ROMA. LA SIGNORA DEI SALOTTI,MARINA RIPA DI MEANA,E’ MORTA DOPO AVER LOTTATO 16 ANNI CONTRO IL CANCRO.

Marina Ripa di meana si è spenta all’età di 76 anni dopo aver lottato per 16 anni contro un tumore.

images marina ripa di meana

Scrittrice, personaggio televisivo e stilista,ma sopratutto era la regina dei salotti. Sposata con Carlo Ripa di Meana in seconde nozze era stata sposata in precedenza con Alessandro Lante della Rovere

Marina Ripa di Meana, ailias,Marina Elide Punturieri è morta all’età di 76 anni dopo un lungo calvario,durato 16 anni, contro il cancro. la notizia del tumore lo aveva confidato  a Barbara D’Urso,durante la trasmissione Pomeriggio 5 lo scorso maggio.

L’Ansa riferisce che Marina è morta nella sua casa romana circondata dai suoi familiari, Era nata il 21 ottobre 1941,e per suo volere non sono previste cerimonie funebri.

Il personaggio è stato reso celebre dalla televisione, scrittrice, stilista,condivideva  un atelier in piazza di Spagna con l’amica Paola Ruffo di Calabria,regina dei salotti romani, sposata con Carlo Ripa di Meana,commissario europeo, eurodeputato del Psi e poi senatore dei Verdi.

Il matrimonio di Marina con Carlo era stato consacrato da testimoni d’ eccezione come lo scrittore Alberto Moravia e Alberto Parise, e il leader del Psi Bettino Craxi.

Dal precedente matrimonio con Alessandro Lante della Rovere nacque la figlia Lucrezia, attrice molto apprezzata e stimata.

i miei primi 40

Marina,un personaggio sempre sotto i riflettori, negli anni ’80 ebbe un successo straordinario con il suo best sellers:”i miei primi quarant’anni”,a  cui venne ispirato anche un film interpretato da Carol Alt e che fu oggetto di molte imitazioni,come quella di Gianfranco D’Angelo con la sua Marina Lante delle Povere e poi ancora impegnata nella regia del film “Cattive Ragazze” del ’92.

Nel 2009 si presentò come concorrente del reality “La Fattoria”,ma la sua partecipazione venne bruscamente interrotta dalle precarie condizioni di salute.

Impegnata con il marito Carlo in battaglie ambientaliste e animaliste.

Nell’ultimo periodo prendendo spunto dallo scandalo sessuale in cui è stato coinvolto Weinstein aveva scritto una lettera blog al Corriere in cui oltre a ricordare le sue esperienze con alcuni produttori cinematografici si era autodefinita:” 75 enne tumorata di Dio”.

 

Annunci