Mese: Maggio 2017

ROMA. MATTEO RENZI SU APE,G7 E ALTRO.

1. Concretezza.
In queste ore mi stanno arrivando molte email e messaggi di chi può finalmente scegliere l’APE, cioè l’anticipo pensionistico, e andare in pensione un po’ prima dei limiti previsti dalla Fornero. Ci abbiamo lavorato a lungo, come sapete. E finalmente ci siamo. È una scelta volontaria e solo per alcune categorie. Ma ci siamo.
Come ci siamo sul bonus mamme (qui il video).
Come ci siamo sul bonus asili nido (qui il video).
Come ci siamo sul bonus per i 18enni. La scorsa settimana vi ho raccontato del servizio di Striscia la Notizia su un uso disonesto del bonus. Oggi invece vi invito a guardare l’altro lato, che magari non fa scalpore, ma è il motivo per cui il bonus è nato. Già 340.000 neo maggiorenni hanno utilizzato il bonus e il 70% delle risorse è stato utilizzato per acquistare libri.
Come ci siamo sulle iniziative per le periferie e per gli investimenti: oggi il premier Gentiloni ha firmato il DPCM da 47 miliardi di “tesoretto” contenuto nella Legge di Bilancio approvata alla fine dei mille giorni. Concretamente, passo dopo passo, i risultati arrivano. Non mi stancherò mai di far notare come la differenza tra un populista e un politico è che il populista enuncia un problema, un politico lo risolve.

2. Incanto.
Si è svolto il G7 a Taormina. Al netto della difficile discussione sul merito, lasciatemi dire che le immagini di incanto e bellezza che arrivavano dal teatro Greco sono state magnifiche e apprezzate in tutto il mondo. Grazie dunque a chi ha reso possibile questo evento, lavorandoci in modo incessante e proficuo, e grazie agli abitanti della Sicilia.

3. E poi finalmente BOB.
Domani il PD riunisce la Segreteria e la Direzione. Da domani trovate sull’Apple Store per iOS e Play Store per Android la app del PD, prima tappa del più complesso progetto BOB. Da mercoledì mattina tutte le mattine alle 9 su Facebook e sulla App potrete seguire un quarto d’ora di punto della giornatacon un dirigente del PD (il primo, mercoledì 31, sarò io: finalmente conduttore TV!). Dal 5 giugno invece alle 18.30 e tutti i giorni dal Nazareno potrete seguire gli approfondimenti in Terrazza sui principali argomenti dell’attualità. Primo tema: la sicurezza, partecipa Marco Minniti.
Ma il progetto BOB ha bisogno dell’aiuto di tutti a cominciare dall’individuazione di un responsabile digitale per ognuno dei seimila circoli del PD: con il responsabile dell’organizzazione, Andrea Rossi, nei prossimi giorni coinvolgeremo i singoli animatori territoriali. Coniugare la più forte rete di iscritti con una innovativa presenza digitale è la scommessa del nuovo PD. Vuoi darci una mano? Scrivici: bob@partitodemocratico.it

4. Lavoro, non assistenzialismo.
Vorrei che ciascuno di voi potesse impiegare cinquanta secondi – non uno di più – per ascoltare queste parole di Papa Francesco. L’obiettivo non è creare un assegno o un sussidio per tutti, sulla base del cosiddetto reddito di cittadinanza, ma dare lavoro a tutti. E farlo si può investendo nella crescita e aiutando quegli imprenditori che non siano sfruttatori. Ma non si può aver paura della tecnologia e del futuro, mai. Vi prego: se avete meno di un minuto ascoltate le parole chiarissime di Papa Francesco. Parole che non vogliamo strumentalizzare ma che vogliamo ascoltare.

5. Decisione.
La legge elettorale della Germania non è la mia preferita, anzi. Tuttavia in queste ore molti partiti tra quelli che hanno sostenuto il no al referendum del 4 dicembre la stanno indicando come proposta al Paese (Forza Italia, Movimento Cinque Stelle, Lega Nord, Sinistra Italiana, per esempio: uniti dalla stessa proposta). Il PD non ha i numeri da solo. Ma se dobbiamo andare sul modello tedesco che sia tedesco anche nella soglia di sbarramento al 5% (così da limitare il numero dei partitini in Parlamento). E che ci siano i nomi sulla scheda: voglio sapere almeno il nome e il cognome di chi voto.
Mi piacerebbe molto che chi di voi ha il tempo leggesse l’intervista che ho fatto ieri a Barbara Jerkov del Messaggero: la trovate qui, graditi i vostri commenti.

