ASTI.”CENTAURO SMEMORATO” DIMENTICA LA MOGLIE A MONCALVO(AT) E TORNA A CASA SOLO,A CHIERI(TO)

La bella giornata di domenica era sicuramente l’ideale per una gita fuori porta gironzolando tra le colline del Monferrato. Tra una scollinata e l’altra l’attempato centauro con la moglie decide di fare una sosta a Moncalvo(AT) per rinfrescarsi e riposare le gambe e la schiena dopo la lunga cavalcata in motocicletta,in due si sa guidare è più duro. Il centauro preso dalla bellezza del paesaggio e dalla voglia di riprendere la corsa riparte e “oh meraviglia”la sosta a Moncalvo è stata talmente rilassante che la motocicletta è tornata ad essere leggera come quando si viaggia da soli.

Chilometro dopo chilometro arriva a Chieri entusiasta della ritrovata leggerezza,ma appena fermato il cavallo d’acciaio si accorge di aver perso per strada la compagna di viaggio. Il centauro ha dimentica la moglie e se ne è accorto solo dopo 40 chilometri. Il motociclista,59 anni, torinese si è spaventato talmente tanto da chiamare i Carabinieri e raccontare loro di aver perso per strada il passeggero:  “Non so dove ho dimenticato mia moglie e lei non può chiamarmi perché il suo cellulare è nel bauletto della moto” ha detto l’uomo in lacrime ai carabinieri.

I militari insieme al motociclista hanno ricostruito il percorso per avviare la ricerca della dispersa sulla via del Monferrato finché l’uomo non è stato raggiunto dalla telefonata di uno sconosciuto,dall’altro scapo del telefono c’era la dispersa,che dispersa non era,ma arrabbiata sicuramente per essere stata dimenticata dal compagno di viaggio dopo l’ultima sosta a Moncalvo: “Sei ripartito senza accorgerti che io non ero salita e mi hai lasciato qui”. L’uomo che ha immediatamente onorato il detto” chi non ha testa abbia gambe,in questo caso ruote” ed è ripartito alla volta di Moncalvo per recuperare la dispersa. La prossima volta che il centauro vorrà liberarsi dell’ingombro della compagna di viaggio e alleggerire la moto dovrà escogitare un altro stratagemma,questo gli è andato male,ad esempio può comprarsi una moto con il solo sellino per il pilota e dirle:”ti porterei con me,ma non ho abbastanza posto per trasportarti”,oppure “ti porterei volentieri,ma tu sai che in moto a me piace andare da solo”; chissà come il “centauro smemorato” sarà riuscito a giustificare la sua “dimenticanza”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...