DAMASCO. ATTACCO CON ARMI CHIMICHE SMENTITO DA FONTI DELL’INTELLIGENCE RUSSA:”COLPITO UN DEPOSITO DI ARMI CHIMICHE DEI RIBELLI”.

 

La città di Idlib è in mano ai ribelli nel nord della Siria,negli scorsi giorni è stat il teatro di un sanguinoso attacco chimico che provocato oltre 70 morti,molti bambini e donne. Gli agenti tossici in un primo momento sembravano provenire da un attacco con armi chimiche da parte dell’esercito regolare siriano,ma la provenienza,secondo fonti dell’intelligence Russa, e non smentita pare sia stata da un arsenale ribelle colpito da un bombardamento aereo siriano. Il ministero della Difesa russo ha fatto un resoconto dell’accaduto nella provincia di Idlib,che ha provocato la morte di decine di persone. Mosca ha smentito l’ipotesi che Damasco abbia volutamente portato a termine un attacco chimico.
Le attività militari russe hanno registrato un attacco delle forze aeree siriane su alcuni depositi di armi  ed una fabbrica di munizioni della città di Khan,lo reso noto il portavoce del ministero,generale Igor Konashenkov,che ha anche aggiunto che le armi chimiche prodotte nella fabbrica bombardata sono state utilizzate in Iraq e lo stesso tipo di armi erano state utilizzate dai ribelli ad Aleppo, dove i sintomi in seguito agli attacchi erano gli stessi osservati nei giorni scorsi a Khan e Sheikhoun.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...