Pensierino della sera. Tante le emozioni che ci ha regalato la domenica sportiva appena trascorsa. Dalla doppietta Ferrari a Montecarlo fino al centesimo Giro d’Italia conclusosi al fotofinish. Ma sicuramente per molti di noi l’emozione dell’addio alla Roma di Totti ha lasciato il segno. Condivido anche qui la riflessione che ho postato stamattina su facebook:
E comunque i video di Francesco Totti, del suo saluto, del passaggio della fascia di capitano emozionano anche uno come me che non è e non sarà mai romanista.
Immagino adesso i soliti commenti: “ah, con tutti i problemi che ha l’Italia, questo parla di Totti”.
Critichi pure chi vuole criticare ma la magia dello sport è la condivisione delle emozioni, non solo i risultati. E nel calcio le bandiere sono sempre meno ma segnano la storia: ricordo ancora le mie lacrime di bambino per Giancarlo Antognoni. Totti è stato una grande bandiera e le emozioni di ieri all’Olimpico sono straordinarie. Sono emozioni giallorosse, è ovvio. Ma non si offendano i romanisti: sono emozioni che hanno anche i colori di un’intera generazione, la nostra.
Il calcio è bello anche per questo.
Onore a Francesco Totti, viva le bandiere del calcio
.

Un sorriso,
Matteo
blog.matteorenzi.it
matteo@matteorenzi.it

ALESSANDRIA. TORNEO NUOVE (RI)GENERAZIONI URBANE.

 

 

Torneo Nuove (Ri)Generazioni Urbane Mercoledì 31 maggio 2017 dalle ore 14 tornei di calcetto e basket presso il Parco Carrà

 

Durante il pomeriggio di mercoledì 31 maggio 2017 si terrà il momento conclusivo del Progetto Nuove (Ri)Generazioni Urbane, di cui il Comune di Alessandria, Assessorato alle Politiche Giovanili, è capofila. Il progetto è realizzato grazie al contributo dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani e della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, si è sviluppato nell’arco di un anno e mezzo, e ha coinvolto i ragazzi partecipanti in percorsi di educazione alla legalità, progettazione partecipata, ricerca e politiche di rigenerazione urbana.

Dalle ore 14.00 alle ore 17.00 sono previste attività per i ragazzi presso il Parco Carrà, luogo dove sono stati fatti interventi concreti di Rigenerazione Urbana, e dove alcuni spazi per i ragazzi sono stati ripensati e rinnovati, e sono nuovamente a disposizione della cittadinanza. Il campo da basket in questi giorni è sottoposto a un nuovo intervento di verniciatura, per rinnovare e rendere durevole l’opera grafica di Gue, artista siciliano che proprio per il disegno del campo ha avuto notevoli consensi. Il campo da calcio è stato dotato di nuove porte e recinzione, mentre un intervento di ripavimentazione è stato effettuato nella pista da skate.Nei campi da basket e di calcetto freschi di interventi di ristrutturazione vi sarà pertanto il primo Torneo Nuove (Ri)Generazioni Urbane tra squadre rappresentative degli Istituti Superiori cittadini.

“Il mio primo Cittadino Albero” è invece la festa ambientale con i bambini per l’avvio della nuova piantumazione di alberi nel parco, in collaborazione con la scuola Morando, il Giardino Botanico “Dina Bellotti”, la Ludoteca C’è Sole e Luna. Questo intervento sarà il primo passo per la realizzazione del progetto “Think Green”, finanziato dal bando “Cittadino albero” della Compagnia di San Paolo, che prevede l’implementazione dell’area verde situata nel Giardino Botanico Comunale e la riqualificazione dell’area verde del Parco Carrà.

Per informazioni si prega di contattare il Servizio Giovani e Minori del Comune di Alessandria, Tel. 0131 515755/770, o la mail nuoverigenerazioniurbane@comune.alessandria.it

 

ALESSANDRIA.MODIFICHE ALLA VIABILITÀ PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 11 E 12 GIUGNO.

CITTA’ DI ALESSANDRIA

Alessandria, 29 maggio 2017
COMUNICATO STAMPA
Provvedimenti viabili
Trasloco in via Caniggia – 6 giugno
Per consentire lo svolgimento di un trasloco in via Caniggia civ. 24, dalle ore 7 alle ore 11, del 6 giugno vigerà il divieto di transito.

