ALESSANDRIA

ALESSANDRIA.SACRIFICI PER I PROSSIMI 20 ANNI, NON CHIAMATELO DISSESTO, MA RIEQUILIBRIO DEI BILANCI.SUI TRASPORTI GRAVI OMISSIONI DA PARTE DELLA GIUNTA.

La giunta Cuttica non ha nascosto la soddisafazione per l’approvazione del riequilibrio dei bilanci,ma ha dimenticato di avvisare i cittadini che il debito spalmato su 20 anni costerà agli alessandrini lacrime e sangue, qualunque possano essere le giunte che si succederanno a quella attuale di Cdx.

Una recente immagine del sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco.

Non è servita neppure l’iniezione di soldi che Roma ha promesso alla città per ringraziarli del 40% di consensi ottenuti alle Europee, il debito resta e la città dovrà fare i necessari sacrifici per ripianarlo nei prossimi 20 anni, con le future 4 giunte che si altereranno a quella attuale.

Intanto a scombinare i piani del Cdx al governo della città ci pensa la lista della sindaca uscente Rita Rossa che dopo aver avuto accesso agli atti comunali ha denunciato alcune gravi omissioni su Amag mobilità che riportiamo integralmente:

Gruppo Consiliare Pd-Lista ROSSA Comune di Alessandria 

SUI TRASPORTI GRAVI OMISSIONI

Abbiamo esercitato diritto di accesso agli atti del Comune sulla questione del taglio dei corrispettivi a valere già da quest’anno sul trasporto pubblico locale. Nella commissione consiliare competente e nel Consiglio comunale del 7 agosto sul riequilibrio di bilancio la Giunta ha omesso di esporre alcune informazioni che Amag Mobilità aveva inviato al Comune in data 30 luglio. Omissione che ha impedito ai commissari e ai consiglieri di formarsi un’opinione completa sul tema ed eventualmente proporre soluzioni alternative. Una mancanza grave che sta pesando anche sui cittadini che a tutt’oggi non sono stati informati sul contenuto di tali note, nonostante siano già passate due settimane e settembre con l’avvio dell’attività scolastica sia alle porte. In particolare mi riferisco alla lettera nella quale Amag Mobilità dice al Comune che il servizio scuola bus non sarà garantito per le scuole:

– Bovio (elementari e materna);

– Valle San Bartolomeo (elementare);

– Valmadonna (elementare);

– San Giuliano Vecchio (elementare e materna).

Rispetto ai dati dell’ultimo anno scolastico sarebbero interessati 85 alunni delle scuole elementari e 11 alunni delle materne.

Nella stessa lettera Amag Mobilità ricorda al Comune che la cancellazione dei servizi presuppone una necessaria attività di riorganizzazione aziendale con il rischio che comporti effetti sui livelli occupazionali.

Ricordiamo al Sindaco, alla Sua Giunta e al Presidente del Consiglio comunale che si possono avere posizioni diverse, e in Consiglio comunale il dibattito è stato duro ma civile, ma non è ammissibile che ai consiglieri, tutti, di maggioranza e di minoranza, men che meno ai cittadini, vengano omesse informazioni così importanti.

Gruppi cons. PD – Lista Rossa

Comune di Alessandria