CUNEO. VALEO CEDE IL RAMO DELL’IDRAULICA A RAICAM E SCALA FTE,AZIENDA DA 1 MILIARDO DI EURO DI FATTURATO.

MONDOVÌ

Le voci di corridoio sono state confermate nell’incontro  con l’ad di Valeo di Parigi e il rappresentante dei lavoratori, Davide Mollo della Fiom Cgil. 

Durante la discussione a Parigi, i sindacati che hanno incontrato l’amministratore delegato della Valeo,hanno espresso la preoccupazione che la cessione del ramo d’azienda crea tra i lavoratori,ma il colosso mondiale dei componenti per auto ha confermato la decisione sulla cessione di parte del suo stabilimento di Mondovì. 

I lavoratori della sede di Mondovì ne hanno discusso venerdì durante un attivo sindacale ed  hanno espresso i l timori per il futuro dello stabilimento di Mondovì.

La Valeo a Mondovì impiega 600 operai,150 interinali, divisi in due comparti: idraulica e meccanica. 

I lavotatori interessati dalla cessione sono quelli del ramo d’azienda conosciuto come “idraulico”, con  260 operai a Mondovì e un piccolo distaccamento nel sito di Santena.

Davide Mollo,Fiom Cgil Cuneo, è il delegato italiano Cae, comitato aziendale europeo del gruppo ed stato lui a confrontarsi con l’ad del gruppo sui timori legati alla cessione del ramo produttivo. 

L’Antitrust,francese a Parigi, ha bocciato l’acquisizione della Fte da parte della multinazionale francese,Valeo. 

Fte, produttrice di componentistica idraulica per auto.

La certezza  è  che Valeo venderà la linea produttiva di Mondovì, che con gli stabilimenti in Turchia e in Cina fattura 70 milioni l’anno, per scalare la redditizia Fte, gruppo con un volume d’affari di un miliardo l’anno. 

La Valeo non può avere entrambe e la scelta premia Fte:I lavoratori spiegano così:”l’Antitrust ha stabilito di aver rilevato condotte anticoncorrenziali nel detenere il monopolio del settore. Diverso sarebbe se il ramo d’azienda di Mondovì fosse venduto per svincolare  la Valeo  nella scalata a Fte”. 

L’anno scorso la multinazionale ha annunciato un piano ambizioso: passare da 86 mila a 120 mila dipendenti nel mondo, attraverso joint venture con Simens, che verrà assorbita da Valeo e l’acquisizione di società minori. La Fte, leader mondiale nella produzione dell’idraulica, è tra queste.

Mollo che alla partenza per Parigi spiegava: “Non è stata confermata volontà di vendita, ma la preoccupazione cresce. Parigi servirà per mettere un punto”. IEl punto ora è noto e  già circola il nome del possibile acquirente della linea di idraulica di Mondovì: un fornitore della Fca,Raicam. 

I timori erano fondati,la Valeo venderà parte dello stabilimento di Mondovì al gruppo italiano Raicam.La conferma dell’ad della multinazionale, leader mondialI timori dei sindacati erano fondati: la Valeo venderà parte dello stabilimento di Mondovì. L’acquirente è il gruppo italiano Raicam.

Lo ha confermato l’ad della multinazionale ai delegati sindacali della Fiom Cigl che, ma sulla cessione del ramo d’azienda idraulico dello stabilimento monregalese che occupa oltre 260 dipendenti non sono stati ancora definiti tempi e modi della cessione  

Davide Mollo, della Fiom Cgil Cuneo e delegato italiano del Cae: “Non è detto che un’acquisizione sia per forza negativa. Bisognerà ora capire con chi ci dovremo confrontare e soprattutto quali sono i suoi progetti su Mondovì”.

Dalla dirigenza Valeo Italia  bocche cucine,solo qualche confidenza ufficiosa:”La cessione del ramo a Raicam apre nuovi scenri interessanti e molto importanti per i risvolti occupazionali”.



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...