Rifacimento marciapiedi in via Tortona – dal 12 giugno
Per  consentire lo svolgimento dei lavori di manutenzione dei marciapiedi,  dalle ore 7.30 alle ore 18, dal 12 giugno al 23 giugno  e comunque fino a termine lavori, vigerà il divieto di fermata con rimozione forzata in via Tortona nel, tratto stradale compreso fra il civ.48 fino a via Claro (lato dx senso di marcia).
Elezioni amministrative 11 e 25 giugno – Piazza della Libertà
Per consentire la sosta, sulla sede rialzata di Piazza della Libertà, ai veicoli utilizzati dal personale dipendente impegnato in attività correlate alle Consultazioni Amministrative del giorno 11 Giugno 2017 ed eventuale turno di Ballottaggio in data 25 Giugno 2017, dalle ore 00 del giorno 9 giugno fino alle ore 15  del giorno 12 giugno e dalle ore 00.00 del 23 giugno fino alle ore 15 del giorno 26/06/2017 saranno vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in piazza della Libertà, sede rialzata, fronte Palazzo Comunale, circa ¼ dell’intera area riservata al parcheggio A.T.M.

ALESSANDRIA.CUCINE VISTA PONTE.

                                                                  CITTA’ DI ALESSANDRIA

Alessandria, 29 maggio 2017
COMUNICATO STAMPA
29  maggio 2017

1 E 2 GIUGNO, CUCINE VISTA PONTE AD ALESSANDRIA

Animazione ed enogastronomia al Parco Italia, i giardini adiacenti al Ponte Meier
Una manifestazione che prenderà il via giovedì 1° giugno, vigilia delle celebrazioni della Festa della Repubblica del 2 giugno: “Cucine vista Ponte”, evento organizzato da Ascom Confcommercio Alessandria in collaborazione con l’Amministrazione Comunale che proporrà, all’interno dei giardini di Parco Italia, adiacenti al Ponte Meier, enogastronomia e drink di qualità e  intrattenimento musicale durante entrambe le serate.

L’idea è di arricchire le celebrazioni istituzionali che si svolgeranno in Cittadella venerdì offrendo momenti di svago e spazi nuovi per vivere la città, utilizzando il nuovo Ponte Meier non solo come trait d’union tra le due sponde del fiume, ma facendolo diventare un simbolo, attorno al quale rilanciare la città, seminare nuove idee, sviluppare progetti, eventi e manifestazioni.

Una ventina tra ristoratori e baristi creeranno, grazie alle cucine vista ponte, un’area attrezzata con 500 posti a sedere, dove sarà possibile accomodarsi dopo aver scelto tra numerosi e sfiziosi piatti, vino, birra e cocktail, il tutto con un’attenzione particolare alla qualità.

L’orario sarà: giovedì dalle 18 alle 24 e venerdì dalle 12 alle 24.
I locali ed i piatti 
Al Rock Café – Fish and Chips, birra

Arterìa – Hamburger classico, Hamburger leggero, Hamburger americano, Hamburger Cittadella Tricolore e birra

Bike Bar – Agnolotti di stufato conditi con burro e salvia, birra

Caffè Alessandrino e  Il Barlicin – birra senza glutine, bibite, caffè, sangria e cocktail a bassa gradazione alcolica

Caffè Marini in collaborazione con Gelo Club – Spiedino di gamberone e vino bianco

Chivitos.uy –  Grill & Chips – Empanadas , patatine fritte – sangria, birra e bibite 

Dolci Capricci – carrettino gelati, Coppa Tricolore, caffetteria e yogurteria 

Hop Mangiare di birra – Pulled Pork e birre artigianali della provincia di Alessandria

Il Moscardo –  Panino con salamino di vacca Bio e birra

La Ghiottosa – Farinata e birra

Lo Stecco – lo stecco e patate

Macelleria Balza – Salamino di vacca al Timorasso e battuta di fassona piemontese, vino e birra

