MILANO.FOSSE ARDEATINE: IGNORANZA E IMBECILLITA’FANNO GLI STESSI DANNI DEL VENTENNIO FASCISTA.

download fosse ardeatine

Stefano Pavesi,da giugno consigliere di zona della lega nord durante il consiglio del Municipio 8 a Milano ha dichiarato.”La strage delle Fosse Ardeatine? “Una conseguenza del vile attentato dei partigiani in via Rasella”.Le parole dell’estremista di destra militante nel gruppo di estrema destra Lealtà azione hanno scatenato la bufera per le parole pronunciate,ma purtroppo non è l’unico a non conoscere la differenza tra una azione di guerra e un crimine comune. L’attentato di via Rasella come dichiarato anche dai giudici della cassazione:”fu un atto di guerra contro un esercito invasore e legittimato dai trattati internazionali esattamente come lo fu la resistenza,lo sbarco in Normandia e liberazione dell’Europa dal nazifascismo”. Stefano pavesi,26anni,già al centro di polemiche prima delle Comunali, quando il candidato sindaco di centrodestra Stefano Parisi aveva detto di lui:”Mi auguro non venga eletto, non voglio antisemiti nelle mie liste”,provocando la reazione dei vertici della lega, che l’avevano difeso. L’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, dove 335 vittime innocenti furono trucidate dai nazisti,è stato per Stefano Pavesi la circostanza per scatenare nuove polemiche.{}

La seduta consiliare in zona 8 il presidente del Municipio,per Simone Zambelli di Sinistra x Milano,è stato un momento commemorativo per ricordare l’eccidio delle Fosse Ardeatine. Il “camerata e patriota” (ipse dixit) della Lega Nord ha parlato dell’attentato di via Rasella definendolo:”un vile atto compiuto dai partigiani contro i soldati tedeschi”.Giustificando la strage nazista delle Fosse Ardeatine come la “logica” conseguenza dell’attentato di via Rasella.

L’Anpi di Milano con Roberto Cenati ha spiegato: “E’ inammissibile che un rappresentante delle istituzioni possa usare parole così gravi e offensive nei confronti delle 335 vittime innocenti trucidate dai nazisti e di coloro che hanno combattuto per la libertà di tutti noi. Pavesi ha avuto la sfrontatezza di paragonare un atto di guerra partigiana contro l’esercito di occupazione con una strage nella quale i nazisti hanno ammazzato donne e bambini”. Sulla stessa linea il segretario milanese del Pd Pietro Bussolati: “dopo il post su facebook in cui si inneggia all’insegnamento di canzoni fascist, un altro atto di  preoccupante e inaccettabile revisionismo storico manifestato da esponenti politici, candidati nella coalizione di chi diceva di non volere nelle sue liste soggetti legati ai movimenti fascisti e antisemiti”.
Post in cui la scemenza fa occhiolino su facebook se ne contano a decine,in uno di essi ho letto che:”23 Marzo 1944 attentato di via Rasella a Roma ….grazie a vigliacchi comunisti che non si presentarono …ci fu la strage di 335 innocenti alle Fosse Ardeatine ! Questa è la Storia vera da ricordare …..quella del bastardo, da poco scomparso, che fu Onorevole per il PCI, avendo sulla coscienza tutti quei morti” ! Hitler e Mussolini,leggendo la scemenza apparsa su fb,avrebbero potuto chiedere ai soldati americani che sbarcarono in Normandia di presentarsi e consegnarsi ai nazisti per essere arrestati e fucilati. Oppure ai Comunisti che difesero Stalingrado e la Russia di farsi arrestare dall’esercito invasore(sempre nazifascisti) e lo stesso ai partigiani che combatterono in montagna,farsi arrestare dai nazisti e dai fascisti.I fatti di Cefalonia furono un esempio per tutti gli “imbecilli” della storia: “arrendersi ai nazisti voleva dire morire e a Cefalonia morirono tutti o quasi,quelli che combatterono e quelli che si arresero”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...