ASTI. TRAFFICO ILLECITO DI MATERIALE FERROSO SCOPERTO DALLA GUARDIA DI FINANZA.

Un traffico illecito di materiale ferroso tra il Piemonte e la Lombardia è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Asti. La quantità di 230 mila tonnellate di rottami ferrosi, in Piemonte e Lombardia, con un  valore di 60 milioni di euro e  22  persone coinvolte,responsabili anche di reati tributari. L’indagine partita dall’attività di verifica fiscale di una società astigiana operante nel settore. La Guardia di Finanza avrebbero accertato un imponibile per oltre 120 milioni di euro e 5 società coinvolte. Gli investigatori hanno accertato la presenza di 10 soggetti sconosciuti al fisco che hanno omesso di dichiarare 108 milioni di euro. Il comando provinciale della Guardia di Finanza ha accertato che “la filiera era composta dall’impresa verificata  e da soggetti diversi dai reali fornitori, questi ultimi tutti con un elevato indice di pericolosità fiscale, in quanto privi di impianti e attrezzature e delle previste autorizzazioni per l’esercizio dell’attività”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...