TORINO. RUBA IN CANTIERE,IL TITOLATE SEQUESTRA LA MOGLIE E LA TIENE PRIGIONIERA.

I Carabinieri di Moncalieri e di Crescentino hanno tratto in arresto 4 persone per sequestro di persona e detenzione illegale di armi


I sequestratori, dipendenti e responsabili di una ditta edile di borgata Carpice a Moncalieri, da qualche tempo si erano accorti che dal magazzino della società zparivano strumenti di carpenteria. 

Individuato il responsabile dei furti,un operaio di 38 anni, originario di Crescentino,non lo hanno denunciato, ma hanno deciso di risolvere privatamente, “in casa”,la questione.

Le vittime dei furti con la complicità di alcuni colleghi hanno sequestrato la convivente del ladro, una donna di 30 anni,chiudendola nell’officina della ditta,in borgo Mercato lungo strada Carignano, e tenendola in ostaggio con la minaccia di un coltello per ore.  

 

L’uomo è riuscito ad avvertire i Carabinieri mentre, a viaggiava alla volta di Crescentino, a bordo di un furgone,per accompagnare due dei quattro sequestratori dove aveva nascosto la refurtiva.

L’uomo ha spiegato ai militari di aver rubato per rivenderla per recuperare il mancato pagamento degli stipendi,non ricevuti, negli ultimi mesi.

Durante il blitz dei carabinieri di Moncalieri nel capannone per liberare la donna che ha portato all’arresto di due persone,ha consentito di trovare un arsenale di armi che ha originato una indagine e sono in corso accertamenti: un fucile Winchester, un altro fucile calibro 12 ad avancarica e due pistole.

I quattro uomini finiti in manette sono originari di Arena (Vibo Valentia), Pinerolo, Moncalieri e Torino. L’operaio vittima del sequestro è un pregiudicato per reati contro il patrimonio.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...