AGENDA E APPUNTAMENTI

ALESSANDRIA.MOTORADUNO:INGRESSO NEL SANTUARIO DI CASTELLAZZO VIETATO ALLE MOTO.

Il tradizionale evento con l’ingresso delle moto,una per nazione,nel Santuario della Madonnina dei Centauri durante la celebrazione della S.Messa del raduno internazionale “Madonnina dei Centauri” finisce con il divieto alle moto in santuario, a Castellazzo, per la funzione, quest’anno, per la prima volta, resteranno fuori. 

Il presidente del Moto Club Madonnina dei Centauri,Fulvio Bianco, lo ha annunciato alla conferenza stampa di presentazione della 72a edizione, dal 7 al 9 luglio. 

Il rettore del santuario, don Vincenzo, aveva obbiettato già lo scorso anno trovando poi un compromesso e permettendo ai mezzi dei centauri di posizionarsi ai piedi dell’altare. Don Vincenzo questa volta ha negato l’ingresso alle moto nel Santuario.

Don Vincenzo: “il mio superiore mi ha dato carta bianca ed è no”.

In segno di protesta le moto resteranno sul sagrato a semicerchio, rispettando la libertà dei motociclisti di entrare per sehuire la S.Messa.

La tradizione dell’ingresso delle moto in chiesa ha preso piede ovunque ed ora da noi che possiamo vantarne la genitorialità restiamo fuori. 

Ma non basta perché un altro motivo di frizione nasce dal fatto che la funzione della domenica, con la benedizione delle moto, non sarà celebrata dal vescovo, Guido Gallese. 

Il prelato vorrebbe più attenzione durante  la messa, non foto,e un abbigliamento decoroso e rispettoso. 

Fulvio Bianco spiega:”L’anno scorso abbiamo fatto anche un servizio di controllo e di filtro all’ingresso, ma è una festa e qualche scatto lo fanno tutti”. 

Gallese ha affidato il compito di celebrare ad uno dei due vicari generali dell’arcidiocesi di Genova, Nicolò Anselmi