Mese: aprile 2019

ALESSANDRIA. RESPINTO DAL TAR IL RICORSO PROPOSTO DALLA SOCIETA’ DUSSMAN PER IL SERVIZIO MENSE.

Alessandria, 23 aprile 2019

Comunicato Stampa

Respinto dal Tribunale Amministrativo Regionale il ricorso avverso l’aggiudicazione per il servizio della mensa scolastica

Si comunica che, con Sentenza pubblicata in data odierna (23.04.2019), la Sezione Prima del Tribunale Amministrativo Regionale ha respinto il ricorso proposto dalla Società Dussmann Service srl in proprio e quale mandataria del costituendo r.t.i. Camst soc. coop. arl contro il Comune di Alessandria nonché la Cooperativa di lavoro Solidarietà e Lavoro soc. copp. e Artana Alimentare s.r.l. avverso l’aggiudicazione della gara di appalto per il servizio della mensa scolastica del Comune di Alessandria.
Il Tribunale Amministrativo Regionale — che già aveva rigettato la richiesta di sospensiva — si è ora pronunciato anche nel merito della questione, non soltanto riconoscendo la validità e legittimità dell’operato del Comune di Alessandria nell’iter procedimentale seguito e nell’assegnazione della gara, ma anche in merito alla legalità dei requisiti soggettivi dell’azienda aggiudicataria.
L’Amministrazione Comunale di Alessandria — nel prendere atto della sentenza e nell’esprimere la propria soddisfazione poiché vede riconosciuta la validità delle scelte effettuate nonché la professionalità dei Dirigenti e Dipendenti impegnati nello svolgimento e nell’aggiudicazione di tale gara — intende confermare il proprio costante impegno per una gestione amministrativa ispirata dai principi di legalità e trasparenza.
Il Sindaco di Alessandria, a tale proposito, dichiara che «questa sentenza, rappresenta, da sola la migliore risposta a chi, nei mesi scorsi, sui canali social piuttosto che sugli organi di stampa, ha alimentato e fatto illazioni generando sospetti».
«Per questo — conclude il Sindaco — mentre invito i cittadini alessandrini a riflettere sul rischio di quanto, spesso, i titoli dei media travisino la realtà delle cose e possano essere il frutto di visioni assai demagogiche e pregiudiziali, ribadisco l’impegno personale e dell’intera Amministrazione Comunale a lavorare assiduamente per il bene della Città e per ridarle dignità e credibilità in tutti gli ambiti dell’agire amministrativo».

FIRENZE. COPPA ITALIA SERIE C FEMMINILE. RIOZZESE E NAPOLI ALLA RICERCA DEL DOUBLE.

La finale della coppa sarà a Firenze.

La Riozzese festeggia l’accesso alla finale dopo il ritiro dai giochi del Vittorio Veneto. L’Infrasettimanale come preannunciato non si è giocato, la squadra Veneta già da qualche settimana aveva annunciato tramite un comunicato stampa la loro assenza nella partita di ritorno contro la Riozzese e le ragioni sono più che ragionevoli. Le ragazze non essendo stipendiate dalla società non potevano saltare l’impegno lavorativo per la partita.

Il non presentarsi è costato alla società la sconfitta a tavolino e l’eliminazione dalla coppa.

(Foto pagine Facebook Riozzese e Napoli)

La seconda finalista è il Napoli, avversaria della Novese nei Playoff. Dopo 180 minuti intensi assapora la vittoria eliminando il Perugia. All’andata le due squadre portarono virtualmente a casa 1 punto, finendo la partita sull’1 a 1 lasciando i giochi apertissimi, mentre, nello scontro di ritorno le motivazioni del Napoli hanno prevalso sulle avversarie riuscendo a conquistare la finale con il gol di Kubassova.

La finale si giocherà l’11 Maggio allo stadio Gino Bozzi di Firenze e le due squadre cercheranno di aggiudicarsi il Double, ovvero playoff più coppa Italia. Sarà una sfida avvincente e senza esclusione di colpi.

