ALESSANDRIA. IL LIVORNO HA FATTO IL SUO DOVERE,I GRIGI SOLO A META’.

Il Livorno ha risposto positivamente alla chiamata di Luca Di Masi battendo la cremonese per 1 goal a 0,ma l’Alessandria non ne approfitta per riprendere la testa del campionato.
Un’occasione unica,dopo il sorpasso della Cremonese ai danni dei grigi,gettata alle ortiche. La partita della promozione giocata come se fosse una delle tante.
Questa sarebbe dovuta essere la gara che vale tutto un campionato; sprecata anche l’opportunità per riprendersi ciò che è appartenuto ai grigi per l’intera stagione e ceduta alla Cremonese solo nel finale con molti interrogativi che non trovano risposta.  Il Livorno ha fatto il suo dovere, i Grigi no o forse solo a metà.
La partita ha visto per la prima volta di Felice Evacuo in campo dall’inizio da titolare. La formazione dell’Alessandria con Gonzalez e Evacuo, l’ex Parma, al posto di Bocalon. Gli altri confermati con Piccolo, che non si è allenato i primi  due giorni. La Lupa Roma con il 4–3-1-2,Mastropietro avanzato a far coppia con Iadaresta.
Lo stadio ‘Galli’ si è colorato di grigio con oltre 120 tifosi sugli spalti che ancora vogliono credere nella squadra e nella promozione. I cori iniziano prima del fischio d’inizio. I grigi esultano al 9′,per la rete segnata da Felice Evacuo su calcio di rigore,concesso per intervento falloso di Rosato su Iocolano,entrato deciso in area dopo un dribbling. . Pillon esulta scatenatissimo correndo e dando consigli ai giocatori in campo. Il brivido per il possibile raddoppio al 21′,ma  il sinistro di Gonzalez trova di Bremec a respingere. L’Alessandria ha gestito l’incontro fino al 37′ quando su punizione dalla trequarti destra,difesa e Vannucchi non si accorgono del possibile inserimento di Gigli,fatto non passato inosservato dalla panchina con Pillon che richiamava la difesa inascoltato. Pareggio della Lupa Roma  con concorso di colpa.
Al 3′ della ripresa è la Lupa che rischia di andare in vantaggio con Mastropietro che  incrocia e la palla sfiora e finisce sul fondo.Il fronte si  Capovolge e in contropiede Gonzalez infila Bremec,alto sulla traversa. A metà tempo Pillon decide la sostituzione giocando la carta di Rosso. Nicco al 28° della ripresa si fa largo in area,ma il tiro è deviato,Gonzalez interviene di testa:palla fuori.Per Pillon è giunto il momento di tentare l’ultima chanse con il 4-3-3, fuori Barlocco e dentro Bocalon,con tre attaccanti in campo. Dopo 35′ minuti di gioco un batti e ribatti, colpo di testa di Celjak, ma la traversa nega il raddoppio . Partita ai recuperi con Vannucchi  che para su tiro di Celi che con una ripartenza siede la difesa.
Ultimora:
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...