dell’accordo, ma immediatamente dopo la stessa ha rimesso in discussione tutto modificando unilateralmente testi già concordati al fine di penalizzare ulteriormente i lavoratori, tentando peraltro la strada della sottoscrizione di accordi individuali patrocinati da un’organizzazione sindacale che non ha rappresentanza all’interno dello stabilimento. Siamo stanchi di questi atteggiamenti contraddittori e provocatori che rasentano la schizofrenia, che rappresentano probabilmente il goffo tentativo della dirigenza aziendale e di Confindustria Alessandria di nascondere i veri problemi che affliggono il Pastificio Mediterranea.

Ci aspettiamo dalla controparte, nelle prossime settimane, maggiore responsabilità e chiarezza.

La Flai-Cgil di Alessandria non intende assistere silente ad un nuovo caso Pernigotti.

Alessandria 01/08/2019

ALESSANDRIA. NATALE 2019: BANDI PER GLI ALLESTIMENTI.

Alessandria, 1° Agosto 2019
COMUNICATO STAMPA

Natale 2019:
di prossima pubblicazione due bandi per gli allestimenti

La Città di Alessandria, in occasione delle festività natalizie per l’anno 2019, sta programmando alcune iniziative che possano rendere la nostra città più attrattiva e accogliente.
La Giunta Comunale ha approvato una nota informativa del Settore Sviluppo Economico, Marketing territoriale, Sanità Ambiente, Protezione Civile, Commercio e Turismo del Comune di Alessandria con cui sono state proposte alcune idee, ricorrenti o a carattere di novità per caratterizzare la Città nel periodo natalizio.
A seguito della particolare situazione finanziaria che l’Ente sta attraversando e che determina la necessità di contenere la spesa pubblica, ma al contempo per garantire la realizzazione di allestimenti idonei e necessari per il periodo delle festività, la Giunta Comunale ha approvato la pubblicazione di due bandi che consentano di realizzare efficacemente gli interventi necessari con il coinvolgimento operativo di soggetti pubblici e privati.
Nello specifico i bandi riguarderanno:

Organizzazione del Villaggio di Natale

Quest’anno si propone di organizzare un ‘Villaggio di Natale’ in corso Crimea, lungo il viale dei Giardini Pubblici, in una posizione strategica e immediatamente adiacente al centro città.
Sarà attivata una procedura ad evidenza pubblica per individuare il soggetto attuatore e organizzatore del nuovo progetto di Villaggio di Natale con la pubblicazione di un avviso sulle piattaforme istituzionali.

Allestimento degli effetti luminosi scenografici (figure 3D e/o fari decorativi) per l’illuminazione dei luoghi più significativi del centro

Attraverso una procedura di evidenza pubblica il Comune di Alessandria si propone di individuare soggetti pubblici e privati possano essere interessati a realizzare e/o sponsorizzare, totalmente o in parte, allestimenti luminosi scenografici come figure luminose 3D e/o fari luminosi decorativi per l’illuminazione dei luoghi più significativi della città.
Il rapporto tra l’Amministrazione Comunale e gli sponsor sarà disciplinato da uno specifico Accordo di Sponsorizzazione, ai sensi della vigente normativa e del Regolamento per la disciplina delle sponsorizzazione e/o accordi di collaborazione del Comune di Alessandria. (Approvato con Deliberazione C.C. n. 120 del 18.09.2008).

“Non vogliamo farci trovare impreparati perché nonostante il difficile periodo che la nostra città sta attraversando sul fronte dei conti dell’Ente, è necessario mettere in campo tutte le soluzioni possibile per offrire ai nostri concittadini e a quanti avranno occasione di visitare Alessandria nelle festività, il miglior programma possibile– ha commentato l’assessore al Commercio, Turismo e Marketing Territoriale, Mattia Roggero -. La soluzione di un partenariato pubblico/privato ci è sembrata vincente in quest’ottica e pertanto, a breve, verranno proposti questi due bandi. Il primo, per il Villaggio di Natale che, quest’anno, come elemento di novità, andrà a collocarsi nei giardini di corso Crimea anziché in piazza Libertà, come di consueto per andare a rivitalizzare un’area centrale della nostra città, comoda al centro e ai servizi. Con il secondo bando vogliamo puntare sulla valorizzazione dell’impianto coreografico cittadino con la valorizzazione dei luoghi più significativi del nostro centro. Speriamo in un riscontro positivo da parte dei soggetti interessati”.

VIGUZZOLO(AL). LIBERATI DAI CARABINIERI 16 CANI IN UN CASCINALE ABBANDONATO.

I carabinieri hanno liberato 16 cani in un cascinale di Viguzzolo (Al).

Gli animali erano costretti a vivere in gabbie troppo piccole, legati alle catene che impedivano loro qualsiasi movimento, denutriti, senza acqua e abbandonati al loro destino.

I Carabinieri di Viguzzolo e Tortona hanno eseguito l’intervento che ha messo fine alle sofferenze dei cani dopo che dalla cascina Torrazzo, da molti giorni, si udivano continui latrati disperati.

L’intervento dei carabinieri ha permesso agli animali di essere soccorsi, visitati e rifocillati dal personale del servizio Veterinario dell’Asl di Alessandria e del nucleo guardie zoofile di Acqui Terme che ha collaborato con i Carabinieri.

I cani sono stati in seguito affidati al canile municipale di Tortona dove troveranno ospitalità in attesa di essere restituiti ai legittimi proprietari o adottati.

I cani tutti con microchip erano stati affidati a un uomo di 58 anni di Rivanazzano terme che aveva allestito il canile abusivo e che dovrà rispondere di maltrattamento e abbandono degli animali mentre i proprietari dei cani dovranno spiegare i motivi per cui gli animali sono stati affidati all’uomo.

In tutta la vicenda i proprietari della cascina Torrazzo pare siano estranei a quanto è accaduto,ma saranno le indagini dei carabinieri a chiarire tutta la vicenda e le responsabilità.

ALESSANDRIA. RAVETTI-VALLE:”URGENTE UNA COMMISSIONE SUL TEATRO DI ALESSANDRIA”.

RAVETTI-VALLE: “URGENTE UNA COMMISSIONE SUL TEATRO DI ALESSANDRIA”

Durante la sesta commissione di oggi i consiglieri regionali PD Valle e Ravetti hanno chiesto e ottenuto la calendarizzazione urgente di una commissione in sopralluogo presso il Teatro Comunale di Alessandria, da svolgersi entro il mese di settembre.

“Una Città come Alessandria per dimensioni e importanza, non può restare senza una fondamentale infrastruttura culturale come il Teatro Comunale. A farne le spese sono non solo tutti i cittadini ma anche e soprattutto gli operatori culturali che da tempo non hanno un luogo adatto per coltivare e valorizzare il loro grande patrimonio espressivo”, dichiara il capogruppo regionale PD Domenico Ravetti. “Il sopralluogo sarà l’occasione per svolgere una riflessione a 360 gradi sull’opportunità di istituire anche ad Alessandria una Fondazione partecipata dalla Regione, per promuovere e sostenere adeguatamente e con continuità le diverse attività di carattere culturale che questo territorio può esprimere” conclude il vicepresidente della Commissione cultura Daniele Valle.