Mese: Maggio 2017

ALESSANDRIA. QUARGNENTO, SANTO SCALISI MORTO IN UN INCIDENTE STRADALE

 

Santo Scalisi  è morto in un incidente stradale poco dopo le 16 nei pressi di Quargnento, 44 anni, abitava a Lu Monferrato,ma fino a che in piazza 1° maggio a Quargnento ha funzionato la birreria di Pamela la sera stazionava lì con la sua moto e i suoi amici. L’incidente mentre proveniva da Fubine, alla guida di una moto ha urtato una Opel che stava svoltando verso il centro ippico Il Duende.

Le foto sono riferite al motoraduno della madonnina dei Centauri ed.2016

Capelli lunghi e coda di cavallo,barba sempre incolta e aspetto trasandato,io lo ricordo così,stazionava tutte le sere d’estate in piazza a Quargnento con i suoi amici,al bar o meglio in birreria.Rideva,scherzava sul marciapiede da Pamela tra una birretta e un giro di risate.

Tra il serio e il faceto accendeva il bolide a due ruote,dava gas e dalla marmitta uscivano le fiamme,fumo e fiamme,con un rumore assordante a ricordare che la moto non è solo un mezzo di trasporto,ma una parte di se stessi,l’anima più recondita e nascosta che un uomo possa portare dentro di se.

La moto che fa emergere il lato oscuro,lo fa esplodere come l’impeto della vita  e della morte,la forza,l’incoscienza,la consapevolezza che mai nulla lo può fermare,gli istinti più profondi e bestiali che esplodono improvvisi con il motore che romba,che urla vendetta,rabbioso e brutale.

La vita che fugge,inebria,ubriaca,la strada sempre più stretta,le strisce scorrono sull’asfalto che corrono sempre più veloci sotto i nostri occhi,prima bianche,tratteggiate,definite poi via via i tratti si uniscono fino a divenire un striscia anonima,impercettibile che si confonde con l’asfalto. Tu sei lì con il vento in faccia che ti strappa il casco,ti toglie  il respiro,ti spezza la vita e il cuore pulsa con i giri del motore; le braccia tengono stretto il manubrio come le corna di un toro inferocito e la moto segue la strada,dritta e immobile sotto il nostro sguardo poi la macchina svolta e tutto finisce.

Che la terra ti sia lieve Santo Scalise,non sei il primo a vedere la propria vita volare in cielo e ricadere violentemente sull’asfalto e purtroppo non sarai l’ultimo. La moto non è quello che vedi fuori,ma quello che hai dentro.

Le foto dei motociclisti sono riferite al motoraduno ed.2016

ALESSANDRIA. PROVACI ANCORA PROF. LA DIRIGENTE SCOLASTICA INVECE DI CHIARIRE MINACCIA QUERELE. INTANTO SI FA STRADA IL METODO DEI “CUTOLO” DI ANTICA MEMORIA.

Napoli.città meravigliosa,Napoli di Pino Daniele con Napul’è,Napoli di Totò e Peppino,dei Giancarlo Siani ucciso dalla camorra nel 1985,del Maschio Angioino e della galleria.

Napoli degli scugnizzi,dei Masaniello,dei quartieri Spagnoli e dei “camorristi”.

La dirigente dell’istituto E.Fermi di Alessandria evidentemente non ha gradito la denuncia del nostro giornale su intimidazioni,minacce rivolte agli insegnanti dell’istituto,agli studenti e al personale non docente e invece di difendersi minaccia querele,solo minacce per ora.

Querele che attendiamo con ansia per chiarire gli aspetti oscuri che incombono,attraversano l’istituto da due anni ad oggi.

Intanto che aspettiamo la querela ripubblichiamo la denuncia degli studenti,non unica visto che ci sono depositate anche denunce da parte dei docenti e dei genitori che saranno pubblicate anch’esse nel momento in cui verranno rese pubbliche.

Provaci ancora prof. non basta riunire,per minacciarli o farli  intimidire,gli studenti di 5^ prossimi agli esami di maturità,per fargli ritirare le firme sulla denuncia.

Intanto che attendo la denuncia ripubblico il documento con cui gli studenti la accusano.

ScanEsposto Nervi Fermi 12 05 2017

ScanEsposto Nervi Fermi 12 05 2017 (2) copia

LE FIRME OVVIAMENTE SONO PROTETTE DA ANONIMATO PER IMPEDIRE ALLA DOTT.SSA DI PROSEGUIRE NELL’OPERA FIN QUI INTRAPRESA.

TORINO. FILADELFIA,IL PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE.

Filadelfia, il programma dell’inaugurazione: taglio del nastro il 25 maggio alle 10

Il programma completo dei tre giorni del Filadelfia

La Fondazione Filadelfia ha reso noto il programma ufficiale per la tre giorni di inaugurazione dell’impianto. Ecco il programma del dettaglio:

24 MAGGIO (riservata agli ospiti)

18.00 Arrivo ospiti
18.30 Benvenuto agli ospiti
18.35 Scopertura dei pennoni
19.15 Scopertura targa Don Rabino
19.30 Interventi sul campo: racconti di Toro
20.30 Saluti

25 MAGGIO (Taglio del nastro)

9.30 Ingresso pubblico nel piazzale
9.45 Inno Nazionale eseguito dalla Fanfara Taurinense
9.55 Benedizione impianto
10.00 Taglio del nastro
10.10 Inno del Toro
10.30 Visita allo Stadio

27 MAGGIO (1° Memorial Don Aldo Rabino)

13.00 Consegna targhe ai Toro Club
14.45 Inno Nazionale eseguito dalla Fanfara dei Bersaglieri
15.00 Inizio del quadrangolare 1° Memorial Don Aldo Rabino (Torino, Alessandria, Pro Vercelli e Novara – categoria Esordienti 2004)
19.00 Premiazione Torneo

TORINO. URBANO CAIRO,BELOTTI NON E’ IN VENDITA E SPERO CHE NESSUNO PAGHI LA CLAUSOLA DI RESCISSIONE DEL CONTRATTO.

Il presidente del Toro,Urbano Cairo,presente a Superga per la messa con bambini e ragazzi delle giovanili granata è tornato a parlare di mercato: “Belotti non voglio venderlo e non lo vendo: spero che non arrivi nessuno dall’estero con 100 milioni perché io voglio tenerlo. Difesa? Il prossimo anno avremo a disposizione Lyanco e Bonifazi, ma servirà ancora qualcosa”

Cairo-Belotti

Le parole di Urbano Cairo suonano sinistre e lasciano qualche dubbio.

Se non è intenzionato a vendere Belotti perchè butta sul piatto la cifra di 100 milioni di euro?

Forse non potrebbe resistere ad una proposta così allettante o non può trattenere il giocatore per una cifra simile?

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: