DAMASCO.DONALD TRUMP ENTRA A GAMBA TESA NEL CONFLITTO E BOMBARDA LA SIRIA.

 

Gli Stati Uniti dopo sei anni di guerra civile  in Siria hanno  attaccato con missili Tomahawk una base militare siriana vicino a Homs. L’operazione contro la base sospettata di essere coinvolta nel raid con armi chimiche di martedì determina un  cambio di strategia nell’area di guerra.Gli USA che fino ad oggi hanno appoggiato,finanziato e armato i ribelli contro Damasco potrebbero entrare direttamente nel conflitto. Le navi USA nel Mediterraneo hanno lanciato alle 4 e 40 ora siriana 59 missili colpendo installazioni militari dell’aviazione, depositi di carburanti e le abitazioni civili di alcuni villaggi in prossimità della base.I morti sono stati 15 di cui 4 bambini e 5 civili. Il presidente,Donald Trump,dopo il raid missilistico  ha chiesto a tutte le nazioni civilizzate di aiutarlo a mettere fine alla guerra in Siria. Israele, la Gran Bretagna e l’Australia hanno dato il pieno sostegno a Trump.La Siria e la Russia hanno condannato l’attacco in aperta violazione di uno sovrano e annunciato che ricorretanno al Consiglio di Sicurezza dell’ONU  contro l’aggressione missilistica. La tv di Damasco nel denunciare l’aggressione ha riferito i raid hanno provocato vittime.Il presidente Assad ha dichiarato che le risposte all’aggressione americane saranno studiate con gli alleati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...