ALESSANDRIA. RITA ROSSA: PREMIO ATTILA E MAGLIA NERA BATTE VIRGINIA RAGGI.MA GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI.

IL SINDACO DI ALESSANDRIA,RITA ROSSA,MAGLIA NERA E VINCITRICE DEL PREMIO ATTILA RISPONDE ALLE DOMANDE DELL’INTERVISTA REALIZZATA DA LA STAMPA.

 

Il sindaco di Alessandria,Rita Rossa,lo ammette:”La luna di miele con la città? È durata davvero poco”. Il sondaggio pubblicato dal Sole24Ore la pone all’ultimo posto in Italia: “42% dei consensi e come in una corsa ciclistica si è aggiudicata la maglia nera appartenuta a Virginia Raggi,liquidata con il 44.

La posizione tutto stabile che non si discosta molto da quella conquistata nel 2012 con un gradimento del 47% a pochi mesi dalle elezione vinte con il 68% al ballottaggio.

Passata al 40%  in coppia con il sindaco di Taranto, Enzo Stefano. I numeri sono impietosi, nel 2014 al 44%,poi di nuovo in coda nel 2015 con il 42% ,ex aequo con Peppino Vallone di Crotone. Le interviste condotte tra il 22 novembre e il 10 dicembre le assegnato la maglia nera.

Rita Rossa è stata insignita,dalle opposizioni,della maglia nera nell’ultimo consigli comunale per l’approvazione del bilancio 2016.”La fotografia che ci lascia il sindaco,Rita Rossa,non è quella che vogliamo” ripetono in coro gli oppositori del sindaco e della sua giunta.
Certi che la fotografia lasciata a suo tempo dalla giunta Fabbio era preferita dagli oppositori che di quella giunta erano l’ossatura e la spina dorsale:”Città di Alessandria allo sfascio,centinaia di milioni di debiti da pagare,e fatti poi pagare agli alessandrini dalla giunta Rossa,inchieste su infiltrazioni di ‘ndrangheta,stipendi e bollette non pagate,fornitori con fatture insolute,casse vuote,questa la stupenda fotografia che le “novelle verginelle”,le opposizioni di oggi ci hanno lasciato in un passato non remoto.
Rita Rossa per nulla nichilita dal sondaggio ribatte:
“Ma ricordo che nel 2012 al primo turno presi il 39% dei voti. Il 42 è di più ed è comunque una buona base di partenza. Il paragone con i dati del ballottaggio non è congruo, visto che si tratta sempre di duelli con una loro storia e a cui partecipa solo una fetta dell’elettorato”.
Non è certo consolante aver riparato ai danni lasciati dalla precedente giunta e non riceverne merito,ma la politica è così e gli elettori non sempre sanno apprezzare gli sforzi dei politici.
“Basta guardare i risultati elettorali. Nel 2014 vinse la classifica del gradimento il sindaco di Pavia, Cattaneo, del centrodestra, che subito dopo perse le elezioni. L’anno scorso fra i sindaci più “amati” c’era Fassino e abbiamo visto come è finita a Torino. Senza parlare del mio predecessore, Piercarlo Fabbio, che nel 2011 era 21° con il 58, 2% . Poi però…”.
La sindaca incalza dal giornalista de La Stampa sul disamore degli alessandrini nei suoi confronti che pure l’hanno votata e non hanno compreso il suo impegno.
“Non è che la gente non capisce, semmai siamo noi a spiegarci male. Io con il dissesto che ho ereditato mi sono trovata a fare scelte impopolari. C’è chi dice che mi sono chiusa nel palazzo, trascurando il rapporto con la gente?
Diciamo allora anche che ero e resto convinta che il risanamento delle finanze comunali fosse la prima cosa per garantire il futuro della città e che per più di tre anni, vista la situazione di cassa, non potevo dare grandi risposte alle richieste dei cittadini. Forse già prima delle elezioni scorse avremmo dovuto far capire bene la gravità della situazione”.
Alessandria in crisi depressiva che ancora non è riuscita a riprendersi completamente dal rischio di “default” e dal commissariamento,ma che il sindaco,Rita Rossa,guarda con ottimismo al futuro della città,nonostante professori,civette e gufi:
“Oggi abbiamo elementi concreti da sottoporre alla gente e, pur senza esagerazioni, si asfalta, s’interviene sul arredo e sul resto. Io guardo avanti, credo che la fase depressiva, come alessandrini la stiamo superando anche grazie a motivi eterogenei, dal calcio al nuovo ponte alle iniziative tipo Aperto per cultura. I sondaggi sul gradimento vanno bene, ma bisogna prenderli per quello che sono. Il vero sondaggio ci sarà il giorno delle elezioni”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...