CRONACA

FIRENZE. POLIZIA DI STATO- CHAT VIDEOGIOCHI NEL MIRINO DELLA POLIZIA POSTALE.

Firenze: chat dei videogiochi nel mirino della Postale

Bambino con videogioco

Le indagini della Polizia postale di Firenze contro la pedopornografia on line hanno fatto emergere il crescente utilizzo delle piattaforme per i giochi on line, usate per adescare i minori.

Il meccanismo ideato dai pedofili consisteva nel conquistare la fiducia dei minori partecipando alle chat dei video giochi e poi spostando le chat sui siti di messaggistica privati, dove le le richieste di contenuti sessuali diventavano più espliciti.

I pedofili per ottenere i file file con video e foto di nudo dei minorenni offrivano ricariche utili all’acquisto dei cosiddetti skin, aggiornamenti del gioco che consentono un miglioramento della grafica, audio e di altri servizi che agevolano il giocatore ad avanzare nel gioco.

Categorie:CRONACA