Mese: novembre 2018

MONZA. BLACK FRIDAY PER I LADRI DI TIR.

Il “Venerdì nero” dei ladri che in autostrada saccheggiano, durante le soste notturne, i tir carichi di merci è stato fatale.

Nella notte di venerdì sono stati presi con le mani nel sacco, dentro il rimorchio, sette pregiudicati che avevano appena messo a segno l’ultimo colpo a Monza. L’arresto, arrivato al termine di un’indagine coordinata tra gli uffici della Polizia Stradale di Milano Verona e Bergamo che nel corso delle indagini hanno fatto appostamenti e controlli mentre aspettavano che la banda colpisse. 

Il periodo pre natalizio è sempre particolarmente delicato per l’aumento del traffico delle merci collegato alle vendite straordinarie legate alle festività. L’attività di ladri specializzati si intensifica nelle  notturne, quando gli autotrasportatori fanno la sosta per riposarsi, e sono in grado di svuotare un autotreno in pochi minuti.

La grande distribuzione è la più colpita,ma ad essere presi di mira anche i prodotti deperibili, che introdotti in modo incontrollato sui mercati paralleli possono causare danni alla salute:I farmaci per i quali è indispensabile mantenere la cosiddetta “catena del freddo”  e che, invece, da ladri senza scrupoli rivendono senza alcuna accortezza.

Il fenomeno dei furti e delle rapine su autoarticolati è anche monitorato, a livello centrale, da un Osservatorio nazionale che, da due anni, riunisce intorno ad un tavolo le forze dell’ordine, gli autotrasportatori, le compagnie assicuratrici, le concessionarie autostradali e l’Anas.

SOLERO. ARTE E DEVOZIONE NELLA CHIESA COLLEGIATA DI S.PERPETUO IN SOLERO.

Opere d’arte che raccontano il messaggio del Vangelo attraverso il linguaggio dell’arte che la fede cattolica ha promosso nella nostra terra lungo i secoli. Vi aspetto per ammirarle insieme giovedì 29 novembre alle 16 in Collegiata a Solero. Grazie per l’indispensabile contributo alla Compagnia di San Paolo, alla Fondazione CRT e ai solerini che con le loro donazioni hanno permesso di sostenerne il restauro, regalandoci un pizzico di Cielo e l’amore per la bellezza.

Dalla pagina facebook di Don Mario Bianchi.

PARIGI. SCONTRI E ARRESTI TRA POLIZIA E GILET GIALLI.

Dopo una settimana di mobilitazione,blocchi stradali che hanno provocato un morto(una manifestante investita da un auto) e scontri con la polizia,oggi 8.000 gilet gialli e militanti dell’ultradestra che fanno capo a marine le pen hanno messo a ferro e fuoco il centro di Parigi.

I manifestanti hanno ignorano gli appelli di Macron alla calma e hanno invaso in 8.000 la Capitale francese con la speranza di vincere il braccio contro l’Eliseo. Negli scontri 
sugli Champs-Elysées 13 manifestanti sono stati arrestati.

Son caduti nel vuoto gli appelli alla moderazione del governo francese. I gilet gialli, appoggiati dall’estrema destra di Marin Le Pen, hanno avviato la seconda fase della mobilitazione contro il caro benzina voluto dal Presidente Macron.

La manifestazione più numerosa a Parigi dove hanno sfilato 8.000 persone che è subito degenerata in scontri con la polizia a Parigi nel centro di Parigi.  

Il ministro dell’Interno,Christophe Castaner, ha fornito il dati relativi alla partecipazione della protesta contro il caro benzina: 23 mila sono stati i manifestanti scesi in piazza in tuta la Francia di cui 8.000 a Parigi dove si sono registrati gli scontri e le violenze in centro città, la gran parte concentrati sugli Champs-Elysées con roghi e cassonetti dei rifiuti dati alle fiamme per bloccare la strada.

Negli scontri almeno tredici manifestanti sono stati fermati dalla gendarmeria, tra i manifestanti più violenti si sono distinti i militanti dell’estrema destra che hanno accolto l’invito di Marine Le Pen a manifestare contro Macron.  

NOVI LIGURE. SERIE C FEMMINILE. NOVESE – TORINO, UNA PARTITA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Domenica pomeriggio, al Girardengo di Novi Ligure, andrà in scena la partita Novese – Torino, valida per la 6^ giornata di campionato.

Una partita che avrà un senso in più per essere seguita, infatti, le ragazze di ambo le squadre scenderanno in campo con un segno rosso sulla guancia per ricordare e urlare ad alta voce STOP! alla violenza sulle donne. Non solo il calcio femminile ma, in tutti i campi dalla serie A alla serie D i calciatori si uniranno all’iniziativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: