Mese: Maggio 2017

ROMA. CONVEGNO:”LA SPESA PUBBLICA TRA CONTROLLI E SPENDING REVIEW”.

images (7)

Guardia di Finanza SCUOLA DI POLIZIA TRIBUTARIA – Centro Studi Economico Finanziari – Sezione Stampa e Relazioni Esterne – Via delle Fiamme Gialle 14/16 – 00122 Lido di Ostia (RM) Tel. 0656313229 COMUNICATO STAMPA CONVEGNO “LA SPESA PUBBLICA TRA CONTROLLI E SPENDING REVIEW” Il prossimo 25 maggio 2017, con inizio alle ore 09:00, presso la Scuola di Polizia Tributaria, in Roma/Lido di Ostia, via delle Fiamme Gialle n. 14/16, alla presenza del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giorgio Toschi, si svolgerà il convegno sul tema “La spesa pubblica tra controlli e spending review”. L’iniziativa scientifica prevede la partecipazione di un panel di autorevoli relatori del mondo istituzionale e accademico. Al convegno sono stati invitati numerose personalità del mondo istituzionale, accademico e scientifico ed esponenti degli ordini professionali. Si allega il programma degli interventi. Ulteriori informazioni e richieste di accredito potranno essere inoltrate alla Sezione Stampa e Relazioni Esterne della Scuola di Polizia Tributaria all’indirizzo di posta elettronica rm021.cerimoniale@gdf.it. (tel. 06.56313229). Roma – Lido di Ostia, 23 maggio 2017.

Guardia di Finanza Scuola di Polizia Tributaria CONVEGNO “LA SPESA PUBBLICA TRA CONTROLLI E SPENDING REVIEW” Roma – Lido di Ostia, Via delle Fiamme Gialle n. 14/16 25 maggio 2017 – ore 9:00/13:30 Indirizzi di saluto Giancarlo C. PEZZUTO Comandante della Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza Daniele FRANCO Ragioniere Generale dello Stato Arturo MARTUCCI di SCARFIZZI Presidente della Corte dei Conti Giorgio TOSCHI Comandante Generale della Guardia di Finanza Moderatore Giorgio SANTILLI Caporedattore alla sede di Roma de Il Sole 24 Ore Interventi Biagio MAZZOTTA Ispettore Generale Capo dell’Ispettorato Generale di Bilancio Giorgio ALLEVA Presidente ISTAT Federico SPANDONARO Università di Roma – Tor Vergata; Presidente di Crea Sanità Alessandra GUIDI Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza preposto all’attività di coordinamento e pianificazione Raffaele CANTONE Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Claudio GALTIERI Procuratore Generale della Corte dei Conti Stefano SCREPANTI Capo del III Reparto Operazioni del Comando Generale della Guardia di Finanza Conclusioni Yoram GUTGELD Commissario alla revisione della spesa pubblica Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza R.P.S.V. entro il 22 maggio 2017 rm021.cerimoniale@gdf.it

ROMA.OPERAZIONE “PORTA D’ORO”: SEQUESTRATO PATRIMONIO DI 50 MILIONI DI EURO.

LA GUARDIA DI FINANZA DI ROMA HA CONFISCATO UN PATRIMONIO DI 50 MILIONI DI EURO NEI CONFRONTI DI DUE SOGGETTI DEDITI AD ATTIVITÀ DI USURA. L’OPERAZIONE “PORTA D’ORO”.

download (3)

I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno sottoposto a confisca 3 società, 11 immobili e rapporti finanziari, per un valore complessivo di 50 milioni di euro, riconducibili a F. G. S. V. e D.A. G. dediti a estorsione e usura.

Le indagini patrimoniali, avviate nel aprile 2014 e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, hanno consentito di confermare le attività  investigative già acquisite per le attività illecite e la pericolosità sociale degli indagati.

Censito con il fratello, nella c.d. “Lista Falciani”,l’elenco di soggetti titolari di conti correnti presso la filiale ginevrina della banca HSBC, come mandatario del portafoglio mobiliare intestato ad una società con sede nelle British Virgin Islands.

D. A.  risulta gravato, dalla fine degli anni ’70. da numerosi pregiudizi di polizia, dall’estorsione, all’usura, alla ricettazione, alle lesioni personali, alla bancarotta fraudolenta con una evidente propensione a delinquere. Le investigazioni svolte dagli specialisti del G.I.C.O. hanno permesso di ricostruire la rete degli interessi commerciali dei proposti e l’entità del patrimonio a loro riconducibile, costituito in prevalenza da immobili ubicati a Roma, da società c.d. “esterovestite” ,ovvero formalmente non residenti ma aventi la sede effettiva dell’amministrazione in Italia, e da un rapporto finanziario acceso in una banca svizzera.

Seguendo le direttive della locale D.D.A., le Fiamme Gialle capitoline hanno sviluppato approfonditi accertamenti economico-patrimoniali, riscontrando l’accumulazione di un ingente patrimonio, del tutto incongruente con i modesti redditi dichiarati.

Infatti, F. G. S. V., nel periodo 1997 – 2012, non risulta aver mai presentato alcuna dichiarazione ai fini reddituali, pur risultando a lui riconducibile, direttamente o per il tramite di terzi, un consistente patrimonio societario, immobiliare e mobiliare. Il Nucleo di Polizia Tributaria di Roma gli aveva già contestato la gestione delle citate società “esterovestite”, dai cui conti correnti, come emerso nel corso delle indagini, venivano attinte somme da elargire a terzi a tassi usurari.

Il Giudice della prevenzione nel provvedimento di confisca scrive: ”L’elargizione di prestiti a tasso di usura è risultata essere un’attività strutturata, caratterizzata dal attingimento di provvista finanziaria da conti correnti di società estere, dal utilizzo di contratti di finanziamento simulati, dal ricorso, se necessario, a minacce nei confronti delle vittime.”

Il provvedimento del Tribunale,che fa seguito ai sequestri  preventivi del novembre 2014 e del settembre 2015, conferma la solidità dell’impianto accusatorio formulato dalla D.D.A., sia per quanto concerne la pericolosità sociale dei due sia in ordine alla manifesta sproporzione tra il patrimonio posseduto e la situazione reddituale, ordinando la confisca dei seguenti beni: patrimonio aziendale di 2 società con sede nelle British Virgin Islands e a Panama; quote di 1 società, con sede legale in Roma, esercente l’attività di “compravendita di beni immobili effettuata su beni propri”;11 immobili a Roma; numerosi rapporti finanziari, per un valore complessivo di stima dei beni sottoposti a confisca di € 49.910.815.

ALESSANDRIA. CONTRATTO E SICUREZZA:L’EDILIZIA SI FERMA IL 25 MAGGIO PER UNO SCIOPERO GENERALE.

 

Sui temi del lavoro, della sicurezza, del rinnovo del contratto e soprattutto delle pensioni il mondo dell’edilizia si ferma giovedì 25 maggio. Durante lo sciopero generale del settore l’Italia sarà attraversata da tre grandi manifestazioni interregionali a Bari, Roma e Bologna più due manifestazioni regionali a Cagliari e Palermo.

Il paese deve aver ben chiaro che se non riparte l’edilizia non riparte l’economia.

I lavoratori edili rivendicano il diritto ad aver un lavoro regolare, dignitoso e rispettoso delle norme di sicurezza già esistenti. È necessario rinnovare il contratto nazionale con un buon incremento salariale per far ripartire i consumi e rilanciare l’economia.

Ma è il tema delle pensioni il cuore delle manifestazioni, NON SI PUO’ CONTINUARE A LAVORARE SULLE IMPALCATURE OLTRE I 70 ANNI. È necessario ed urgentissimo agire sul sistema della previdenza per consentire di accedere alla pensione anche per i lavoratori di questo settore che ha condizioni particolarissime e diverse da tutti gli altri. Ecco perché l’attuale sistema dell’APE SOCIAL è una fregatura completa.

Le Organizzazione Sindacali chiedono con forza che partano davvero i lavori nelle opere pubbliche, per mettere in sicurezza le scuole, per mettere in sicurezza il territorio e per rinnovare il patrimonio immobiliare.

Saranno almeno un centinaio i lavoratori edili di Alessandria che parteciperanno alla manifestazione interregionale di Bologna che sarà raggiunta con due pullman che hanno messo a disposizione FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL e che sarà conclusa da Vito Panzarella Segretario Generale della FENEAL UIL.

FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL Alessandria

Alessandria 23 maggio 2017

 

QUARGNENTO. ESTEMPORANEA DI PITTURA.

 

46 pittori,provenienti da tutto il nord Italia, hanno partecipato all’8^ estemporanea di pittura dedicata a Carlo Carrà,”La strada di casa”. I pittori 41 senior e 5 under 19, provenienti da Como, Modena, Torino, Milano, Imperia, Genova, ecc. Nel 2016 erano 43 (con 3 giovani artisti).

I componenti  della Giuria:

Umberto Signorini,

Pasquale Zanellato,

Rino Tacchella,

Brunello Vescovi,

Nadia Presotto Luparia,

Marina Orlandi Contucci,

Anna Maria Pavia,

Carlo Trussi,

Gianfranco Peola

 

PREMIO COMUNE DI QUARGNENTO

 

Una massa fluida di colore blu anima in modo coinvolgente uno spazio in cui, davanti alla chiesa della SS Trinità, si accrescono in modo misterioso i sentimenti, i timori e i piaceri che si provano nel frequentare un borgo ricco di storia e di cultura.

 

 

PREMIO NUOVO FUTURISMO

 

Una figura maschile governa la natura, delimita gli spazi, produce nuove opere e si contrappone al calmo paesaggio di un paese ricco di storia, con torri e campanili, che si perde in lontananza sulla linea sempre uguale dell’orizzonte.

 

 

GRAN PREMIO DELLA GIURIA

 

Un cielo dall’azzurro delicato e quasi grigio tipico del nostro territorio contrasta con l’animosità che si sprigiona da un terreno ripartito in tante piccole proprietà in cui sono messe a dimora colture differenti accomunate da una ampia gamma di verdi, stesi con rarefazioni e addensamenti di materia cromatica.

 

 

PREMIO CARRA’

 

I profili delle lettere che compongono il nome CARRA’ fanno da contenitori e da barriera insormontabile  a particolari di opere del Maestro di Quargnento. L’omaggio si esaurisce e si personalizza  in modo brillante e ironico, nell’ultima lettera quando l’autore inserisce un frammento di un suo lavoro.

 

 

Premio Carlo Carrà – Gianfranco BRAMBILLA con l’opera “Il mio dialogo con Carrà”.

 

Premio Comune di Quargnento – Daniela BOSCOLO con l’opera “Emozioni a Quargnento”.

 

Premio Il Nuovo Futurismo Onlus – Ercole FORTEBRACCIO “Geniu i Loci”.

 

 

Premio della Giuria – Bruno CESELIN con l’opera “Strada Vallerina”.

 

 

Premio Pucciplast – Deborah ALCARAS “Le tre energie”

 

Premio Colle Manora – Donato CICERI “Energia della fede”

 

Premio Creatio – Dario VITALE “Cromature”

 

 

Premio Ristorante “Ai quattro gatti” – Ivan YAKUSHIN “Notturno al Duende”

 

 

Premi Giovani Artisti – 1° Alessandro TOMAGHELLI “Senza titolo”, Chiara TONOSOTTI “Artista è colui che vede ciò che gli altri non osano nemmeno immaginare”, Ilaria CANEPA “I.T.N.H.P.”.