Mese: Maggio 2017

ALESSANDRIA. ELEZIONI AMMINISTRATIVE, SABATO 3 GIUGNO 2017,GIORGIA MELONI AD ALESSANDRIA.

GIORGIA MELONI sarà ad Alessandria in Piazzetta della Lega,SABATO 3 GIUGNO ALLE 17.00, a sostegno del candidato Sindaco
Gianfranco Cuttica di Revigliasco e dei candidati Consiglieri di
Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale
 
Giorgia Meloni
 

ALESSANDRIA. NOTIZIE UTILI: VIABILITA’.

CITTA’ DI ALESSANDRIA
UFFICIO STAMPA
Alessandria, 25 maggio 2017
COMUNICATO STAMPA
Provvedimenti viabili
Via Montebello – 28 maggio
Per consentire
lo svolgimento dei lavori stradali di scavo
dalle ore 8 alle
ore 18 del giorno 28 maggio e comunque fino al termine dei lavori, sono
vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Montebello.
Sarà effettuato un restringimento della carreggiata
di
corso Cento Cannoni
all’altezza dell’intersezione con via Montebello
con istituzione di un senso
unico alternato regolato da movieri
o da apposito impianto semaforico
funzionante per tutto il periodo dei lavori
.
Via Borsalino – 26 maggio
Per consentire lo svolgimento di lavori di scavo
dalle ore
14 del 26 maggio
2017 fino al termine dei lavori
, sarà istituito il divieto di sosta con
rimozione forzata in
via BORSALINO, lato destro in direzione di marcia da
spalto Borsalino a piazza Garibaldi
Lavori stradali a Casalcermelli – Dal 30 maggio al 1 giugno.
Per consentire lo svolgimento dei lavori stradali di scavo per posa
cavidotto in corrispondenza del passaggio a livello (Km. 4 + 131 linea
ferroviaria) in strada Casalcermelli, dalle ore 8.30 alle ore 17.30 dei giorni
compresi tra il 30/05/2017 ed il 01/06/2017 in strada CASALCERMELLI ,
all’altezza del passaggio a livello (km. 4 + 131 linea ferroviaria) sarà posto
in atto un restringimento della carreggiata, con contestuale istituzione di
un senso unico alternato regolato da movieri e/o da apposito impianto
semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori.

ALESSANDRIA. VETERAN CAR CLUB P. BORDINO DAL 2 AL 4 GIUGNO 2017 AD ALESSANDRIA.