Melchionni Café – Il Vermuttino di Canelli, Il Vermut va in riviera

Mephisto Rock Café – Mephisto hot dog, birra, vino e bibite

Osteria della Luna in Brodo – Rabaton del Madrogno 

Pizzeria Il Pirata Barbarossa – Pizza senza glutine e Pizza Tricolore

Ristorante Il Grappolo – L’Hot dog del Grappolo e vino bianco Verneto

“Questa manifestazione – dichiara il presidente Ascom Confcommercio Alessandria Vittorio Ferrari – rientra in quel complesso di azioni che stiamo portando avanti da una anno a questa parte perché la città torni a far rivivere i propri spazi con proposte e contenuti di qualità. Questo con l’obiettivo di riqualificare luoghi dismessi o abbandonati e farli ritornare in uso a tutti, con un incremento complessivo del livello di attrattività. In continuità con il primo evento con cui abbiamo inaugurato il Ponte Meier, pensiamo che esso possa diventare un polo d’attrazione intorno al quale creare nuovi progetti e nuovi sviluppi per Alessandria”.
“Ancora una volta – dichiara il coordinatore di Ascom per il Centro Davide Valsecchi – ci mettiamo a disposizione della città e di quanti vorranno venire a trovarci da fuori creando un’offerta di qualità, con un mix di proposte gastronomiche per tutti i gusti e per tutte le culture e le esigenze alimentari, sperimentando una nuova location che ha il pregio di essere, proprio come spiega il titolo della manifestazione, in prossimità del Ponte Meier e quindi in un’atmosfera unica ed affascinante”.
«Per il 1° e 2 giugno — ha concluso il Sindaco della Città di Alessandria insieme all’Assessore comunale allo Sviluppo Economico — l’evento che l’Amministrazione Comunale promuove con Ascom intende mettere in luce una serie di fattori suggestivi ed eloquenti. 

Due, in particolare, ci sembra importante evidenziare. Il primo è quello collegato alla location che abbiamo scelto: quella dei “Giardini Italia” in prossimità del nuovo Ponte sul Tanaro. La denominazione di questi Giardini — oggetto di un’importante opera di riqualificazione recentemente ultimata nell’ambito del PISU — è un forte richiamo al nostro Paese e alle sue istituzioni democratiche e repubblicane che proprio il 2 giugno celebrano il proprio anniversario con la Festa della Repubblica.

Il secondo elemento non può che essere quello che fa riferimento ai valori della coesione e dell’impegno per un efficace “gioco di squadra”: valori che fanno non solo forte il nostro Paese, ma anche la nostra Città. Lo stesso coinvolgimento così intenso e qualificato di tanti nostri ristoratori nella manifestazione mette in luce questa dimensione identitaria della nostra comunità locale e delle proprie eccellenze e, al contempo, conferisce a quanto presentato nello “street food” del 1° e 2 giugno quel “quid” di qualità che sicuramente attirerà tanti cittadini e turisti nell’evento».

ALESSANDRIA.MIGRANTI A LOBBI 

CITTA’ DI ALESSANDRIA

Alessandria, 29 maggio 2017
COMUNICATO STAMPA

In merito alle notizie circolanti in questi giorni sull’imminente arrivo di sedici migranti a Lobbi, in strutture in qualche modo riconducibili all’Amministrazione comunale, si precisa che in questo momento la notizia risulta destituita di ogni fondamento e non riguarda in nessun modo strutture pubbliche o comunali.

TORINO.INCIDENTE RALLY CITTA’ DI TORINO,MORTO UN BIMBO DI SEI ANNI E TRE PERSONE FERITE.

Coassolo. Gravissimo incidente al rally città di Torino,un bambino di sei anni è morto e tre persone sono rimaste ferite,due dei tre feriti sono i genitori del bimbo.

183219802-0a7059cc-219d-4b0a-9259-33eeade0c48f

La “Skoda Biella”in una curva è sbandata ed è uscita di strada investendo un gruppo di spettatori.

L’equipaggio “Skoda Biella” pare abbia sbandato in corrispondenza di una curva dopo aver urtato il cordolo stradale.  Il pilota Cristian Milano secondo il racconto del navigatore, Luca Pieri, potrebbe aver avuto un malore,perso il controllo del mezzo che uscito dalla carreggiata ha terminato la sua corsa nel prato e travolgendo gli spettatori.

Giacomino Ubaudi, 45 anni, la moglie Valeria Roci Pellino, di 37, e il piccolo Aldo,6 anni, sono stati travolti dal mezzo. Il fratellino della vittima,3 anni, è rimasto miracolosamente. Le condizioni di Aldo,la vittima, sono apparse subito gravissime,l’intervento tempestivo non è,però servito a salvare la vita al bambino.

