ROMA. INCENDIO DI MATERIALE PLASTICO A POMEZIA.L’ASL LANCIA L’ALLARME POTREBBE ESSERCI AMIANTO.

Le coperture in cemento amianto sui capannoni dell’impianto potrebbe creare seri problemi alla salute delle persone e inquinare le aree nelle vicinanze del deposito. L’Arpa Lazio estenderà le attività di campionamento ambientale al fine di determinare l’eventuale presenza di fibre aerodisperse.

Il direttore generale della Asl Roma 6, Narcisio Mostarda.lancia l’allarme amianto a Pomezia. Un vasto incendio ha interessato i capannoni della EcoX,che ha sprigionato un fumo nerissimo e denso e le coperture potrebbero essere state costruite con cemento amianto.L’ASL ha diffuso un comunicato: “Ritenendo possibile la presenza di coperture in cemento amianto sui capannoni dell’impianto, è stato richiesto ad Arpa Lazio di poter estendere le attività di campionamento ambientale al fine di determinare l’eventuale presenza di fibre aerodisperse”.

I cittadini e le associazioni ambientaliste hanno mostrato molta preoccupazione per l’incidente e i rischi per la salute e l’ambiente. In una nota Piegiorgio Benvenuti e Fabio Ficosecco,presidente nazionale e segretario romano del Movimento ecologista,EcoItaliaSolidale hanno dichiarato:”Un impianto di deposito di plastiche, carta e altri materiali riciclati andati a fuoco provocano dei danni ambientali di ampie proporzioni, ma se viene confermata la notizia della presenza di coperture in cemento amianto sui capannoni dell’impianto, è un fatto gravissimo che non può essere rilevato solamente dopo un grave incidente o un incendio”.
La sindaca di Roma e della città metropolitana, Virginia Raggi,ha  raccomandato ai cittadini di 21 comuni, tra i Castelli Romani e il litorale a sud di Roma, di tenere chiuse le finestre. La sindaca in una nota ha dichiarato: “Siamo in contatto con le amministrazioni comunali della zona sud di Roma interessati dalla nube che si è sprigionata questa mattina da una azienda di Pomezia. Come da indicazioni dell’Azienda sanitaria Rm6 invito i cittadini dei Comuni di Nettuno, Anzio, Pomezia, Ardea, Velletri, Lavinio, Lanuvio, Genzano, Albano laziale, Ariccia, Nemi, Castel Gandolfo, Marino, Ciampino, Frascati, Grottaferrata, Rocca di Papa, Rocca Priora, Monte Compatri, Monte Porzio Catone e Colonna a tenere chiuse le finestre delle abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio – assistenziali, limitare gli spostamenti se non strettamente necessari e nei prossimi giorni di lavare con accuratezza frutta e verdura, come prescritto e indicato dalla struttura sanitaria”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...