Mese: giugno 2018

ALESSANDRIA. FESTEGGIATO IL 244 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA.

Alessandria, 22 giugno 2018
244° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA.

19709_DSC010381
Anche quest’anno, nel solco di una tradizione plurisecolare, la Guardia di Finanza ha
festeggiato l’anniversario della propria fondazione, “spegnendo”244 candeline.
La ricorrenza è stata celebrata, in data odierna, dal Comando alessandrino, presso la
Caserma “Cap. Carlo Blengio M.B.V.M.” di Corso Felice Cavallotti, con una sobria
cerimonia interna cui ha partecipato il Comandante Provinciale – Col. Rosario Amato –
unitamente al personale, di ogni ordine e grado, in servizio alla sede, nei Reparti
dipendenti e ad una rappresentanza di quello in congedo, appartenente alle Sezioni
A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) della provincia.
Nel corso dell’evento, dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e
dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale, il Comandante Provinciale ha preso la
parola per ringraziare il personale per l’impegno quotidianamente profuso a tutela della
legalità e per i risultati ottenuti nel corso dell’anno. In particolare, ha sottolineato
l’importanza dei tre obiettivi strategici affidati al Corpo: la lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali; l’attività a tutela della spesa pubblica; il contrasto alla criminalità
economico – finanziaria, punti di riferimento costanti delle attività – sia di natura preventiva che ispettiva – poste in essere dai Reparti operativi insistenti sul territorio provinciale.
RISULTATI OPERATIVI ANNO 2017 E NEI PRIMI 5 MESI DEL 2018
In occasione dell’importante ricorrenza, appare opportuno riepilogare i servizi più
significativi che hanno contraddistinto l’attività del Corpo, in provincia, nell’ultimo anno e mezzo di attività:
In particolare:
LOTTA ALL’EVASIONE, ALL’ELUSIONE E ALLE FRODI FISCALI
Il contrasto all’evasione fiscale è stato posto in essere mediante
l’effettuazione di 969 interventi nell’ambito di verifiche e controlli nei
confronti di imprese e contribuenti, frutto di un’accurata selezione basata
sia sull’attività d’intelligence che sul controllo economico del territorio e
sull’utilizzo delle molteplici banche dati nella disponibilità del Corpo.
In tale ambito sono stati:
 scoperti 226 soggetti economici sconosciuti al fisco (cd. “evasori totali”,
ovvero completamente inottemperanti agli obblighi di presentazione della
dichiarazione annuale);
 denunciate per reati fiscali 111 persone, nella maggior parte dei casi per
aver presentato dichiarazioni fiscali fraudolente o non averle presentate
affatto, per l’emissione o l’utilizzo di fatture false, oppure per aver
occultato/distrutto la contabilità.
La sistematica aggressione dei patrimoni degli evasori ha portato alla
proposta di sequestro di beni e valori per oltre 29 milioni di euro, al fine di
soddisfare il credito erariale.
Per quanto attiene al lavoro sommerso, sono stati individuati 77 lavoratori
“in nero” e 92 “irregolari”.
CONTRASTO AGLI ILLECITI NEL SETTORE DELLA TUTELA DELLA
SPESA PUBBLICA
In tale contesto operativo, volto a preservare l’integrità delle risorse
pubbliche, sono stati eseguiti 3 interventi delegati della Procura Regionale
della Corte dei Conti, conclusi con l’accertamento di un danno all’Erario
per oltre 5 milioni euro e la segnalazione di 9 responsabili.
Le investigazioni che hanno riguardato i reati contro la Pubblica
Amministrazione (peculato, abuso d’ufficio, corruzione, concussione, etc.),
ascrivibili alle condotte illecite di amministratori, funzionari ed impiegati
infedeli perpetrate mediante lo sviamento delle risorse pubbliche dalle
finalità cui le stesse sono destinate o tramite la distorsione del regolare
andamento dell’azione amministrativa, hanno portato alla denuncia di 4
persone.
Nell’azione di contrasto alle frodi riguardanti risorse nazionali e comunitarie
rivolte al sostegno delle imprese, la Guardia di Finanza della Provincia di
Alessandria ha denunciato 51 soggetti, scoprendo indebite percezioni di
contributi per 3,6 milioni di euro e di finanziamenti per 586 mila euro.
Sono state espletate 4 analoghe attività di servizio, finalizzate al contrasto
delle condotte di malversazione, indebita richiesta e/o percezione e truffa
aventi ad oggetto risorse finanziarie messe a disposizione del Servizio
Sanitario Nazionale, che hanno consentito la scoperta di una frode
complessiva dell’importo di oltre 2,4 milioni euro.
LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ED ECONOMICO-FINANZIARIA
È stata particolarmente intensa l’attività volta a tutelare il sistema
economico dalle infiltrazioni criminali e dai patrimoni illeciti, che minacciano
il regolare funzionamento dei mercati e della concorrenza.
La strategia investigativa adottata per individuare i profitti illeciti,
ricostruirne i flussi ed individuare i reali beneficiari, è stata condotta
attraverso l’approfondimento di segnalazioni di operazioni sospette,
ispezioni antiriciclaggio, controlli alla circolazione transfrontaliera di valuta
e con il sistematico ricorso alle indagini patrimoniali, al fine di sequestrare e
confiscare i proventi ed i beni derivanti da attività delittuose.
Dalle investigazioni condotte a tutela del mercato dei capitali sono scaturiti
i seguenti risultati:
 1 persona denunciata per riciclaggio di denaro per oltre 8 milioni di
euro;
 1 persona denunciata per autoriciclaggio, con la proposta di sequestro di
780 mila euro;
 55 le persone denunciate per reati fallimentari, per un valore accertato
di distrazione di quasi 42 milioni euro;
Inoltre sono stati espletati 18 accertamenti patrimoniali che hanno portato
alla proposta di sequestro per oltre 24 milioni di euro.
Anche il contrasto alla produzione ed al commercio di prodotti recanti
marchi contraffatti, oppure non rispondenti ai requisiti di sicurezza previsti
dagli standard comunitari, costituisce un importante fattore a tutela dei
cittadini, dei consumatori e degli operatori economici onesti. In tale
contesto, sono stati effettuati 36 interventi, che hanno portato alla
denuncia di 27 responsabili ed al sequestro di oltre 86 mila prodotti non
rispondenti ai requisiti di legge.
CONTROLLO ECONOMICO DEL TERRITORIO E CONCORSO ALLA SICUREZZA E
ALL’ORDINE PUBBLICO
Nell’ultimo anno e mezzo di attività, in attuazione di specifiche direttive
emanate dal Comando Generale della Guardia di Finanza, volte ad
assicurare una più capillare e mirata presenza del Corpo sul territorio, in
chiave sia preventiva sia repressiva, è stato attuato, in tutta la provincia
alessandrina, un articolato “Dispositivo permanente di contrasto ai traffici
illeciti”.
La finalità di tale dispositivo è quella di rendere maggiormente proiettata sul
territorio l’azione della Guardia di Finanza, mediante pattuglie automontate
specificamente destinate a tale funzione, impiegate in servizi di
appostamento, perlustrazione osservazione e attuazione di posti di
controllo, con la finalità precipua di contrastare il contrabbando, le
movimentazioni illecite di contante ed altri mezzi di pagamento, la
circolazione di prodotti contraffatti, di stupefacenti, armi, di qualsiasi altra
merce o tipologia di documentazione che possa essere utilizzata per attività
illegali.
Così, la costante presenza delle pattuglie per il controllo economico del
territorio ha anche consentito il sequestro amministrativo, nella
circoscrizione di Valenza – ove sono stati fortemente incrementati i servizi di
perlustrazione – di circa 13,2 Kg di metalli preziosi (oro puro e argento
privi di marchio identificativo e/o titolo), e di circa 700 carati di pietre
preziose, con il deferimento alle Autorità competenti di 6 responsabili.
Le azioni a contrasto del traffico e dello spaccio di stupefacenti, invece,
hanno consentito di sottoporre a sequestro, complessivamente, 56,3 kg di
sostanze psicotrope e di denunciare 33 responsabili, 15 dei quali tratti in
arresto.
Il Corpo, infine, per la parte di competenza, concorre con le altre Forze di
Polizia nei servizi in materia di ordine e sicurezza pubblica, anche con le
pattuglie impiegate, nell’arco delle 24 ore giornaliere, nel servizio di
pubblica utilità “117” che – in aggiunta a quelle quotidianamente
impegnate nell’espletamento delle priorità istituzionali di tutela erariale – nel
corso dell’anno sono state oltre 2100.

ALESSANDRIA. CONCERTO JAZZ: ESTEBAN MAXERA QUARTETTO A VILLA CLAUDIA-MORBELLO,FRAZIONE COSTA(AL).

Mercoledì 27 giugno, ore 21
Villa Claudia – Morbello, frazione Costa (AL)

CONCERTO JAZZ:
ESTEBAN MAXERA QUARTETTO

Esteban_Maxera_Cuarteto_5

Esteban Maxera -basso e composizioni
Lisandro Perez -sax tenore
Lilu Montedo -piano
Andrés Tarrab -batteria

I corsari di Morbello e l’Alessandria Jazz Club presentano questo bravissimo gruppo argentino al suo secondo tour europeo.

Ingresso libero.

 

Esteban Maxera, bassista, liutaio e compositore argentino, è uno dei bassisti più importanti della città di Rosario.
Ha studiato basso e contrabbasso presso la Scuola Municipale e l’Università Nazionale di Rosario, in Argentina, continuando la sua formazione a Buenos Aires con Alejandro Herrera (bassista di Al Di Meola).
Ha studiato armonia applicata all’improvvisazione con musicisti come Jeff Berlin, John Stowell, Thiago Espirito Santo e Alejandro Herrera.
Dal 2014 dirige un quartetto con composizioni proprie.
La proposta musicale apre le sue porte a diversi generi, utilizzando sempre il linguaggio del Jazz e l’improvvisazione come ingredienti principali.
Nel luglio del 2017 il quartetto ha fatto il suo primo tour in Spagna.
Ha 2 album pubblicati: “Song For Lichi” (2016) e “Oggi” (2017).
L’Istituto Nazionale di Musica dell’Argentina ha selezionato l’album “Oggi”, aggiudicandolo con l’edizione fisica di 1000 copie.
Nell’ottobre del 2017 il Label italiano “Angapp” ha incorporato “Esteban Maxera Cuarteto” nel suo catalogo di artisti.
Il prossimo tour, giugno / luglio 2018, sarà in tournée in Spagna, Italia e Francia.
Oltre ai concerti, in questo tour il quartetto registrerà il loro prossimo album negli studi di “Angapp Music” a Bari, in Italia.
Albums:
– “Song for Lichi” (2016): https://linkfy.li/songforlichiAN
– “Oggi” (2017): https://estebanmaxeracuarteto.bandcamp.com/album/oggi-esteban-maxera-cuarteto

Videos:
https://www.youtube.com/watch?v=HcV7N9ua1N8
https://www.youtube.com/watch?v=iO3TV0RoXos
https://www.youtube.com/watch?v=lvFZfJe7FbA

ALESSANDRIA. PROVVEDIMENTI VIABILI PER “PIEMONTE IN TAVOLA” A VALMADONNA

Alessandria, 22 giugno 2018
COMUNICATO STAMPAFES
Provvedimenti viabili

image001

‘Piemonte in tavola’ a Valmadonna – 23 giugno

Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “Piemonte in tavola”, in programma al sobborgo di Valmadonna in data 23 giugno 2018, dalle ore 00 del 18/06/18 alle ore 18 del 26/06/2018, saranno vietati la fermata con la rimozione forzata e il transito in una porzione di piazza di via del Forno per allestimento attrezzature (palco, palchetto e bar). Dalle ore 00 del 23/06/2018 alle ore 1 del 24/06/18 saranno vietati la fermata con la rimozione forzata e il transito in piazza di via del Forno, (ad eccezione dell’area destinata a parcheggio posta fronte via della Chiesa) e via del Forno.

 

Mercatino di vicinato in via Verona – 24 giugno

Per permettere lo svolgimento del “Mercatino di Vicinato” con tema la mobilità sostenibile urbana, in programma in via Verona in data 24 giugno 2018, dalle ore 00 alle ore 20 del 24 giugno 2018, sarà vietata la fermata con rimozione forzata e dalle ore 8 alle ore 20 del 24 giugno 2018 sarà vietato il transito in via Verona, nel tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto. Da tali divieti sono esclusi i mezzi atti all’allestimento e alla successiva rimozione delle strutture mobili necessarie per lo svolgimento della manifestazione di cui all’oggetto.

 

Manifestazione A.I.D.O. in via Cavour – 28 giugno
.
Per permettere lo svolgimento della manifestazione a cura dell’associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule – A.I.D.O., in collaborazione con l’Hotel Buoi Rossi in programma in via Cavour in data 28 giugno 2018, dalle ore 17 alle ore 24, saranno vietati la fermata con rimozione forzata e il transito in via Cavour, nel tratto compreso tra via XXIV Maggio e via Faà di Bruno.
Da tali divieti sono esclusi i mezzi atti all’allestimento e alla successiva rimozione delle strutture mobili
necessarie per lo svolgimento della manifestazione di cui all’oggetto.

 

Processione di Sant’Ignazio da laconi – 24 giugno

Per permettere lo svolgimento della manifestazione e della processione in onore del Santo Patrono del Circolo Culturale Sardo “Su Nuraghe”, Sant’Ignazio da Laconi, in programma il 24/06/2018 in via Sardegna, dalle ore 00 alle ore 12, sarà vietata la fermata con rimozione forzata in via Sardegna. A partire, dalle ore 11 del 24/06/18, durante il transito dei partecipanti alla processione, le strade facenti parte del percorso e quelle interferenti, potranno essere temporaneamente chiuse al transito veicolare al passaggio dei fedeli, secondo il seguente itinerario: via Sardegna, via San Giovanni Bosco, via Piave, via Sardegna sino a rientrare al Circolo Sardo.

Lavori edili ad un fabbricato in via Lombroso – sabato 23 giugno

Per permettere lo svolgimento dei lavori edili del fabbricato ubicato in via Cesare Lombroso, al civico 36 mediante posizionamento di strumenti operativi (gru a torre), dalle ore 7.30 alle ore 16.30 del giorno 23 giugno 2018 saranno vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Cesare Lombroso, nel tratto compreso tra piazza Mentana e via Galileo Galilei per il posizionamento del mezzo.

Lavori di scavo in via vecchia dei Bagliani – dal 25 giugno

Per consentire lo svolgimento dei lavori stradali di scavo per posa condotta fognaria, dalle ore 8 del giorno 25 giugno 2018, per un periodo quantificato in 50 giorni e comunque fino al termine dei lavori, in via Vecchia dei Bagliani, nel tratto compreso tra l’ingresso scalo merci F.S. ed il civico 482, sarà posto in atto un restringimento della carreggiata con occupazione per massimo 100 metri lineari di una corsia di transito con contestuale istituzione di un senso unico alternato regolato da movieri e/o da apposito impianto semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori. Contestualmente sarà istituito il limite massimo di velocità a 30 Km/h nel tronco di carreggiata interessato dai suddetti lavori stradali.

Lavori edili del fabbricato in via Machiavelli – 25 giugno

Per permettere lo svolgimento dei lavori edili del fabbricato ubicato in via Machiavelli, nel tratto compreso tra via Parma e via Pontida, mediante posizionamento dei mezzi operativi, dalle ore 8 alle ore 18 dei giorni dal 25 al 29 giugno 2018 (gg. 4) saranno vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Machiavelli, nel tratto compreso tra via Parma e via Pontida per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.

Manutenzione dei marciapiedi – 25 giugno

Da lunedì 25/06/18 proseguiranno  i lavori di manutenzione ordinaria dei marciapiedi in Zona 14 in:
via Longo, dal civico 42 a c.so Acqui;
via della Palazzina, da via Nenni a via Longo;
un tratto di via Ugo La Malfa;
un tratto di via Brodolini;
un tratto di via Basso.

