ANNABA. ALGERIA DAL BURKINI AL BIKINI

Dal Burkini al Bikini le donne algerine l’hanno fatto in 3000 dopo essersi date appuntamento sulle spiagge della località balneare di Annaba per protestare contro l’obbligo di indossare il Burkini in spiaggia e contro la presenza dei fondamentalisti “moralizzatori”.  

Da molti giorni gruppi di donne provano a unirsi in una dimostrazione di forza e consapevolezza, con  il tam tam dei social network, che accompagna il passaggio di stagione, dalle ‘primavere’ alle ‘estati arabe’.  



L’emergenza è dettata solo da uomini in  spiaggia  intimidiscono e minacciano le bagnanti musulmane in costume, le invitano a coprirsi o a lasciare la spiaggia. 

Nelle spiagge di Annaba si è sviluppata una  la denuncia social in cui  un gruppo di “moralizzatori” si era specializzato a fotografare via Facebook le donne in costume per poi denunciarle con la pubblicazione delle foto nella piazza virtuale.


Il Burkini, che è un simbolo carico di significati per la cultura musulmana,nasconde il diritto alla libertà di scelta da parte della donna.

Le manifestanti in Bikini spiegano che è più facile che una donna in costume a due pezzi difenda il diritto di indossare il Burkini e non viceversa. 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...