ALESSANDRIA

SOLERO. PRESENTAZIONE CALDA DELLA LISTA “SOLERO, BENE COMUNE”. INTERVIENE IL PUBBLICO E LA SERATA SI INFUOCA, MA LA FINE L’INTERVENTO CHIARIFICATORE: “IL PROGRAMMA POLITICO E’ UNA “CAZZATA”.

La presentazione della lista capeggiata dalla candidata sindaca, Stivilla Graziella, è stata vissuta dai solerini come un momento di confronto tra cittadini. Numeroso il pubblico presente in sala, la curiosità è un ottimo elemento per vivere informati.

La candidata sindaca, Graziella Stivilla, ha mantenuto l’intervento sui generi, i programmi, le critiche alla giunta uscente, critiche condivisibili o meno, ma fanno parte della dialettica politica di ogni schieramento, di ogni lista civica, pertanto nessuno deve avere nulla da eccepire alle critiche e al programma della lista.

Il programma con la maggiore richiesta di presenza dei cittadini nelle decisioni pubbliche, di maggiore controllo sulla discarica, alla quale è seguita una critica non particolarmente condivisibile quando la giunta uscente è stata accusata di aver agito in maniera quasi totalitaria, arrogante nella concessione del sito di stoccaggio dei rifiuti e di aver poi spalancato le porte ai rifiuti di mezza Italia. Il tema proposto dalla Stivilla lo riproporremo domani sera al sindaco uscente Ercole, ma per ora ricordiamo che le decisioni in merito alla individuazione del sito di stoccaggio non spetta ai comuni,ma all’Ente preposto allo stoccaggio dei rifiuti(nel nostro caso Aral).

L’intervento, l’unico di un candidato consigliere ha invece voluto rimarcare riminiscenze del servizio militare, quando il suo superiore lo ha proposto per un incarico di fiducia che egli intendeva rifiutare,ma poi in considerazione del curriculum di chi lo aveva preceduto ha pensato,male, ma si se lo hanno fatto loro posso farlo anche io; un riferimento chiaro al ruolo del dottor Bruno che con una carriera di tutto rispetto ha sempre dimostrato professionalità nel suo lavoro e umanità nei rapporti con i pazienti.

La serata si è scaldata dopo l’intervento di una signora, presentata come sindacalista e che ha specificato di intervenire a titolo personale, che ha letto alcuni brani del programma di presentazione dei Graziella Stivilla che stranamente era perfettamente combaciante e coerente con il programma presentato dal candidato sindaco di Campobasso di due legislature fa.

Un fatto semplicemente casuale, una scopiazzatura del programma perché tanto qualcosa bisogna presentare agli elettori oppure nessuna delle due cose, ma un semplice copia e incolla in mancanza di argomentazioni politiche e amministrative inedite?

Questo dovrà, se ne ha voglia spiegarcelo la candidata sindaca del comune di Solero.

Risolutore e chiarificatore l’intervento di un altro partecipante alla serata che con parole chiare ha spiegato che:” il programma politico è una “cazzata” perché dopo le elezioni ci si dovrà dimenticare del programma presentato agli elettori, cioè buttarlo nel cesso di casa, e dare vita a un programma di mandato. COMPLIMENTISSIMI!!!!!

Complimenti! Ma allora a che servono le riunioni, le conferenze, la presentazione dei programmi se il 27 di Maggio saranno carta straccia?

Candidati sindaci solerini rispondeteci.

A proposito è tutto video-registrato e il video della serata sarà trasmesso appena pronto.