DAMASCO. NAVE DA GUERRA RUSSA NEL MEDITERRANEO.

La risposta della Russia al bombardamento missilistico sulla Siria non si è fatta attendere. la reazione muscolare delle due superpotenze militari non permette certamente la pacificazione dell’aera siriana. La nave da guerra russa è entrata nel Mediterraneo e si starebbe dirigendo verso i due cacciatorpedinieri americani che hanno lanciato l’attacco missilistico contro la Siria. L’emittente americana Fox News ha datio la notizia che la fregata ‘Ammiraglio Grigorovich RFS-494‘ da qualche ora ha attraversato lo stretto del Bosforo ed è in navigazione nel Mediterraneo orientale,sulla rotta  delle due navi statunitensi. La vave Russa è armata di missili da crociera ‘Kalibr‘ e,secondo l’agenzia russa Tass, la sua destinazione è il porto siriano di Tartus,docìve si trova una base militare russa.

Mosca, storica alleata del presidente Bashar al-Assad, ha condannato il bombardamento della base di Shayrat, nel centro della Siria, da parte degli americani;bombardamento giustificato dal sospetto che la base militare siriana sia stata coinvolta nel lancio di armi chimiche contro la città di Khan Sheikhoun. Mosca ha attuato alcune contromisure:la sospensione dell’intesa con gli Usa per la sicurezza dei voli durante le operazioni aeree in Siria. Vladimir Putin ha definito l’azione militare americana un atto di aggressione contro uno Stato sovrano che viola la legge internazionale.

Il primo ministro Dimitry Medvedev ha sottolineato come l’attacco missilistico degli Usa sulla Siria è arrivato a “un passo” dal colpire l’esercito russo. I funzionari Usa avevano informato Mosca dell’attacco per evitare di colpire personale russo. La base aerea colpita è la sede di forze speciali ed elicotteri militari di Mosca. Il Cremlino la utilizza per aiutare il governo siriano a combattere Stato islamico e altri gruppi militanti. Medvedev sui social ha dichiarato che gli attacchi Usa sono illegali e sono arrivati a un passo dallo  scontro militare con la Russia.

Il Cremlino durante la riunione del Consiglio di sicurezza ha chiarito che il raid missilistico statunitense  crea un serio ostacolo alla costituzione di una coalizione internazionale per sconfiggere l’Isis e ha contemporaneamente danneggiato le relazioni Usa-Russia. Il consigliere politico di Assad, Buthayna Shaaban ha dichiarato: “La Siria e i suoi alleati,Russia e Iran, risponderanno in maniera appropriata a questa aggressione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...