Il Veteran Car Club P.Bordino nasce in Alessandria nel 1983, in memoria dell’asso del volante
Pietro Bordino che perse la vita durante le prove del Circuito di Alessandria nell’aprile del 1928.
Il sodalizio riunisce collezionisti, appassionati e simpatizzanti di autovetture, motoveicoli e veicoli
vari che per il loro particolare interesse storico-tecnico sono meritevoli di restauro e conservazione,
quale prezioso patrimonio culturale della Nazione.
Il Club, in questa ottica, svolge tutte le attività utili per il raggiungimento dello scopo sociale,
patrocinando manifestazioni di veicoli d’epoca, incontri tra i soci, favorendo scambi di
informazione e di materiali relativi ai veicoli collezionati. Il Club organizza incontri e
collaborazioni con sodalizi analoghi sia in Italia sia all’estero, attenendosi in tali rapporti alle
prescrizioni dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano) del quale è federato.
Il Sodalizio è gestito operativamente da un Direttivo, eletto con cadenza quadriennale
dall’Assemblea dei soci, a capo del quale è insediato il Presidente, eletto dal Direttivo. Il Veteran
Bordino fa parte dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano), ente che si occupa a livello nazionale della tutela del motorismo storico.
IMG_9509
Circuito Bordino e Veterane sulle strade dei vini.
Ritornano in Alessandria dal 2 al 4 giugno
Il primo fine settimana di giugno, Alessandria e provincia rivivranno l’epopea del Circuito Bordino.
Un appuntamento atteso dai cittadini e non solo. Centinaia di persone arriveranno per vedere le splendide
autovetture, tutte rigorosamente costruite entro il 1968, che venerdì pomeriggio popoleranno il cuore della
città: piazzetta della Lega.
Un evento da non perdere per tutti gli appassionati e curiosi che, da vicino, potranno ammirare esemplari
unici provenienti dalle collezioni private e dai musei e godere dello spettacolo offerto da vari artisti tra i
quali le mitiche alessandrine Sweet Dolls che proporranno sia il venerdì sia la domenica un repertorio di alto
livello.
La rievocazione del Circuito è annoverata tra le manifestazioni del settore più importanti in Italia e tra le più
conosciute nel panorama internazionale. Ne è la testimonianza l’arrivo di molti equipaggi da tutta l’Europa
che ogni anno esibiscono i loro gioielli in Piemonte.
La manifestazione, come commenta il presidente del club Bordino Antonio Traversa, ha anche il merito di
far giungere in città centinaia di persone che dovrebbero portare beneficio all’economia locale. Inoltre,
attraverso l’evento, si contribuisce a incrementare il turismo e a favorire la conoscenza del territorio della
nostra Provincia.
Il programma, consultabile sul sito
prevede l’arrivo delle auto in piazzetta della Lega
dalle ore 15 e l’esposizione nelle vie adiacenti, Martiri, Milano Vochieri. Sono previsti intrattenimenti e
sfilate con costumi d’epoca. Com’è usanza della manifestazione, tutti i 75 equipaggi saranno vestiti con abiti
tipici dell’ epoca delle automobili che presenteranno. Si tratta di un vero salto nel passato di decenni.
Il poderoso rombo dei motori riempirà le vie del centro dalle ore 18, quando la vettura numero 1, la più
anziana, attraverserà la linea di partenza e si avvierà in direzione Frugarolo e Ovada.
Il giorno seguente, quello che può essere definito senza smentita un museo itinerante, si avvierà verso
l’Appennino per giungere a Savona.
Quì i partecipanti faranno tappa su Costa Diadema, l’ammiraglia di Costa
Crociere, rappresentante del meglio dell’ospitalità e dello stile italiani, che ospiterà gli equipaggi per una
colazione all’insegna dell’”Italy’s Finest”.
Nel primo pomeriggio, i motori romberanno nuovamente in direzione Tiglieto, per arrivare in serata al
Resort Villa Carolina a Capriata d’Orba.
La domenica ancora una volta Piazza Garibaldi, il cuore di Alessandria, sarà la cornice che ospiterà la
rievocazione del Circuito Bordino. Il tracciato (P.zza Garibaldi, Via Mondovì, Cavour, C.so Teresio Borsalino,
Spalto Borgolio, V.le Repubblica) sarà chiuso al traffico per consentire alle auto in gara di circolare con la massima sicurezza.
 IMG_8815
Quest’anno ci sarà una novità. In piazza sarà collocato un maxi schermo, che consentirà agli spettatori di
vedere anche da lontano i momenti salienti della manifestazione. Verranno altresì proiettati, in
collaborazione con Radio Gold, una serie di contributi inediti (filmati dell’epoca, immagini dei giorni
precedenti e di repertorio), che mostreranno i capolavori su quattro ruote che negli anni hanno partecipato
a questo evento unico nel suo genere.
Come spiega il presidente Traversa “…. la domenica vogliamo creare un evento mediatico, uno spettacolo
nello spettacolo, che coinvolga emotivamente gli spettatori, attraverso la proiezione di contenuti e
interventi di esperti del settore che affiancheranno il presentatore durante tutta la mattinata …”.
La prima batteria, composta dalle auto più datate, partirà alle ore 9:00 e, a seguire, tutte le altre. I giri
previsti per ciascuna batteria saranno 3 più uno di rallentamento. Lo spettacolo terminerà alle 12:30.
Disponibile anche una tribuna in piazza Garibaldi, per consentire agli spettatori di godersi comodamente la
manifestazione.