Il medico di gara Graziano Madoglio ha dichiarato che Il medico del pronto intervento ha tentato di rianimalo per 50 minuti”. Mente il pilota è stato ricoverato all’ospedale di Ciriè e sottoposto a una tac, a esami chimici, fisici e a una visita specialistica. Ha riportato fratture a livello costale e un trauma cranico di cui non si conoscono le cause.

Il navigatori,Luca Pieri,ha ricostruito l’incidente e raccontato che prima della curva il pilota avrebbe perso conoscenza: “Gli avevo indicato la svolta a destra, ma lui non rispondeva. Si è chinato sul volante e mi sono accorto che stava frenando,ma l’auto che viaggiava ad una velocità di 90 chilometri orari ha urtato il cordolo e ha proseguito la sua corsa mentre tentavo di tirare inutilmente il freno a mano”.

Il rally è stato immediatamente sospeso e sul posto sono intervenuti i carabinieri di Venaria Reale,le ambulanze del 118 e all’elisoccorso.

Il rally team eventi hanno commentato l’incidente:“Siamo addoloratissimi, la gara è stata sospesa. In 32 anni non era mai successa una cosa del genere”.  “Ci sono dei fattori da chiarire sulla dinamica dell’incidente”.

I Carabinieri dovranno chiarire alcuni aspetti in merito all’incidente tra i quali se il pubblico potesse effettivamente stazionare nel prato. Le zone sicure destinate agli spettatori erano infatti segnalate e delimitate da visibili scritte gialle (“Pubblico Ok”).

La procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta,il pm Ruggero Crupi  ha ordinato rilievi planimetrici e fotografici del luogo dell’incidente. Il lavoro degli investigatori segue varie piste: l’ipotesi che il bambino stesse seguendo la corsa con i genitori in un punto vietato,l’efficienza dell’organizzazione per le condizioni del circuito, lo stato del pilota e le condizione dell’auto sottoposta a sequestro.

Il racconto dei genitori :“Eravamo arrivati da poco. Abbiamo visto passare le prime quattro macchine, poi è arrivata la quinta. È uscita di strada e ci ha travolti”. “Non ricordo più nulla. Non abbiamo fatto nemmeno in tempo a spostarci che ci siamo ritrovati l’auto dietro le spalle. E ora nostro figlio non c’è più”.

Il patron del rally,Mario Ghiotti,ha convocato una conferenza stampa:“Non doveva andare così, doveva essere una festa e mi dispiace. Abbiamo predisposto tutto quello che ci è stato richiesto e il piano di sicurezza è stato visionato e approvato dalle autorità competenti. Purtroppo ci risulta che al passaggio delle vetture ci fossero delle persone in zone vietate perché pericolose. Sarà l’inchiesta a stabilirlo”.Il responsabile di gara,Alfredo Delleani da detto: “La prova è stata allestita come prevedono le procedure di sicurezza per questo tipo di gara. Tutto è stato predisposto in sicurezza e al passaggio delle vetture non di controllo non risultavano persone posizionate in aree insicure. Un delegato di pista ha fatto il percorso un’ora prima della partenza, il primo apripista l’ha rifatto 20 minuti prima e un ulteriore giro di controllo è stato fatto a dieci minuti dalla partenza delle auto. Ogni 250 metri c’era un ufficiale di gara collegato via radio con l’ufficio di controllo che ha sospeso le partenza non appena è stato segnalato l’incidente, alle 11.46. Subito sono stati avvertiti i soccorsi, ed è arrivata l’ambulanza che ha poi avvertito altri due veicoli e l’elicottero atterrato alle 12.04: questo per dire che i soccorsi sono stati tempestivi”. Il punto in cui la famiglia si era fermata per gli organizzatori era un punto sorvegliato e da nessuno ci è arrivata segnalazione di qualcosa che non andava lungo il tragitto. “Probabilmente c’è stata un po’ di imprudenza”.
L’organizzazione ha sottolineato che il pilota non è uno sprovveduto. Un pilota esperto che aveva già corso questa gara. La macchina è di categoria R 5 per cui è richiesta una particolare abilitazione internazionale, che si ottiene con un corso e un esame che il pilota aveva sostenuto a gennaio dello scorso anno.

Il pilota,Cristian Milano,  è in stato di shock e  dopo lo schianto chiedeva a tutti:  “Ho investito qualcuno? Ho fatto del male a qualcuno?”.Nei prossimi giorni verrà sottoposto a una visita neurologica per stabilire se sia stato un malore la causa dell’incidente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: