BOLOGNA.E’ MORTO GIORGIO GUAZZALOCA,L’UNICO “NON COMUNISTA” ALLA CARICA DI SINDACO DI BOLOGNA.

QUALCHE VOLTA NEI LIBRI DI STORIA CI SI ENTRA PER CASO E QUESTO FU IL CASO DI GIORGIO GUAZZALOCA CHE TRA IL 1999 E IL 2004 DIVENNE SINDACO DI BOLOGNA.

Un giorno per pura casualità e per i demeriti della lista che sosteneva Silvia Bartolini  Giorgio Guazzaloca vinse le elezioni per diventare sindaco della “grassa e rossa ” Bologna.Quella esperienza,nell’estate del 1999,apparve a più di un anticomunista come la sconfitta dell’armata rossa pronta a far abbeverare i cavalli nella fontana di Trevi passando perla rossa Bologna. Nella Bologna rossa, città da sempre governata dai comunisti nessuno pensava che  un ex garzone di macelleria,Giorgio Guazzaloca, sostenuto dal centro-destra, sarebbe potuto diventare sindaco. Al secondo turno delle comunali i bolognesi distratti fecero vincere il “Guazza”,che battendo la candidata del “Partito”,Silvia Bartolini,divenne il primo sindaco anticomunista o non comunista di Bologna.Bologna che per 54 anni era stata considerata la vetrina del PCI e di un modello sociale di la da venire cadde in mani nemiche e con essa le certezze che il nocciolo duro della sinistra potesse venire meno ai suoi ideali.

Guazzaloca,il garzone che si era costruito una azienda di successo,amava leggere libri e giornali,simpatizzante del partito repubblicano di Giorgio La Malfa. Amava citare frasi di Indro Montanelli e Gianni Brera. Intelligente,Guazzaloca, stava dentro il sistema bolognese senza mai diventare un uomo del partito.  La politica vissuta guardando ai problemi reali senza mai perdersi nelle apparenze. Al cronista della Stampa che si era recato nel suo ufficio di via degli Orefici 2 si raccontò così: “Per me un politico deve essere quel che fa. La politica è mettersi in mutande, correre e farsi misurare. Veltroni, da sindaco, faceva un annuncio al giorno. Io dicevo ai miei: le cose si prima si fanno e poi si dicono”.

Nel 1999,Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini sarebbero dovuti essere i veri artefici della sua vittoria,ma per vincere a Bologna dovette nasconderli. Al meeting di CL a Rimini il Guazza in risposta alle sollecitazioni su Fini,allora il più potente esponente di AN,se la cavò con una battuta:” “Un tifoso del Bologna…”. Sempre il “Guazza”preferì far nascondere migliaia di manifesti di sostegno di Berlusconi in cantina.

La colta sinistra bolognese perse l’occasione di battere il garzone mostrando un volto classista lontano dagli ideali che l’avevano accompagnata fino ad allora. Sabina Guzzanti disse: “Non fatevi tentare dalla voglia di votare per un macellaio…”e un altro contributo lo diede il professor Carlo Flamigni, il padre italiano della fecondazione assistita, capolista Ds-Due Torri: «Ho affetto per chi, come Guazzaloca, ha cominciato a lavorare a 15 anni, ma a volte Guazzaloca mi sembra il Chance di “Oltre il giardino”, il giardiniere che ripete sempre sei cose…». Michele Serra scrisse: “Guazzaloca ha fama di persona perbene” e “beato lui, è molto ricco”. Guazzaloca rispose: “Ho proposto a Serra: cedo le mie proprietà in cambio delle sue. Mi ha risposto che non mi conveniva, ma sulla sostanza ha sfumato…”.

Guazzaloca si ammalò molto seriamente dopo essere diventato sindaco,ma ce la fece ad uscirne. Da sindaco aprì il Museo della Resistenza,che accolse l’archivio di Pier Paolo Pasolini. Fece quotare in Borsa Hera. I sindaci di Bologna tutti “discendenti” del Pci, hanno amministrato bene la loro città,ma nessuno entrerà negli annali di storia; Giorgio Guazzaloca resterà il primo e ultimo “non comunista” a governare la città più rossa d’Occidente.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...