ALESSANDRIA. ALESSANDRIA 3 CASERTANA 1,I GRIGI VINCONO FACILE AL “MOCCAGATTA”

Partita più che mai scontata,ma con il solito brivido che ha attraversato la spina dorsale dell’intera curva nord quando la Casertana è passata in vantaggio con Ciotola.

I brividi si sono assopiti,ma non scomparsi completamente neppure dopo i goal di Gozzi e Cazzola al termine del primo tempo.

La ripresa ha visto protagonista “l’attesa” con i Grigi impegnati a controllare la partita e la Casertana a rincorrere  un pareggio ed una vittoria improbabile. Numerosi i brividi da una parte e dall’altra e al 61° Bocalon mette fuori causa il portiere con un gola di testa su cross di Marras.

Brividi per Gonzalez che al 55° colpisce la traversa piena e Evacuo che appoggia di testa al portiere che para agevolmente.

Al 93° i grigi sono ai quarti con il risultato di 3 a 1,le due squadre hanno salutato le tifoserie facendo il giro del campo e rendendo gli onori delle armi agli sconfitti,salutati per primi dalle squadre poi a seguire sotto la curva nord dove abbiamo potuto notare freddezza da parte dei giocatori nei confronti della tifoseria di casa.

 

LIBIA. PORTO DI ZUARA, LIBIA,31 MORTI E 156 DISPERSI NEL NAUFRAGIO DI UN BARCONE DI LEGNO.

Il porto libico di Zuara è stato il teatro dell’ennesimo naufragio di migranti,un barcone soccorso da Guardia Costiera italiana e ong Moas. Di Giacomo, portavoce dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni: “Superstiti giunti domenica a Taranto hanno raccontato di un altro affondamento”. Il Viminale rende pubblici i dati degli sbarchi: al 23 maggio sbarcati in Italia in 50.039 contro i 34.236 dello stesso periodo 2016 con il +46,16%.

161806973-2fb4a57e-807a-45da-906a-ae0cf4b8d64c

In 31 sono annegati in mare,molti bambini.

Il bilancio del naufragio di un barcone carico di migranti nel Mediterraneo centrale, al largo del porto libico di Zuara.

L’imbarcazione con a bordo 500 persone si è capovolta,  forse per un’onda anomala. Il comandante della Guardia costiera italiana, Cosimo Nicastro, alla Reuters ha parlato di “almeno 20 corpi scoperti in acqua”,ma secondo gli operatori dell’ong Moas sono  31 i corpi recuperati,la maggior parte bambini.

Chris Catrambone, fondatore dell’ong Moas (Migrant Offshore Aid Station), ha diffuso via Twitter una foto dei migranti caduti in mare, scattata durante le operazioni di salvataggio, accompagnata dal seguente messaggio: “Non è la scena di un film horror, ma una tragedia della vita reale che si svolge oggi alle porte dell’Europa”.

La nave Fiorillo della Guardia Costiera partecipa alle operazioni di soccorso e  a cui sono destinati i cadaveri delle 31 vittime del naufragio, presenti anche un’unità dell’ong Moas e a un rimorchiatore.

Sul profilo Twitter di Catrambone immagini di un elicottero della Guardia Costiera italiana e un aereo spagnolo che ha lanciato canotti in mare,cronaca di momenti  drammatici nello sforzo frenetico dei soccorritori per aprire la stiva bloccata del barcone di legno dove centinaia di migranti sono intrappolati.

Altre unità navali sono confluite in zona per  contribuire ai soccorsi,considerando che le buone condizioni meteorologiche favoriscono l’aumento del traffico di imbarcazioni verso l’Italia..

Flavio Di Giacomo, portavoce dell’Oim (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), ha portato l’attenzione su un altro naufragio, di cui abbiamo avuto notizia solo ieri sera, e solo grazie al raccontato dei superstiti sbarcati domenica a Taranto.

Una settimana fa, venerdì 19 maggio, almeno 156 persone disperse nel Mediterraneo. Con  i 156 e i 31 di oggi sono 1.500 i morti in tutto il Mediterraneo, 1.400 sulla rotta Libia-Italia”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: