CRONACA

CATANIA. POLIZIA DI STATO. FACEBOOK USATO PER RIVELARE I POSTI DI BLOCCO, 2 DENUNCIATI.

Catania: rivelavano su Facebook i posti di blocco, denunciati in due

controlli in città pattuglia volante

La polizia postale di Catania ha denunciato due persone di 31 e 50 anni per interruzione i pubblico servizio dopo aver individuato una pagina dal nome che lasciava poco spazio alla fantasia:”posti di blocco Catania”.

Facebook veniva usato per avvisare preventivamente agli utenti dove le forze dell’ordine facevano i posti di blocco per il controllo del territorio.

La Polizia postale ha scoperto l’esistenza su Facebook del gruppo, denominato “Posti di blocco Catania” grazie a una segnalazione anonima, con circa 40 mila iscritti che venivano aggiornati in tempo reale sui posti di blocco e di controllo delle forze dell’ordine nella provincia etnea.

Le indagini hanno consentito di identificare i due uomini quali amministratori del gruppo e, pertanto, come coloro che avevano la piena responsabilità della creazione e delle informazioni diffuse al suo interno.

Segnalare preventivamente posti di blocco e controlli della Polizia costituisce un reato poiché turba la regolarità del servizio di pubblica sicurezza.

Categorie:CRONACA