ALESSANDRIA. VISITA DELL’AMBASCIATORE E DELLA DELEGAZIONE BRASILIANA PER LA COMMEMORAZIONE DEL 25 APRILE.

Alessandria, 24 aprile 2019


Comunicato Stampa

74° anniversario della Liberazione: visita dell’Ambasciatore e della Delegazione Brasiliana nel ricordo di Luiz Lopes Dornelles, pilota della
Forza Aerea Brasiliana morto ad Alessandria il 26 aprile 1945

Una celebrazione – quella del 74° anniversario della Liberazione – che ad Alessandria quest’anno si arricchisce di una presenza importante sotto l’aspetto istituzionale oltre che storico.
La ragione non è infatti solo collegata al doveroso e riconoscente ricordo dei tanti (troppi) sacrifici che il Popolo italiano dovette sopportare, spesso pagando di persona con la propria vita, per ritornare a vivere in condizioni di libertà e democrazia dopo gli anni bui della dittatura e del secondo conflitto mondiale.


La ragione, quest’anno, è anche legata al ricordo di un pilota brasiliano, il Ten. Luiz Lopes Dornelles, capo formazione di una pattuglia aerea di caccia bombardieri delle Forze Alleate, che venne abbattuto durante la II guerra mondiale (esattamente il 26.04.1945) in prossimità dell’attuale sede del Liceo Scientifico Galileo Galilei in Alessandria.
La presenza dei militari brasiliani in Alessandria durante il secondo conflitto bellico mondiale si manifestò sia a livello di truppe di terra — la FEB (Força Expedicionaria Brasileira) tra i cui comandanti operava il Brigadier Castelo Branco, futuro Presidente del Brasile — sia a livello aereo (con gli avieri della FAB, Força Aerea Brasileira comandata dal Colonnello Nero Moura e con 48 Ufficiali Piloti che tra il 6 ottobre 1944 — inizio delle operazioni in Italia — e il 26 aprile 1945 si ridussero in 22).
Proprio alla FAB apparteneva il pilota brasiliano Ten. Luiz Lopes Dornelles e proprio a lui è stata dedicata una lapide, posta sulla facciata del Liceo Scientifico in spalto Borgoglio, che – donata alla Città dall’Ambasciata del Brasile in Roma – verrà scoperta domattina in occasione della celebrazione ad Alessandria del 25 aprile, nell’ambito dei diversi momenti commemorativi in programma.
Se questo è l’aspetto storico che la Città di Alessandria intende sottolineare, la rilevanza istituzionale correlata alla scoprimento della lapide non è da meno.
Oggi pomeriggio, infatti, è giunta ad Alessandria la Delegazione Brasiliana guidata dall’Ambasciatore della Repubblica Federativa del Brasile a Roma, S.E. Antonio de Aguiar Patriota, accompagnato dal Col. Pil. Reginaldo Pontirolli, Addetto per la Difesa e Aeronautico del Brasile in Italia e Slovenia, e dall’assistente di questi, Primo Maresciallo Divino Ribas da Silva. La Delegazione è stata accolta a Palazzo Comunale dal Sindaco della Città di Alessandria, dal Presidente del Consiglio Comunale e dal Segretario Generale del Comune, dr.ssa Francesca Ganci.
L’incontro è stato innanzitutto occasione per esprimere agli Ospiti quanto Alessandria non dimentichi i legami anche con la terra Brasiliana e il suo Popolo e sia particolarmente interessata a sviluppare e consolidare relazioni istituzionali che consentano alla Città di ritornare a svolgere un ruolo significativo anche in ambito internazionale.
L’incontro odierno a Palazzo Comunale, peraltro, ha visto il Sindaco, il Presidente del Consiglio e i prestigiosi Ospiti ricordare come un corposo contingente dell’esercito brasiliano si trovò proprio nella Città di Alessandria a ridosso del 25 aprile 1945, venendo qui informato il 29 aprile di quel tragico anno che la seconda guerra mondiale era finalmente conclusa con la resa delle truppe nazi-fasciste (dopo la firma della resa avvenuta nella Sala del Capitolo della Cattedrale di Alessandria il 28.04.1945).
Il ricordo del sacrificio del pilota brasiliano Ten. Luiz Lopes Dornelles ha portato l’Ambasciatore S.E. Antonio de Aguiar Patriota a proporre all’Amministrazione Comunale di donare una specifica lapide e – alla luce di una serie di incontri svoltisi nei mesi scorsi a Palazzo Comunale, con il coinvolgimento del Col. Pil. Reginaldo Pontirolli, del Primo Maresciallo Divino Ribas da Silva, Assistente dell’Addetto per la Difesa e Aeronautico del Brasile in Italia e Slovenia, di Mario Pereira, Direttore del Monumento Votivo Militar Brasileiro di Pistoia, e di Giovanni Sulla, in rappresentanza del Museo Diffuso della Linea Gotica Montese (Modena) – la lapide è stata realizzata e collocata affinché domattina venga ufficialmente scoperta.
La Delegazione Brasiliana accompagnerà i diversi momenti commemorativi in programma domattina in Alessandria che prevedono anche un diretto coinvolgimento per un intervento sia del Col. Pil. Reginaldo Pontirolli (attorno alle ore 10.45 presso la lapide sulla facciata del Liceo Scientifico, alla base della quale verrà anche deposta una corona d’alloro offerta dall’Ambasciata), sia dell’Ambasciatore S.E. Antonio de Aguiar Patriota, nel momento conclusivo (attorno alle ore 11.15) presso il Monumento ai Caduti di corso Crimea, prima dell’orazione ufficiale che verrà tenuta dal prof. Giorgio Barberis dell’Università del Piemonte Orientale.
La Banda Civica Orchestra di Fiati “G. Cantone” di Alessandria — il cui intervento è sostenuto direttamente dal Gruppo AMAG e dal CSVAA – sottolineerà tutti i momenti celebrativi del 74° Anniversario della Liberazione ad Alessandria e, in occasione dello scoprimento della lapide in ricordo del pilota brasiliano Ten. Luiz Lopes Dornelles, eseguirà l’Inno del Brasile.