ALESSANDRIA. DONAZIONE DEL LIBRO “PENNA D’OCA”

Alessandria, 22 giugno 2018
COMUNICATO STAMPAFES

Donazione del libro “Penna d’oca”
alla Biblioteca Civica “F. Calvo”

 

Lo scorso martedì 19 giugno, alle ore 17, nella Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, alla presenza dell’assessore alle Manifestazioni ed Eventi del Comune di Alessandria, Cherima Fteita Firial, il Lions Club Alessandria Host ha donato alla stessa Biblioteca, il manoscritto originale ‘Penna d’Oca’.
Il manoscritto raccoglie gli scritti di un gruppo di artisti e intellettuali alessandrini tra il 1940 e il 1945: una testimonianza unica e preziosa diventata, ora, patrimonio dell’intera Città e oggetto di studio.
Il volume contiene anche alcuni importanti scritti del futurista alessandrino Duilio Remondino, principale promotore, insieme al poeta e pittore Giulio Adamo Sacchi, della “Penna d’oca”.
“Siamo molto grati di questa donazione che arricchisce ulteriormente il già cospicuo patrimonio dei libri antichi custoditi nelle Sale Storiche della nostra Biblioteca civica – ha commentato l’assessore alle manifestazioni ed Eventi, Cherima Fteita -. Il testo è stato scoperto per merito della felice intuizione di Alberto Ballerino, attento protagonista del panorama culturale alessandrino e testimone prezioso del nostro tempo. Il dr. Ballerino si è anche occupato di trasformare l’originale, un manoscritto di tante mani e grafie diverse, in un’opera a stampa facilmente fruibile a tutti che consente di approfondire il pensiero e la filosofia di importanti testimoni alessandrini del periodo – ha commentato l’assessore alle manifestazioni ed Eventi, Cherima Fteita -. Voglio ringraziare il Lions Club Alessandria Host, che, tramite l’acquisto, ha posto le fondamentali premesse per assicurare una più ampia conoscenza e valorizzazione del testo che si configura come un’opera incredibilmente attuale, testimonianza fresca di vita quotidiana dell’epoca”.

ALESSANDRIA. ABILITANDO E ROTARY CLUB, DARE UN AIUTO CONCRETO ALA COMUNITA’ DEI DISABILI.

 

Prosegue la collaborazione tra Abilitando e il Rotary International con l’obiettivo di dare
un aiuto concreto alla comunità dei disabili, i cui bisogni sono emersi anche durante
l’organizzazione dell’evento Abilitando 2017.

La folta partecipazione di pubblico e l’importanza dell’evento, sottolineata anche dal riconoscimento della Medaglia del
Presidente della Repubblica e dall’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo ha permesso
all’associazione di elaborare alcuni progetti con il Rotary club di Alessandria in stretta
sintonia con enti e associazioni del territorio alessandrino.
Grazie al finanziamento del Grappolo un comitato composto da diversi Rotary Club del
basso Piemonte e della Liguria, l’Associazione Abilitando è riuscita a completare con
consulenza mirata in ambito tecnologico, una serie di tre progetti inerenti l’inserimento
lavorativo, scolastico e sociale di persone con disabilità.
Il primo progetto sarà presentato lunedì 25 giugno alle ore 17,00 presso l’Orto
Botanico di Alessandria.
E’ stato elaborato in stretta collaborazione con l’associazione RNA Natura e Ragazzi e
ha come filo conduttore la “green therapy” e l’ortoterapia la cui efficacia è dimostrata
nell’ambito di molte patologie psichiatriche: curare un fiore e una pianta insegna al
bambino e all’adolescente come curare sé stesso.
Approfittando del fatto che il Giardino Botanico di Alessandria è dotato di accesso WiFi,
si doterà l’Associazione RNA Natura e Ragazzi di tablet e applicazioni informatizzate in
grado di guidare utenti con disabilità diverse su percorsi specifici e approfondire i temi
legati all’ambiente. La scelta di dotare RNA di tablet è stata studiata in particolare per
migliorare la comunicazione tra i volontari dell’associazione e persone con autismo.
Inoltre, utilizzando QRCode collegati a informazioni puntuali delle singole piante, darà
la possibilità di accedere ad una guida multimediale anche a persone sorde durante le
visite alle serre migliorando così in modo rilevante l’esperienza fatta. I tablet
diventerebbero così per i visitatori disabili strumenti per relazionarsi con gli ambienti e
le piante anche in base alle loro competenze, approfondendo così i vari percorsi
tematici didattici presenti, per esperti e ricercatori, per studenti fino ai bambini più
piccoli. Questo modello interviene anche sulla famiglia del bambino/ragazzo disabile
con attività volte al miglioramento della qualità della relazione.