PALERMO.LAMPEDUSA,SCONFITTO IL BUON SENSO E L’ACCOGLIENZA.GIUSI NICOLINI TERZA.

Il nuovo sindaco di Lampedusa,Totò martello, l’ha detto chiaro,immediatamente dopo la sua elezione,“Qui bisogna rivedere tutto, anche la stessa presenza delle organizzazioni non governative”.

Il black out nella notte degli scrutini a Lampedusa che ha rallentato il lavoro degli scrutatori e dei presidenti di seggio. Solo in mattinata si ha avuto la conferma della bocciatura di Giusi Nicolini,sindaco uscente di Lampedusa,e simbolo della solidarietà e dell’accoglienza.

Giusi Nicolini in questi ani si è distinta per l’impegno nell’accoglienza dei migranti del mediterraneo,Matteo Renzi la portò alla Casa Bianca come testimonial dell’Italia delle eccellenze,sconfitta nelle amministrative del suo paese dove è giunta terza.

L’ex primo cittadino Totò Martello, che godeva dell’appoggio di un pezzo del PD che a Lampedusa non ha presentato il simbolo ha sconfitto la Nicolini, al secondo posto, Filippo Mannino, un giovane iscritto a M5S in corsa con una civica.A Martello oltre il 40%  dei voti, Mannino il 29,4%; Nicolini al 24,3%. La Lega di Salvini, l’ex senatrice Angela Maraventano,con il  5,9%.
Con il voto amministrativo cala il sipario su questo angolo di mondo che nel mondo tutti hanno imparato a conoscere.Giusi Nicolini testimonial dell’isola proposta al Nobel per la pace.

Matteo Renzi, pochi giorni fa, aveva nominato Giusi Nicolini nella segreteria nazionale del partito che,però paga la diffidenza dei suoi concittadini,sicuramnete sul voto ha influito la presa di distanza del medico,Pietro Bartolo, protagonista del film Fuocammare: “La gente qui si aspettava di più da Giusi”.
Esulta il neosindaco Martello: “Nicolini? Non pervenuta. In questi anni ha solo proposto una mera accoglienza di facciata, mediatica, utile alla sua immagine. Qui bisogna rivedere tutto, anche la stessa presenza delle organizzazioni non governative. Cosa fanno esattamente le ong a Lampedusa?». Martello rimarca la sua diffidenza sugli hotspot: «Se uno entra nell’hotspot può uscire o no? Io vorrei capire come deve funzionare il centro di accoglienza. Non mi sono ancora insediato, ma trovo ci sia molta discrezionalità nella gestione dei migranti».

Il senatore di Forza Italia,Maurizio Gasparri,da Roma non nasconde il suo personale godimento per la sconfitta di Giusi Nicolini: “Sono particolarmente lieto della sconfitta di Giusi Nicolini”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...