ALESSANDRIA. NON UNA DI MENO-UN MESE DI ORGOGLIO,LOTTA,(R)ESISTENZA E LIBERAZIONE ALLA CASA DELLE DONNE.

Le Identità, in vista del primo Pride cittadino.

Non Una di Meno – Casa delle Donne Alessandria

—————-Indecoros* AL PrideUn mese di orgoglio, lotta, (r)esistenza e liberazione alla Casa delle Donne!
Ci prepariamo con entusiasmo e determinazione ad attraversare il primo Pride della storia di Alessandria, nato grazie alla volontà e al lavoro dell’Associazione LGBTQI Tessere le Identità, fortemente desiderato e condiviso da molte altre realtà del territorio e da tant* cittadin*.Un Pride che appare in tutta la sua importanza, soprattutto alla luce del clima politico e sociale di grave imbarbarimento e costante attacco dei diritti umani che stiamo vivendo e che cade nel cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall, grande momento di ribellione e rivendicazione delle soggettività LGBT*QI+.Maggio è anche il mese in cui si celebra la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia (17 maggio), occasione in cui ribadire ancora la volta la necessità di una legge contro l’omotransfobia che da un lato sanzioni le violenze fisiche e verbali e le discriminazioni di natura omotransfobica e che dall’altro preveda nelle scuole, nei luoghi di formazione e di lavoro un’educazione al rispetto e al contrasto di stereotipi e pregiudizi. Solo così si potranno eliminare le radici sociali che concorrono a creare il sistema eterosessista ed eteronormativo di cui la nostra società è drammaticamente imbevuta.Un sistema che sta conquistando sempre maggior spazio sia mediatico sia nei luoghi di potere come ha dimostrato il Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona, vergognosamente voluto e sostenuto dal governo italiano. Di fronte a questa deriva di odio e minaccia a quelli che consideravamo ormai diritti acquisiti (aborto, divorzio, autodeterminazione delle donne e delle soggettività LGBT*QI+, unioni civili e omogenitorialità) molte realtà associative e sociali del Paese e cittadin* hanno partecipato alla grande manifestazione indetta da Non Una Di Meno. Sabato 30 marzo Verona è diventata città transfemminista e ha risposto con la forza di più di 100.000 persone alla propaganda sessista e omotransfobica del Congresso. La marea transfemminista che ha riempito le strade e le piazze di Verona non si ferma e attraverserà il Pride di Alessandria con tutta la sua colorata e indecorosa irriverenza.Aspettando la giornata del 1° giugno, abbiamo organizzato alla Casa delle Donne una serie di eventi e iniziative che nel mese di maggio si affiancheranno a quelle proposte da Tessere Le Identità, con l’obiettivo di ripercorrere la storia del movimento di liberazione LGBT*QI+ e allo stesso tempo di leggere e modificare il presente e il futuro attraverso una prospettiva transfemminista e intersezionale.


Venerdì 3 maggio ore 21 1969 – 2019: 50 anni di StonewallProiezione del documentario The Death and Life of Marsha P. Johnson


Lunedì 13 maggio ore 21 “Teoria del Gender”, aborto e famiglie: le nuove crociateIncontro con Massimo Prearo (Università degli Studi di Verona) e Carlotta Cossutta (Non Una Di Meno Milano)


Sabato 18 maggio Ore 17 proiezione del documentario Paris is Burning e discussione attiva a cura della Kiki House of SavoiaDalle 21 Pose! Serata vogueing con show e dj set a cura della Kiki House of Savoia


Domenica 19 maggio ore 16 Che genere di gioco!Lettura di fiabe per bambine/i con le drag queen Vera Aloe e Carla Stracci


Giovedì 23 maggio ore 21 Presentazione del libro “L’aurora delle trans cattive” con l’autrice Porpora Marcasciano


Sabato 1° giugno ore 16.30 TUTT* AL PRIDE!Ritrovo presso i giardini di Viale della Repubblica Marcia del Pride Cerca il carro della Casa delle Donne – Non Una Di Meno Alessandria!

ALESSANDRIA.ROMA, DECRETO CRESCITA: VIRGINIA RAGGI SI TIENE I SUOI DEBITI, CUTTICA PURE?

L’accordicchio in consiglio dei ministri che per ora non fa saltare il governo dei vicepremier, gli amanti diabolici, i due alleati del governo del cambiamento e della distruzione sistematica dell’economia italiana, preparano la separazione, ma solo dopo le elezioni Europee in cui entrambi i vicepremier sperano in un successo elettorale senza rivali.

Il consiglio dei ministri si è concluso con un accordo a metà e lo stralcio parziale della norma Salva-Roma dal decreto crescita.

La riunione era iniziata con l’assenza del vice premier Cinque Stelle, Luigi Di Maio, impegnato nella registrazione di un programma tv, e con l’annuncio di Matteo Salvini ai cronisti che la norma sarebbe stata stralciata interamente dal testo della legge.

L’uscita del vice premier pare abbia sortito solo l’irritazione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte che avrebbe rivolto una frase non poco preoccupante sul futuro del governo: “Non siamo tuoi passacarte”. “Tu non ti devi più permettere, questo è un organo collegiale e le cose prima si decidono qui, poi si comunicano”. Insomma più che qualche scricchiolio nel governo c’è aria di bufera, ma che non faccia parte anche questa del teatrino dei “pupi” al quale ci hanno abituati i vice premier?

Il decreto salva-Roma sarebbe dunque stralciato e le reazioni non si sono fatte attendere.

Il Consiglio dei ministri inizia alle 20, Di Maio arriva alle 21, con lui si aggiungono altri ministri 5 stelle mentre il consiglio è iniziato con la sola presenza di Alberto Bonisoli, Elisabetta Trenta e Barbara Lezzi e la maggioranza al tavolo ancora in mano alla Lega.

La riunione si è protratta per quattro ore fino a mezzanotte,quando arriva la decisione che il Salva-Roma esce solo in parte, dai 5 stelle arriva un comunicato: “La norma è stata approvata a metà, con i commi 1 e 7. È un punto di partenza, sul resto decideranno le Camere“.

Stralciati i commi dal 2 al 6,e Salvini commenta: “I debiti della Raggi non saranno pagati da tutti gli italiani ma restano in carico al sindaco”. La sindaca Raggi si lascia scappare: “Se la norma alla fine non passasse, la Lega avrebbe fatto un dispetto a tutti i romani”.

La norma sull’indennizzo dei truffati dalle banche è passata apparentemente senza problemi con il tetto dell’indennizzo diretto aumentato da 100 a 200 mila euro, come gradito ai 5 Stelle.

E’ IN TUTTO QUESTO IL DEBITO DI ALESSANDRIA COME CI ENTRA?

ALESSANDRIA. LABORATORIO SOCIALE ALESSANDRIA: “10 ANNI DELL’ALTRO MONDO” CHIUDE CON PEDRINI E I MODENA CITY RAMBLERS.


Laboratorio Sociale Alessandria

eventi in programma per sabato 27 maggio 2019

“10 anni dell’altro mondo” chiude con Pedrini e Modena City Ramblers 
Sabato 27 maggio, una grande prima volta e un grande ritorno sul palco del Laboratorio Sociale. L’ultimo appuntamento dei 10 anni dell’altro mondo, la rassegna con la quale il Laboratorio festeggia i 10 anni di attività politica, sociale e culturale, si chiuderà, infatti, con il doppio concerto di Omar Pedrini e dei Modena City Ramblers. 
L’ex Timoria Omar Pedrini porterà sul palco un concerto celebrativo del disco simbolo della formazione da lui capitanata insieme a Francesco Renga, “Viaggio senza vento”, recentemente tornato sul mercato in versione ampliata per il venticinquennale dell’album.  

I Modena City Ramblers porteranno, invece, al Laboratorio un nuovo incendiario live set che pesca tra i tanti cavalli di battaglia di 25 anni di storia, pronti a fare, “come in principio e come sempre sarà”, ballare, sudare, commuovere e gioire il loro pubblico.
Apertura porte ore 20,00 La locanda del Laboratorio Sociale propone per cena la “farinata NO TAV” al prezzo di 3 € a porzione Musica dalle ore 21,00 Warm up dj set: Duert
Concerti dalle ore 22,00
Ingresso 15€No prevendite, no prenotazioni. Biglietti acquistabili il giorno stesso a partire dalle 20,00 presso il Laboratorio Sociale.


ALESSANDRIA. LA CRISI ECONOMICA MORDE, IL GOVERNO PENTALEGHISTA DISTRAE CON I GIOCHI DI PRESTIGIO.

La crisi economica sta toccando tutte le realtà industriali,da nord a sud, Taranto, Genova, Frosinone e Roma sono le città italiane dove la crisi morde di più.

In queste provincie sono in corso i grandi processi di ristrutturazione si aprono nuovi fronti di crisi.

L’economia resta nel tunnel della recessione, con i posti di lavoro che continuano a scendere e la cassa integrazione che nei primi tre mesi dell’anno certificata dall’Inps a oltre il + 6,1% di media nazionale.

Roma detiene il record assoluto con 7 milioni e 653 mila ore di cig autorizzate, su un totale nazionale di 66 milioni, ed un aumento del 115,8% sul 2018.

L’aumento più forte pesa sulla provincia di Taranto con il +751,8% e 5,6 milioni di ore, a seguire Genova con l’aumento del 390% a quota 2,53 milioni di ore.

Frosinone con la cig aumentata del 260,5% a quota 2,11 milioni.

I dati sono stati elaborati per la Stampa dal Servizio politiche attive del lavoro della Uil, che ogni mese stila un sostanzioso rapporto sulla cassa integrazione con 35 province su 101, una su tre, fanno segnare un incremento dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali, 26 addirittura hanno una crescita a due cifre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: